Gli 8 migliori avvitatori a impulsi del 2022

Ultimo aggiornamento: 28.09.22

 

Avvitatori a impulsi – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Gli avvitatori a impulsi sono più costosi ma anche più efficienti rispetto ai modelli tradizionali; se ne volete acquistare uno ma non sapete quale, nella nostra guida all’acquisto troverete ulteriori informazioni che vi aiuteranno a scegliere quello più adatto alle vostre esigenze. Nella nostra classifica, invece, troverete gli otto modelli attualmente più richiesti sul mercato; gli acquirenti hanno particolarmente apprezzato il Teccpo TDIW01P, sia per la completezza degli accessori sia per le prestazioni, che non hanno nulla da invidiare agli apparecchi professionali, e il Milwaukee M12BID-0, un dispositivo a batteria dalle dimensioni compatte, estremamente leggero, maneggevole e facile da usare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori avvitatori a impulso – Classifica 2022

 

La maggior parte dei modelli presenti nella nostra classifica sono destinati all’uso hobbistico, ovviamente, ma alcuni offrono prestazioni superiori alla media. Inoltre è presente anche un modello professionale, ideale per i meccanici e i gommisti.

 

Avvitatore a impulsi a batteria

 

1. Teccpo TDIW01P avvitatore a impulsi a batteria con valigetta

 

Nonostante la ditta Teccpo sia comparsa solo di recente si è già fatta una notevole fama nel settore di produzione degli elettroutensili destinati a uso hobbistico e artigianale, ed è già in competizione con i marchi storici del settore.

Il TDIW01P, infatti, si colloca al primo posto tra i migliori avvitatori a impulsi del 2022, scavalcando anche quelli prodotti dalle ditte più blasonate, risultando così uno dei modelli più venduti online. 

Il suo grande successo di mercato è dovuto soprattutto alle prestazioni offerte, che con un coppia di serraggio di 350 N·m sono di tutto rispetto, e alla completezza della confezione, che contiene l’avvitatore, la batteria, il caricabatteria, tre chiavi a bussola e la valigetta rigida per custodire il tutto e trasportarlo all’occorrenza. L’unica pecca è la mancanza di un regolatore di potenza; ciò nonostante, però, le sue prestazioni hanno soddisfatto perfino le esigenze dei meccanici professionisti.

 

Pro

Potente: Nonostante sia un avvitatore a impulsi a batteria, il TDIW01P è caratterizzato da un livello di potenza decisamente alto, con un coefficiente N·m superiore a quello di molti modelli pneumatici di categoria professionale.

Prestazioni: La batteria da 4Ah 18V offre un’autonomia tale da reggere un’intera giornata di lavoro in officina a ritmi serrati; questo aspetto, unito alla potenza, ha stupito anche la fascia di utenza professionale.

Completo: Di solito gli avvitatori a impulsi a batteria sono venduti senza quest’ultima, che va quindi acquistata a parte; il Teccpo invece è completo di tutto: batteria, caricabatteria, chiavi a bussola e valigetta rigida.

 

Contro

Regolatore: Purtroppo manca il regolatore, quindi il Teccpo lavora sempre usando il massimo della sua potenza e della coppia di serraggio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a impulsi Milwaukee

 

2. Milwaukee M12BID-0 avvitatore a impulsi compatto 12 Volt

 

Il Milwaukee M12BID-0 è un altro modello alimentato a batteria ed è apprezzato sia dalla fascia di utenza hobbistica sia da quella professionale, soprattutto grazie alla fama del brand statunitense.

I punti di forza dell’avvitatore a impulsi sono le dimensioni estremamente compatte, che permettono di adoperarlo anche in spazi ristretti, la compatibilità dell’innesto, che permette di adoperare le batterie degli altri elettroutensili Milwaukee appartenenti alla linea M12, e il prezzo, che è mediamente accessibile. Inoltre è dotato di LED per illuminare l’area di lavoro, circuito REDLINK per proteggere utensile e batteria dai sovraccarichi e impugnatura ergonomica; la coppia di serraggio, però, è limitata a soli 112 newton per metro.

L’unica pecca, secondo i pareri degli acquirenti, è la totale assenza di accessori; se non siete già in possesso di altri elettroutensili Milwaukee M12, infatti, sarete costretti ad acquistare a parte la batteria e il caricabatteria.

 

Pro

Affidabile: Il brand Milwaukee è una garanzia a ogni livello, sia amatoriale sia professionale; e infatti questo avvitatore a impulsi è caratterizzato da ottime prestazioni, inoltre la tecnologia REDLINK protegge dai sovraccarichi anche la batteria.

Compatto: Le dimensioni ridotte e l’impugnatura economica gli permettono di lavorare perfino negli spazi più ristretti, il che rende particolarmente adatto per l’uso domestico e come dotazione di emergenza in automobile.

LED: A differenza di altri avvitatori a impulso, questo possiede anche un comodo LED per illuminare l’area di lavoro, quindi può essere usato anche in condizioni di scarsa visibilità.

 

Contro

Accessori: La batteria, il caricabatteria e una eventuale custodia devono essere acquistati a parte, andando così a incidere ulteriormente sulla spesa complessiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a impulsi Makita

 

3. Makita DTW700Z – Avvitatore ad impulsi BL 18V LXT

 

Tra gli avvitatori a impulsi più venduti online, il nuovo Makita DTW700Z si rivela una perfetta soluzione per chiunque sia alla ricerca di un dispositivo potente e pratico da utilizzare.

Il motore offre alte prestazioni e non richiede una particolare manutenzione, inoltre è in grado di ottimizzare i consumi, pertanto potrete usufruire di un’autonomia più prolungata. Si tratta di un avvitatore abbastanza versatile, grazie ai suoi tre livelli di potenza. Nell’impugnatura è incorporato l’invertitore di rotazione, facilmente gestibile durante i lavori.

Una funzione inseribile molto interessante è la modalità di auto stop, che arresta automaticamente lo strumento appena il bullone viene sufficientemente allentato; in questo modo eviterete di perderlo.

Il design è compatto e maneggevole e grazie alla tecnologia XPT, il dispositivo è ben protetto sia dall’umidità, sia dalla polvere. Di certo non si tratta dell’avvitatore a impulsi più economico presente in commercio, tuttavia la spesa vale l’acquisto.

 

Pro

Versatile: L’avvitatore è dotato di un motore molto performante, che grazie ai suoi tre livelli di potenza rende il dispositivo adattabile a ogni tipo di esigenza.

Invertitore integrato: L’invertitore di rotazione è integrato nel manico dell’avvitatore. In questo modo potrete gestirlo facilmente durante i lavori.

Protezione XPT: Grazie al sistema di protezione XPT (Extreme Protection Technology), l’attrezzo è efficacemente protetto da umidità e polvere.

 

Contro

Prezzo: Il costo del prodotto non è basso, pertanto se state cercando un avvitatore a impulsi economico, vi suggeriamo di optare per un altro modello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a impulsi elettrico

 

4. Avvitatore a Impulsi 18V, HYCHIKA 350Nm

 

Facendo una comparazione tra i vari avvitatori a impulsi presenti in rete, questo modello Hychika non passa di certo inosservato. L’attrezzo è dotato di un potente motore, che riesce facilmente ad allentare qualsiasi dado o bullone. Il dispositivo  può essere impiegato tranquillamente per la manutenzione di progetti di costruzione, in quanto risulta molto versatile e si presta a eseguire sia lavori in casa o in officina, sia lavori su macchine di grandi dimensioni e attrezzature pesanti.

Nel kit troverete diverse chiavi a bussola, inoltre il mandrino si adatta alla maggior parte delle dimensioni delle viti. Si tratta di un apparecchio versatile ed efficiente anche se un po’ pesante da gestire.

Il prodotto è completo di valigetta stampata per soffiaggio ad alta densità, finalizzata allo stoccaggio e al trasporto dell’avvitatore e degli accessori. L’involucro esterno è robusto e fornisce una protezione adeguata al dispositivo. Il modello si presenta sul mercato con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

Pro

Efficiente: Il dispositivo può essere impiegato sia per le piccole manutenzioni in casa o in garage, sia per grandi lavori su macchine di grosse dimensioni e attrezzature pesanti.

Batteria: La batteria al litio ha una capacità da 4000 mAh ed è in grado di fornire un’elevata potenza all’avvitatore e una maggiore autonomia.

Valigetta: Il prodotto è accompagnato da una robusta valigetta stampata per soffiaggio ad alta densità, così potrete conservare l’avvitatore e gli accessori e trasportare facilmente il tutto.

 

Contro

Pesante: Nonostante l’avvitatore sia dotato di una comoda impugnatura, il peso del dispositivo è abbastanza importante, perciò la fatica potrebbe farsi sentire, specialmente nei lavori di lunga durata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a impulsi Einhell

 

5. Einhell TE-CW 18Li BL Brushless-Solo avvitatore a impulsi

 

Il TE-CW 18Li BL appartiene alla numerosa famiglia di elettroutensili a batteria Power X-Change prodotta da Einhell, le cui batterie sono intercambiabili tra loro. Dal momento che la tensione di alimentazione è 18 Volt, inoltre, l’avvitatore a impulsi Einhell può essere alimentato anche mediante una batteria non originale, a patto che abbia l’innesto compatibile.

Per questo apparecchio, infatti, sono disponibili due diverse opzioni di acquisto, l’elettroutensile singolo e lo starter kit, che include anche la valigetta, la batteria e il caricabatteria. Ovviamente il singolo avvitatore ha un costo decisamente più accessibile, ed è più conveniente per chi possiede già altri elettroutensili Einhell Power X-Change.

É compatto e leggero e sviluppa una coppia massima di 215 N·m; è dotato dell’innesto standard da mezzo pollice per le chiavi a bussola, inoltre possiede anche l’adattatore per montare i bit e il LED per l’illuminazione. L’unica pecca è la mancanza di un regolatore di potenza.

 

Pro

Compatto e robusto: L’avvitatore a impulsi Einhell è compatto e relativamente leggero, il che permette di usarlo anche con una sola mano; inoltre è realizzato con materiali di buona qualità, quindi è resistente e robusto.

Versatile: Oltre all’attacco standard da mezzo pollice per le chiavi a bussola, possiede anche l’adattatore per i bit; quindi è estremamente versatile visto che può essere usato sia per i bulloni sia per i dadi e le viti.

Power X-Change: La compatibilità delle batterie con gli altri elettroutensili della linea Power X-Change è un altro dei pregi di questo avvitatore.

 

Contro

Adattatore e regolatore: Manca il regolatore di potenza, inoltre l’adattatore per i bit di qualità mediocre e quando viene sottoposto a sforzo eccessivo tende a smontarsi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a impulsi pneumatico

 

6. KSTools 515.1210 Monster avvitatore a impulsi ad alte prestazioni

 

Il KS Tools Monster è considerato il miglior avvitatore a impulsi tra quelli destinati a uso professionale, ma si colloca solo al sesto posto della nostra classifica perché è un modello di nicchia dal costo elevato.

Il Monster è un avvitatore a impulsi pneumatico ad alte prestazioni dotato anche del meccanismo di percussione, di conseguenza è caratterizzato da una potenza a dir poco estrema, infatti è in grado di sviluppare una coppia di ben 1.690 newton per metro. Le sue caratteristiche, quindi, lo rendono particolarmente adatto per l’uso intensivo in ambito professionale, in particolar modo nelle officine meccaniche e per i gommisti.

Dal punto di vista strutturale è fatto molto bene, con il carter in alluminio in modo da ridurre al minimo il peso, che è comunque doppio rispetto a un avvitatore a impulsi di categoria hobbistica; KS Tools, inoltre, produce una vasta gamma di ricambi per questo modello.

 

Pro

Professionale: Dei vari modelli esaminati nella nostra classifica, il Monster è l’unico avvitatore di categoria professionale. L’alto livello di prestazioni lo rende ideale soprattutto per le officine meccaniche e per i gommisti.

Potente: Può raggiungere una coppia massima di ben 1.690 N·m inoltre è dotato del meccanismo di percussione e di un selettore che permette di impostare tre diversi livelli di potenza per la coppia.

Maneggevole: Nonostante il peso superi di poco i due chilogrammi, l’avvitatore a impulsi KS Tools è decisamente maneggevole e l’impugnatura ergonomica con grip antiscivolo incrementa il comfort d’uso.

 

Contro

Costoso: Il prezzo è consistente, ma del resto è perfettamente comprensibile visto che si tratta di un attrezzo progettato per soddisfare le esigenze dei professionisti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a massa battente

 

7. Bosch Professional 06019G4202 Avvitatore a Massa Battente a Batteria

 

Se non sapete dove acquistare un buon avvitatore a massa battente, questo modello professionale marchiato Bosch potrebbe soddisfare le vostre esigenze. L’attrezzo è in grado di offrire delle prestazioni soddisfacenti, grazie al rapporto ottimale tra coppia e testata (particolarmente corta).

Il dispositivo ha ben tre livelli di velocità selezionabili, a seconda del tipo di lavoro che deve essere eseguito.

La struttura dell’avvitatore è robusta e il motore “EC brushless” è performante, ideale per applicazioni gravose che richiedono una certa potenza. L’apparecchio è dotato di luce a LED integrata, molto utile per effettuare dei lavori in punti poco illuminati.

Il portabit 2 in 1 consente di usufruire di più applicazioni, grazie alla combinazione di quadro da 1/2″ ed esagono da 1/4″. Purtroppo batteria e caricabatteria non sono inclusi nel kit, pertanto sarete costretti ad acquistare questi elementi separatamente. A ogni modo sono parti facili da reperire, in quanto le batterie Bosch sono compatibili sia con i nuovi modelli, sia con quelli vecchi della stessa linea. Il rapporto qualità/prezzo è buono e il costo dell’avvitatore non è esorbitante.

 

Pro

Motore: L’avvitatore è robusto e ben realizzato, inoltre è dotato di un motore “EC brushless” molto performante, ideale da utilizzare per lavori che richiedono una certa potenza.

Versatile: Il portabit 2 in 1 permette di usufruire di più applicazioni, grazie alla combinazione di quadro da 1/2″ ed esagono da 1/4″.

Luce integrata: Il modello è dotato di luce a LED integrata, molto utile per eseguire dei lavori in zone poco illuminate.

 

Contro

Batteria: All’interno della confezione non sono presenti né la batteria, né il caricabatteria. Purtroppo sarete costretti ad acquistare questi componenti a parte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avvitatore a impulsi pneumatici

 

8. BRILLIANT TOOLS BT160100 1/2″ Avvitatore ad impulsi ad aria compressa

 

Tra i modelli di avvitatore a impulsi pneumatici venduti a prezzi bassi, questo dispositivo firmato Brilliant Tools potrebbe attirare la vostra attenzione. Si tratta di un avvitatore a percussione ad aria compressa robusto e potente, dotato di doppio martello, ideale per il cambio rapido di tutti i tipi di pneumatici e per altre riparazioni. Grazie alla lubrificazione del grasso a lunga durata, l’attrezzo non richiede nessun tipo di manutenzione particolare.

Il manico è ergonomico e antiscivolo, per favorire al meglio la presa; inoltre assorbe bene le vibrazioni e grazie alla doppia impugnatura, potrete lavorare in totale sicurezza.

Il dispositivo è versatile ed è dotato di ben tre livelli di regolazione, che vi permetteranno di ottimizzare il lavoro. L’aria di scarico viene espulsa verso il basso, grazie all’impugnatura termoisolante. La spina di accoppiamento da 1/4″ è in dotazione, pertanto l’avvitatore è subito pronto all’uso. Il design dell’attrezzo è gradevole, tuttavia il rivestimento tende a graffiarsi facilmente e risulta abbastanza difficile da pulire.

 

Pro

Potente: Il dispositivo è robusto e potente ed è dotato di doppio martello, perfetto per il cambio rapido degli pneumatici e per altri tipi di riparazione.

Manico: Il manico è ergonomico, antiscivolo e termoisolante, per favorire al meglio la presa. Inoltre è in grado di assorbire efficacemente le vibrazioni, grazie alla doppia impugnatura gommata.

Manutenzione: Grazie alla lubrificazione regolare del flusso d’aria e all’olio in dotazione, potrete mantenere efficiente l’avvitatore per lungo tempo.

 

Contro

Rivestimento: Il dispositivo si presenta con un gradevole design, tuttavia il rivestimento tende a graffiarsi facilmente e non è semplice da pulire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori avvitatori a impulsi

 

La versione elettrica di questi apparecchi è comparsa solo in anni recenti, quindi per molti è ancora difficile individuare quale avvitatore a impulsi comprare. La confusione è generata soprattutto dalla potenza dell’elettroutensile e dalle sue effettive capacità.

Caratteristiche di base

Per capire come scegliere un buon avvitatore a impulsi bisogna innanzitutto sapere in cosa si differenzia dai normali modelli elettrici e perché la potenza è così importante ai fini della destinazione d’uso.

Questo attrezzo infatti, fino a qualche anno fa era usato esclusivamente in ambito industriale, nelle officine di riparazione meccanica e in quelle dei gommisti; i dispositivi adoperati, inoltre, erano tutti pneumatici, cioè azionati mediante aria compressa. Negli ultimi anni invece, grazie all’avvento dei motori elettrici a induzione e all’evoluzione tecnologica delle batterie, è stato finalmente possibile creare degli avvitatori a impulso elettrici di dimensioni compatte in grado di generare una coppia che, in alcuni casi, è analoga a quella dei modelli professionali ad aria compressa.

Il vantaggio degli avvitatori a impulso elettrici, soprattutto di quelli alimentati a batteria, consiste soprattutto nella maneggevolezza e nella piena libertà d’uso; ma la maggior parte dei modelli che si trovano nella fascia di prezzo medio-bassa sono destinati esclusivamente all’uso hobbistico e amatoriale. Quelli destinati a uso professionale, sono particolarmente costosi, perché sono in grado di generare una coppia di serraggio molto più elevata.

 

La coppia di serraggio

La coppia di serraggio non è altro che la forza applicata alla torsione della vite, o del bullone, ed è misurata in Newton per metro, indicati mediante la sigla N·m.

La coppia generata da un avvitatore tradizionale può variare dai 20-60 N·m dei modelli hobbistici fino ai 60-120 N·m di quelli destinati a uso professionale; gli avvitatori a impulsi, invece, superano di gran lunga questi valori e sono caratterizzati da una coppia nettamente superiore.

In questo caso, infatti, si parte dai 110-400 N·m circa generati dai modelli di fascia hobbistica, fino ai 1.500 N·m e oltre per i modelli destinati a uso professionale; di solito, però, anche gli avvitatori a impulsi in grado di generare una coppia compresa tra i 300 e i 600 N·m possono tranquillamente trovare applicazione in ambito professionale, soprattutto nelle piccole officine di riparazione meccanica e presso i gommisti.

La dotazione di accessori

Un aspetto di estrema importanza a cui bisogna fare molta attenzione quando si sceglie un avvitatore a impulsi, specialmente un modello alimentato a batteria, è la sua dotazione di accessori. È bene prepararsi all’idea che questo tipo di apparecchi, infatti, è più costoso rispetto a quelli tradizionali, e che la spesa può incrementare ulteriormente se le batterie e gli altri accessori sono da acquistare a parte.

I modelli più economici del tutto privi di accessori, fatta eccezione alcuni casi sporadici in cui nella confezione sono incluse la custodia, poche chiavi a bussola e dei bit; quindi la batteria e il relativo caricatore sono da acquistare separatamente nella maggior parte dei casi.

È ovviamente possibile trovare delle confezioni kit che includono anche la batteria e il relativo caricatore, nonché un set iniziale di chiavi a bussola di diverse misure e magari qualche bit, ma bisogna spostarsi per forza sui prodotti appartenenti alla fascia di prezzo medio-alta.

 

 

 

Come funziona l’avvitatore a impulsi

 

Le caratteristiche dell’attrezzo

Negli avvitatori tradizionali la punta è azionata da un albero che viene sottoposto a rotazione continua dal motore elettrico; la potenza generata dal motore, quindi, viene applicata interamente alla rotazione dell’albero, ragion per cui parte della stessa viene dispersa invece di generare forza di torsione per la coppia di serraggio.

Nella versione a impulsi questo non accade, in quanto è presente un meccanismo che permette di esercitare una maggiore pressione sull’albero, generando così una maggiore forza di torsione.

Il principio di funzionamento

Gli elementi primari alla base di questo meccanismo sono una molla di compressione, un peso, definito anche massa di impatto o massa battente, e una piccola incudine a forma di T. Quando il mandrino viene messo in rotazione dal motore, inizialmente la molla di compressione e la massa battente ruotano alla stessa velocità; non appena il peso comincia a battere sull’incudine, però, quest’ultima oppone una resistenza alla massa battente, che di conseguenza comincia a ruotare con una velocità minore rispetto a quella del motore e della molla di compressione.

La differenza nelle velocità di rotazione permette al mandrino di ruotare più rapidamente rispetto a un avvitatore tradizionale; la pressione che la massa battente genera sull’incudine, inoltre, viene trasferita alla punta incrementando la pressione perpendicolare generata sulla stessa, producendo così una coppia di serraggio maggiore.

 

La frizione

L’elevata coppia di serraggio degli avvitatori a impulso è ideale per ridurre al minimo lo sforzo quando si devono avvitare viti molto lunghe, oppure quando si devono stringere dadi o bulloni. Questo attrezzo, infatti, esegue tutto il lavoro di leva che di solito viene fatto col braccio, ma in maniera molto più efficiente e applicando una maggiore forza.

Proprio a causa dell’elevata potenza, però, è più facile correre il rischio di rompere le viti o rovinare la filettatura, per evitare questo tipo di problemi si può regolare la coppia mediante il meccanismo di frizione.

Nei modelli più economici destinati esclusivamente a uso hobbistico, di solito la frizione è automatica e agisce in maniera autonoma, adattandosi a seconda della resistenza che la vite o il bullone presentano alla torsione; negli avvitatori a impulso di fascia medio-alta, invece, la frizione può essere regolata manualmente e quindi adattata in maniera ottimale in base al tipo di lavoro da eseguire.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa significa avvitatore a impulsi?

La definizione deriva dal principio stesso di funzionamento su cui si basa questo attrezzo; al suo interno, infatti, è presente un meccanismo costituito da una molla, un peso e un incudine. Quando il motore viene azionato, la molla trasmette il movimento di rotazione al peso, che comincia a battere velocemente sull’incudine; quest’ultima, a sua volta, trasferisce la pressione dei colpi ricevuti al mandrino, sotto forma appunto di impulsi.

A cosa serve l’avvitatore a impulsi?

Il principio di funzionamento su cui si basa l’avvitatore a impulsi gli permette di generare una coppia di serraggio molto più elevata rispetto ai modelli tradizionali, di conseguenza questo strumento serve soprattutto per stringere o allentare dadi, bulloni e viti molto lunghe, che di solito richiedono l’applicazione di una forza notevole.

Questo lo rende utile soprattutto per meccanici e gommisti, nonché per le officine industriali dove viene usato per il montaggio e lo smontaggio di motori, ruote e altre componenti meccaniche. Le versioni per uso hobbistico, invece, sono adoperate per la manutenzione domestica dell’automobile o di altri veicoli, oppure a livello artigianale, per il montaggio di mobili, scaffali, mensole e altri oggetti.

 

Quanto costa un avvitatore a impulsi?

Il prezzo di un avvitatore a impulsi può variare dai 60-100 euro circa dei modelli più economici fino ai 1.500 euro e oltre dei modelli destinati a uso professionale. Altri aspetti che possono influire sul prezzo sono la dotazione di accessori e la tipologia; sul mercato, infatti, si possono trovare sia gli avvitatori a impulso pneumatici, azionati mediante aria compressa, sia quelli elettrici, e questi ultimi possono essere alimentati sia mediante cavo sia a batteria.

 

Che tipo di avvitatore a impulsi va bene per sostituire le ruote?

In genere la coppia di serraggio dei bulloni che assicurano le ruote dell’automobile può variare dai 95 ai 200 N·m circa; le specifiche esatte sono riportate sul manuale d’uso e manutenzione del veicolo, ma in mancanza di quest’ultimo possono essere stabilite mediante l’uso di una chiave dinamometrica. Se si vuole acquistare un avvitatore a impulsi per uso domestico, quindi, da usare per la manutenzione della propria automobile, bisogna orientarsi verso un modello che abbia una coppia di serraggio compresa tra i 100 e i 300 N·m.

 

Dove comprare un avvitatore a impulsi?

Questo attrezzo può essere facilmente reperito presso qualsiasi ferramenta ben fornita, oppure presso un rivenditore specializzato; i prezzi in negozio, però, potrebbero essere leggermente più alti rispetto alle opzioni di acquisto fornite da internet, dove è possibile rivolgersi direttamente agli store delle ditte produttrici o ai siti di e-commerce, come Amazon.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS