Come scegliere un abbigliamento da cantiere comodo e sicuro

Ultimo aggiornamento: 18.06.24

 

Questo tipo di abbigliamento è un elemento essenziale per garantire protezione, sicurezza e comfort durante le attività lavorative in un cantiere edile. In questo articolo, esploreremo la sua importanza, le qualità fondamentali nella sua scelta e come debba garantire comfort e sicurezza.

L’industria edile è nota per essere dinamica, impegnativa e talvolta rischiosa. I lavoratori impegnati in questi ambienti hanno bisogno di un abbigliamento adeguato che possa offrire sia comfort durante le lunghe giornate di lavoro, sia la protezione necessaria contro i molteplici rischi presenti in un cantiere. La scelta dell’abbigliamento da cantiere è fondamentale per garantire la sicurezza e il benessere dei lavoratori, oltre a massimizzare la loro produttività. 

Qui di seguito esploreremo i criteri fondamentali per selezionare l’abbigliamento da costruzione più adatto, mettendo al centro sia la protezione sia il comfort, per assicurarsi che ogni lavoratore sia adeguatamente equipaggiato per affrontare le sfide di questo settore in modo sicuro ed efficiente.

 

Perché è necessario l’abbigliamento da costruzione?

L’abbigliamento da costruzione è fondamentale per diversi motivi. Prima di tutto, offre protezione contro i rischi presenti in un cantiere, come cadute di oggetti, schegge, sostanze chimiche, scosse elettriche e altre potenziali minacce per la salute e l’integrità fisica dei lavoratori. Inoltre, aiuta a migliorare la visibilità dei lavoratori, riducendo il rischio di incidenti causati dalla mancanza di una visione chiara di chi sta lavorando nel caso operi in condizioni di scarsa illuminazione.

Rispetto a qualche anno fa, i produttori riservano una maggiore attenzione anche allo stile e realizzano capi che non sfigurano nemmeno fuori dall’ambiente strettamente lavorativo, proponendosi come abbigliamento da uomo da sfoggiare anche nel tempo libero.

 

Quali sono le qualità importanti nella scelta dell’abbigliamento?

Quando si sceglie l’abbigliamento da costruzione, diverse qualità sono cruciali per garantire protezione e comodità, a cominciare dalla selezione di un brand affidabile e riconosciuto nel settore. L’abbigliamento lavoro Strauss, per esempio, rappresenta una scelta oculata, visto che l’azienda è attiva sul mercato da oltre 70 anni. 

Ecco quali sono le qualità da tenere in considerazione prima dell’acquisto di un capo di abbigliamento da lavoro: 

• Resistenza e protezione: L’abbigliamento deve essere realizzato con materiali resistenti, come il cotone, il poliestere rinforzato o il nylon, in modo da fornire una barriera solida contro gli agenti esterni e minimizzare i danni in caso di incidenti.

• Visibilità: I colori fluorescenti e le strisce riflettenti sono importanti per aumentare la visibilità dei lavoratori, soprattutto quando operano in condizioni di scarsa luce o durante la notte.

• Adattabilità: L’abbigliamento deve adattarsi bene al corpo del lavoratore, evitando capi troppo stretti o troppo larghi, che potrebbero ostacolare i movimenti o incastrarsi da qualche parte.

• Comfort: La comodità è essenziale per garantire la libertà di movimento e prevenire l’affaticamento dei lavoratori. I capi devono essere leggeri, traspiranti e dotati di aree di ventilazione per ridurre l’accumulo di calore durante i lavori più intensi.

• Certificazioni di sicurezza: È importante selezionare abbigliamento che rispetti le normative e le certificazioni di sicurezza pertinenti così da proteggere adeguatamente i lavoratori.

Come garantire comfort e sicurezza?

Per assicurare che gli operai lavorino in condizioni di totale comodità ma senza venire a patti con la sicurezza – sia che siano impegnati su un grande cantiere, sia in un lavoro artigianale – è fondamentale tenere in considerazione questi aspetti:

• Scelta appropriata: I lavoratori devono essere coinvolti nella scelta dell’abbigliamento da costruzione, in modo da indossare capi che si adattino correttamente alle loro esigenze, taglie e, perché no, al loro gusto estetico.

• Strati: Utilizzare l’abbigliamento a strati consente di adattarsi alle diverse condizioni climatiche e ai cambiamenti di temperatura durante la giornata.

• Protezione addizionale: Integrare l’abbigliamento con dispositivi di protezione individuali (DPI) specifici per il lavoro svolto, come caschi, guanti, occhiali di protezione e calzature antinfortunistiche.

• Manutenzione: Mantenere l’abbigliamento in buone condizioni, riparando o sostituendo capi danneggiati e lavandoli seguendo le istruzioni del produttore per preservarne le proprietà protettive.

 

I migliori materiali per realizzare abbigliamento da cantiere

I materiali utilizzati per l’abbigliamento da cantiere devono soddisfare una serie di requisiti e, in linea generale, devono essere robusti, resistenti all’usura, traspiranti e, quando necessario, ignifughi. Vediamo insieme quali sono i migliori materiali comunemente utilizzati per realizzare i capi d’abbigliamento per chi lavora nel mondo dell’edilizia:

• Cotone resistente: Si tratta di una scelta molto popolare per l’abbigliamento da cantiere perché è traspirante, leggero e confortevole da indossare. È anche resistente all’abrasione e può sopportare condizioni difficili.

• Poliestere e nylon: Questi materiali sintetici sono noti per la loro resistenza all’usura e all’abrasione. Sono spesso utilizzati per rinforzare le parti dell’abbigliamento più soggette a sollecitazioni come quelle in corrispondenza di ginocchia e gomiti e le tasche.

• Tessuti misti: Spesso, si utilizzano tessuti misti, come il cotone-poly blend, per ottenere i vantaggi di entrambi i materiali, ovvero combinare la traspirabilità di uno con la resistenza dell’altro.

• Tessuti ignifughi: Per i lavori che comportano un rischio di esposizione al fuoco o alle alte temperature, è essenziale utilizzare abbigliamento ignifugo e ovviamente tessuti realizzati ad hoc. Si tratta di materiali trattati con sostanze chimiche speciali e quindi in grado di resistere al calore e alle fiamme.

• Materiali riflettenti: Molto di frequente gli indumenti da cantiere includono bande o strisce riflettenti per aumentare la visibilità dei lavoratori in condizioni di scarsa illuminazione o di notte.

• Materiali idrorepellenti: In condizioni di pioggia o umidità, gli abiti da cantiere con proprietà idrorepellenti aiutano a mantenere i lavoratori asciutti e a poter continuare a svolgere le loro mansioni senza avvertire freddo o una fastidiosa sensazione di bagnato.

• Protezioni integrate: In alcuni casi, l’abbigliamento da cantiere può includere protezioni integrate per ginocchia, gomiti o altre parti del corpo che sono particolarmente esposte a danni o lesioni.

In conclusione, la scelta dell’abbigliamento da lavoro comodo e sicuro è fondamentale per proteggere i lavoratori dai rischi presenti in un cantiere edile. Sceglierlo che sia resistente, visibile, adatto e conforme alle normative di sicurezza, insieme all’uso corretto di DPI, contribuisce a garantire un ambiente di lavoro sicuro e confortevole per tutti i lavoratori coinvolti nelle operazioni di costruzione.

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS