Le 8 migliori pompe sommerse del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Pompe sommerse – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Le pompe sommergibili, o più comunemente note come pompe sommerse, sono disponibili sul mercato in un’ampia gamma di modelli dalle caratteristiche diverse. Questi apparecchi, infatti, anche se hanno la comune funzione di sollevare l’acqua, possono essere impiegati per le casistiche più disparate. Nella nostra guida troverete ulteriori informazioni che vi permetteranno di individuare, tra i tanti prodotti in commercio, quello che meglio risponde alle vostre esigenze specifiche. Ai primi posti spiccano soprattutto due modelli professionali: la Lowara DOMO 10VX/B, particolarmente adatta per il trattamento delle acque reflue residenziali; e la Pedrollo Top Multi Tech 2, progettata per l’approvvigionamento idrico domestico da vasche, serbatoi o pozzi relativamente profondi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori pompe sommerse – Classifica 2022

 

Ed eccoci alle otto pompe sommerse che attualmente godono della maggiore popolarità sul mercato. Come potrete vedere, l’elenco accoglie i modelli più disparati, sia per quanto riguarda il costo sia per la tipologia e la destinazione d’uso. Se, in generale, siete soliti fare numerosi lavori di manutenzione potrebbero interessarvi anche un paio di scarpe da lavoro, perciò date un’occhiata alle nostre recensioni cliccando sul link.

 

 

Pompa sommersa Lowara

 

1. Lowara DOMO 10VX/B pompa sommersa per acque cariche monofase con galleggiante

 

La 10VX/B è una delle migliori pompe sommerse del 2022 ed è uno dei modelli più richiesti tra quelli venduti online; appartiene alla serie delle elettropompe per acque cariche DOMO prodotta dalla ditta Lowara, uno dei marchi leader in questo settore. È un modello da 0,75 kW di potenza con la scocca realizzata interamente in lega di acciaio al carburo di silicio, dotata di sistema di tenuta Drivelub Seal.

La pompa sommersa Lowara è adatta sia per la movimentazione delle acque reflue di modesta entità sia per il drenaggio di acque nere e per lo svuotamento di pozzi, cisterne e fosse biologiche; è dotata di interruttore a galleggiante e grazie alla trituratrice con girante di tipo Vortex è in grado di smaltire corpi solidi e filamentosi fino a 50 millimetri di spessore, senza pericolo di intasamento. Trattandosi di un modello professionale, però, è più costoso rispetto ad altri esaminati in questa pagina.

 

Pro

Alta qualità: Il marchio Lowara è ritenuto uno dei più affidabili nel settore, in quanto produce elettropompe destinate a uso professionale. Di conseguenza la DOMO è caratterizzata da una qualità eccellente.

Versatile: Può essere utilizzata tanto per il drenaggio di fosse biologiche e fognature quanto per il sollevamento di acque chiare, quindi è adatta anche come pompa per pozzo.

Robusta e affidabile: La DOMO è interamente realizzata in acciaio inox al carburo di silicio, ed è dotata di un particolare sistema di tenuta che la rende estremamente affidabile.

 

Contro

Costosa: Essendo un prodotto professionale di alta qualità, la DOMO è anche molto costosa, quindi è consigliata soltanto alla fascia di utenza più esigente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pompa sommersa Pedrollo

 

2. Pedrollo Pompa Sommersa Top Multi Tech 2 Con PressControl Integrato

 

A chi, invece, si sta chiedendo dove acquistare la migliore pompa sommersa da utilizzare in ambito domestico per pompare acqua pulita e liquidi chimicamente non aggressivi, consigliamo la Pedrollo Top Multi Tech 2, un’elettropompa di qualità made in Italy che si posiziona nella fascia alta del mercato sia per quanto riguarda le prestazioni offerte sia sul fronte del prezzo.

In comparazione al modello esaminato in precedenza, si rivela più efficiente e funzionale grazie alla presenza dell’innovativo dispositivo elettronico press control che accende e spegne la pompa in maniera automatica a seconda del livello di pressione dell’acqua rilevata all’interno del circuito.

Il motore elettrico monofase da 220 Volt e 0,75 HP di potenza è in grado di pompare fino a un massimo di 80 litri d’acqua al minuto, raggiungendo una profondità di 40 metri e sostenendo una pressione massima di 10 Bar.

Altra caratteristica che contraddistingue la pompa sommersa Pedrollo dai principali prodotti concorrenti è la dotazione di due giranti Noryl costituite da una serie di alette curve che mantengono costante la pressione e il flusso del liquido a prescindere dalla portata della rete idrica domestica.

 

Pro

Efficiente: Progettata per il pompaggio delle acque chiare, è dotata di un motore elettrico monofase con potenza di 0,75 HP che gli consente di prelevare l’acqua da cisterne, pozzi e serbatoi fino a 40 metri di profondità, con una portata di 80 litri al minuto.

Presscontrol: L’elettropompa si avvia e arresta automaticamente all’apertura/chiusura del rubinetto grazie all’implementazione del nuovo dispositivo elettronico press control, che va a sostituire il tradizionale sistema del vaso d’espansione, proteggendo il circuito in caso di mancanza d’acqua.

Affidabile: Il design made in Italy e l’impiego di materiali top di gamma ne fanno un impianto affidabile, strutturalmente robusto e ben realizzato.

 

Contro

Costosa: Come spesso accade, anche in questo caso vale l’assioma secondo cui qualità elevata e prezzi bassi non sempre vanno a braccetto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pompa sommersa per pozzo

 

3. Vevor Pompa per Pozzi Profondi 0.25 KW

 

Se avete l’esigenza di prelevare l’acqua da una cisterna molto profonda e spingerla fino al punto di utilizzo, allora è il caso che diate un’occhiata alla pompa sommersa per pozzo proposta dal brand tedesco Vevor, che rientra tra i modelli più venduti e apprezzati sul mercato per l’ottimo compromesso tra qualità, prestazioni e prezzo.

La solida struttura in acciaio inossidabile 304 la rende molto resistente alla ruggine e alla corrosione per garantire un utilizzo stabile e duraturo nel tempo, riuscendo a sopportare temperature fino a 40°C grazie al protettore termico incorporato che arresta la pompa automaticamente in caso di surriscaldamenti e anomalie.

Con una portata massima di 1.600 litri all’ora, è in grado di raggiungere elevate profondità di immersione sfruttando un efficiente sistema di pompaggio a più giranti che, in combinazione al potente motore elettrico da 0,25 kW, garantisce una maggiore forza di pressione al fluido da spostare verso l’alto.

Il raccordo rapido da ½ pollice la rende, inoltre, compatibile con la maggior parte dei tubi di irrigazione del giardino, mettendo a disposizione anche un cavo di alimentazione particolarmente lungo che ne estende il raggio d’azione fino a circa 20 metri.

 

Pro

Versatile: Progettata per il drenaggio dell’acqua da cisterne, serbatoi e pozzi profondi, si rivela utile non solo per integrare l’approvvigionamento idrico domestico, ma anche per irrigare il giardino, svuotare la piscina e far fronte a situazioni di emergenza come l’allagamento di cantine e garage.

Potente: Grazie al motore elettrico da 250 watt di potenza è in grado di aspirare l’acqua fino a 80 metri di profondità, con una portata massima di 1.600 litri all’ora.

Materiali: È dotata di una struttura molto solida e resistente, con corpo in acciaio inox 304 a prova di ruggine e corrosione, in grado di sopportare anche elevati carichi di lavoro.

 

Contro

Valvola di ritegno: Per evitare che l’acqua si incanali in percorsi alternativi rispetto a quello obbligato, si consiglia l’installazione di una valvola antireflusso che le permetta di fluire verso una sola direzione, impedendone la risalita nelle tubature.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pompa sommersa acque nere

 

4. Al-Ko Draine 20000 HD Comfort Pompa Immersione Per Acque Scure

 

A chi, invece, è alla ricerca di una pompa sommersa per acque nere consigliamo la Al-Ko Draine 20000 HD Comfort, capace di drenare fino a 20.000 litri all’ora, aspirando sporco e detriti dal diametro massimo di 38 mm.

Utile anche per rimuovere l’acqua sporca e il fango da garage, cantine e locali allagati, può raggiungere una profondità massima di immersione di sette metri, permettendo di svuotare agevolmente qualsiasi tipo di vasca o cisterna, fino a 45 mm dal fondo.

Per quanto riguarda l’altezza massima di aspirazione, il modello è in grado di raggiungere prevalenze fino a 11 metri grazie al performante motore elettrico con interruttore termico di sicurezza integrato che arresta la pompa in caso di surriscaldamenti e la riavvia automaticamente dopo una fase di raffreddamento di circa 15-20 minuti.

Nella dotazione è incluso anche un pratico raccordo universale che permette di collegarla a tubi di diverso diametro (da 25 a 39 mm), mentre la trasportabilità è agevolata sia dalle dimensioni estremamente compatte della struttura sia dalla comoda maniglia integrata sulla parte superiore dell’apparecchio.

 

Pro

Funzionale: Progettata per drenare le acque scure e aspirare detriti con diametro massimo di 38 mm, è dotata di un efficiente motore elettrico a bassa manutenzione che le consente di raggiungere una profondità massima di undici metri.

Trasportabilità: Le dimensioni compatte e la pratica maniglia situata nella parte superiore della struttura permettono di trasportare e spostare la pompa agevolmente dove serve.

Compatibilità: Essendo provvista di un raccordo universale, risulta compatibile con tubi di diverso diametro e può essere utilizzata anche per ripulire garage, cantine e locali allagati.

 

Contro

Rumorosa: L’unica pecca, secondo i pareri degli acquirenti, è il forte rumore emesso dal motore quando la pompa è in funzione, che costringe a installarla non troppo vicino agli ambienti domestici.

 

 

 

 

 

Pompa sommersa 1,5 HP

 

5. Hodoy 220V 1.5HP 1.100 Watt pompa sommersa di profondità per pozzi fino a 100m

 

La pompa sommersa 1,5 HP prodotta dal brand Hodoy è un modello professionale ad alta efficienza da 4 pollici di diametro, con il corpo principale, il motore e l’albero in acciaio inox mentre i giranti, i diffusori e la griglia sono in materiale termoplastico.

È ideale soprattutto come pompa sommersa per pozzo, oppure per piccoli impianti di irrigazione, può essere installata sia in verticale sia in orizzontale fino a una profondità massima di 100 metri; la sua portata massima è di 22 galloni per minuto, equivalenti a 83 litri per minuto, mentre quella nominale è di 50 litri al minuto. 

È alimentata dalla comune corrente di rete a 220-240V ed è dotata di valvola di non ritorno a piattina, di scatola di controllo e di 40 metri di cavo privo di giunzioni. Anche in questo caso, però, si tratta di un modello specifico destinato esclusivamente al ripescaggio di acque chiare.

 

Pro

Prezzo vantaggioso: La pompa sommersa Hodoy è solo apparentemente costosa, in realtà ha un prezzo di gran lunga più vantaggioso rispetto ai modelli analoghi prodotti dalle ditte più blasonate.

Efficiente e sicura: Il motore è in grado di pompare acqua anche a profondità prossime ai 100 metri, inoltre è dotato di una protezione termica integrata che protegge la pompa dal rischio di sovraccarico.

Buona pressione: Grazie al sistema dei giranti su più livelli, il modello di Hodoy è in grado di assicurare una buona pressione di esercizio, forte e soprattutto costante.

 

Contro

Specifica: Può essere usata sia in ambito domestico sia professionale, ma soltanto per il pompaggio di acque chiare e prive di impurità consistenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pompa sommersa 20 metri

 

6. TigMig Pompa Sommersa ‎SKM100 Per Pozzi 2700 LITRI/H, 20 Metri

 

La TigMig SKM100 è una pompa sommersa progettata per il drenaggio di elevate portate d’acqua pulita da cisterne e pozzi profondi fino a venti metri, integrando sia l’approvvigionamento idrico domestico sia il sistema di irrigazione del giardino.

La struttura in acciaio inox di elevata qualità la rende molto resistente alla ruggine, alla corrosione e all’usura, mettendo a disposizione anche due pratici anelli di sospensione per calare il dispositivo nelle cavità per mezzo di una corda, e un’efficiente valvola di non ritorno che impedisce il riflusso del fluido nelle tubature, veicolandone lo scorrimento in un’unica direzione.

Il motore da 750 watt sigillato ermeticamente, oltre a produrre un rumore di bassa intensità, è in grado di aspirare fino a 2.700 litri all’ora con un’altezza massima di mandata di 56 metri, riuscendo a lavorare in un range di temperatura da 0 a +50°C grazie al sistema di protezione termica integrato.

Altra interessante caratteristica di questa pompa sommersa 20 metri è la presenza di una pratica scatola di accensione esterna che permette di azionarla comodamente a distanza una volta posizionata all’interno del pozzo o della cisterna, rendendone l’utilizzo più pratico e agevole.

 

Pro

Profondità: La TigMig SKM100 è una pompa sommersa adatta per gli utilizzi in cisterne e pozzi profondi fino a venti metri, con portata massima di 2.700 litri all’ora e prevalenza di 56 metri.

Praticità: Il design affusolato e il cavo di alimentazione lungo 40 metri permettono di calarla anche in cavità particolarmente strette (dal diametro minimo di 10 mm), sfruttando i due pratici anelli superiori per fissarla a una corda durante la discesa.

Silenziosa: La struttura in acciaio inossidabile e la sigillatura ermetica del motore da 750 watt la rendono molto resistente e anche estremamente silenziosa per offrire maggiore flessibilità in merito al suo posizionamento.

 

Contro

Raccordo: Dal momento che l’ugello per il collegamento all’impianto idrico è realizzato in plastica scadente, consigliamo di sostituirlo con uno in rame per evitare perdite e fastidiosi sbalzi di pressione che potrebbero compromettere il corretto funzionamento della pompa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pompa sommersa Einhell

 

7. Einhell GC-SP 3580 LL Pompa Immersione Acque Chiare Fondo Piatto

 

A chi è alla ricerca di un modello più economico, ma di buona qualità, per aspirare modeste quantità di acque chiare da destinare a un utilizzo prevalentemente domestico, consigliamo la pompa sommersa Einhell GC-SP 3580 LL della serie Classic.

Può raggiungere una profondità di immersione massima di sette metri ed è dotata di un sensore di livello a galleggiante che ne permette l’attivazione automatica quando viene rilevata la presenza di acqua all’interno del circuito.

Inoltre, si può scegliere tra il funzionamento continuo e il controllo manuale per azionare la pompa anche con un livello di acqua da aspirare di soli 8 mm, svuotando quasi completamente la vasca o il pozzo di prelievo, fino a un millimetro dal fondo.

Oltre a vantare una struttura molto solida e resistente, dispone di un efficiente motore da 350 watt in grado di pompare fino a 8.000 l/h con una prevalenza massima di 7,5 metri, implementando anche una pratica maniglia superiore che, in combinazione al peso contenuto di soli 4 kg, la rende più pratica e agevole da spostare all’occorrenza.

 

Pro

Approvvigionamento idrico: La pompa sommergibile GC-SP 3580 LL fa parte della serie Classic progettata da Einhell per fornire acqua a sanitari, elettrodomestici e impianti di irrigazione, prelevandola da pozzi, cisterne e serbatoi situati a sette metri di profondità.

Fondo piatto: Il motore da 350 watt è in grado di pompare fino a 8.000 litri d’acqua all’ora, lasciandone solamente un millimetro sulla superficie per ottenere uno svuotamento quasi senza residui.

Sensore a galleggiante: La presenza di questo dispositivo permette alla pompa di azionarsi automaticamente quando il livello dell’acqua da drenare aumenta, evitandone il traboccamento.

 

Contro

Accessori: Dal momento che i raccordi per il collegamento ai tubi di irrigazione non sono inclusi nella dotazione, bisognerà acquistarli separatamente.

 

 

 

 

Pompa sommersa Gardena

 

8. Gardena 15000 Pompa Sommersa Per Acque Sporche e Pulite 2 in 1

 

L’ultimo articolo che vi proponiamo è la pompa sommersa Gardena 15000 2 in 1, utilizzabile per il drenaggio sia delle acque sporche sia di quelle pulite.

Oltre a essere il modello più performante della sua categoria, vanta un design innovativo con tanto di struttura in acciaio inossidabile per garantire un’elevata resistenza all’usura e alle intemperie anche nel caso in cui venisse posizionata all’aperto.

Il motore da 550 watt è in grado di drenare una quantità massima d’acqua di 15.000 l/h, raggiungendo una profondità di sette metri, con in più un pratico manicotto di mandata compatibile con tubi dal diametro di 25, 32 e 38 mm.

Molto utile anche la dotazione di una comoda maniglia superiore che, oltre ad agevolare il trasporto della pompa, permette di calarla o recuperarla all’interno di pozzi e cisterne mediante una corda.

Inoltre, essendo progettata anche per il pompaggio delle acque scure, è in grado di aspirare senza problemi sia i liquami contenenti detriti e impurità con diametro massimo di 35 mm sia i liquidi con temperatura compresa tra 0 e +35°C.

 

Pro

Doppio utilizzo: La Gardena 15000 è un’elettropompa 2 in 1 utilizzabile sia per il drenaggio delle acque chiare sia per il sollevamento delle acque nere, permettendo di far fronte a entrambe le situazioni con un unico acquisto.

Resistente: Oltre a vantare un rapporto qualità/prezzo molto equilibrato, dispone di una solida struttura in acciaio inox che garantisce una maggiore resistenza all’usura e alle intemperie anche nel caso in cui venisse posizionata all’esterno.

Pratica: Grazie all’interruttore a galleggiante si attiva automaticamente quando il livello dell’acqua raggiunge l’altezza impostata.

 

Contro

Limiti prestazionali: Essendo una pompa destinata prevalentemente agli utilizzi domestici, offre prestazioni piuttosto modeste e non adatte a un regime di lavoro professionale.

 

 

 

 

 

Come scegliere le migliori pompe sommerse

 

Per fossa biologica, per piscina o per irrigazione

Per decidere quale pompa sommersa comprare bisogna conoscere il tipo di ambiente in cui dovrà operare, visto che le tipologie sono numerose e differiscono non soltanto in funzione delle misure e delle caratteristiche specifiche del dispositivo. 

Per capire come scegliere una buona pompa sommersa, quindi, invece di badare al prezzo considerate innanzitutto le vostre specifiche esigenze, questo vi aiuterà a concentrare i parametri di ricerca nell’ambito che vi interessa.

Le categorie principali nelle quali rientrano i diversi modelli disponibili in commercio, infatti, sono soltanto tre e sono relative al tipo di acque che la pompa dovrà trattare: le acque nere, le acque grigie e le acque chiare. 

Ogni categoria ha le sue caratteristiche specifiche e i relativi modelli, disponibili in tutte le fasce di prezzo; una volta stabilito il tipo di acqua da movimentare, e di conseguenza la destinazione d’uso primaria del dispositivo, sarete in grado di individuare con maggiore facilità la pompa più adatta.

 

Acque nere e acque grigie

Se avete bisogno di una pompa sommersa da installare in un pozzetto di raccolta delle acque di scarico, in una fossa biologica, in una cisterna o una piscina, allora conviene optare per un modello destinato al sollevamento delle acque nere o grigie.

Questo tipo di pompe sono caratterizzate da dimensioni maggiori, perché il gruppo dei giranti deve possedere un diametro adeguato a permettere lo sbriciolamento di eventuali corpi solidi e residui fangosi, in modo da non intasare il dispositivo. Lo stesso discorso riguarda i dispositivi da usare per il drenaggio di stagni, per esempio, o di locali soggetti ad allagamento, come i sottopassaggi, gli scantinati e i semi-interrati.

Sia i prezzi sia le caratteristiche tecniche delle pompe sommerse destinate al sollevamento di acque nere e grigie, sono standard a prescindere dalla ditta produttrice, e variano soltanto in funzione della potenza del motore, della portata d’acqua e della quota di sollevamento, e andranno quindi scelte a seconda delle esigenze del caso. 

Il costo può variare dai 70 ai 250 euro circa, a seconda della potenza e dell’azienda produttrice; i modelli più diffusi sono quelli con una potenza compresa tra i 250 e i 750 Watt, con capacità di sollevamento fino a 5 metri, il cui costo si aggira dai 70 ai 100-120 euro circa.

 

Acque chiare

Le pompe sommerse per acque chiare, invece, sono usate principalmente nei sistemi di irrigazione e nei circuiti idrici domestici che sono serviti direttamente da un falda acquifera sottostante, mediante un pozzo artesiano, o da un serbatoio d’acqua potabile. 

I modelli da installare nei pozzi artesiani, in particolare, possiedono caratteristiche specifiche: hanno un diametro ridotto e generano una potenza di sollevamento maggiore, che può arrivare fino a 90 metri e oltre a seconda dei casi.

Il prezzo, anche in questo caso, è più o meno analogo a quello delle pompe per le acque nere; fanno eccezione alla regola soltanto le pompe sommerse destinate agli acquari e ad altre installazioni ornamentali, come le fontane da giardino per esempio, i quali sono caratterizzati da un costo decisamente basso.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona la pompa sommersa?

La pompa sommersa non è altro che un dispositivo che lavora in immersione, e che viene usato per sollevare acqua da una cisterna, o da un pozzo, e portarla a una quota maggiore in modo da consentire il drenaggio o il reindirizzamento a un sistema di tubazioni idriche.

Nella maggior parte dei casi, però, le pompe sommerse vengono usate per il drenaggio, quindi per lo svuotamento di piscine, serbatoi, fosse biologiche o locali soggetti ad allagamento, come scantinati, sottopassi e sotterranei in generale.

Il suo principio di funzionamento è semplice: la pompa è azionata da un motore il cui interruttore è collegato a un galleggiante, una volta collocata nel pozzo o nel luogo dove è richiesto il suo utilizzo, la presenza dell’acqua fa sollevare il galleggiante fino ad azionare l’interruttore. 

A questo punto il motore si accende e una flangia inizia ad aspirare l’acqua spingendola verso dei giranti che ne facilitano il deflusso; nel caso di trattamento di acque nere o grigie, inoltre, i giranti hanno anche l’ulteriore funzione di triturare eventuali detriti fangosi e corpi solidi presenti nell’acqua. Una volta azionato, il motore continua a lavorare ininterrottamente fino a quando il livello dell’acqua non si abbassa a un punto tale da far scendere il galleggiante, che riporta quindi l’interruttore in posizione OFF e spegne la pompa.

 

Come controllare una pompa sommersa?

Il controllo di una pompa sommersa deve essere eseguito nel caso in cui questa presenti dei malfunzionamenti, oppure smetta di lavorare improvvisamente e senza ragioni apparenti. In questo caso bisogna innanzitutto rimuovere la pompa dalla sua collocazione e pulirla con un getto d’acqua, in modo da rimuovere i depositi di sporco; a questo punto si deve procedere con un primo esame visivo dell’aspetto esterno, e controllare che non ci siano tracce di corrosione sulle parti metalliche e sulle saldature, oppure crepe nelle parti in plastica. 

A parte l’esame strutturale della pompa, bisogna anche verificare che i cavi elettrici siano integri e ben isolati; se l’esame esterno preliminare non rivela alcuna traccia di corrosione o rottura visibile, e i cavi elettrici risultano ben connessi, isolati e in buono stato, allora bisogna procedere allo smontaggio della pompa per eseguire una verifica sul motore e sulle altre componenti meccaniche, per controllare che non ci siano elementi usurati o corpi estranei che sono andati a intasare i giranti bloccando la rotazione.

Dal momento che questa operazione richiede una certa esperienza e conoscenze tecniche adeguate, è preferibile farla eseguire a un tecnico specializzato; un ulteriore motivo per ricorrere al tecnico, inoltre, è rappresentato dalla garanzia sul prodotto.

Procedere in maniera autonoma al controllo e all’apertura della pompa sommersa, infatti, significherebbe invalidare automaticamente la garanzia sul prodotto; l’intervento personale è consigliabile solo ed esclusivamente se il periodo di garanzia è già trascorso e se si hanno le conoscenze necessarie per eseguire l’eventuale intervento di riparazione da soli.

 

 

 

Come usare una pompa sommersa

 

Come montare una pompa sommersa

Il montaggio di una pompa sommersa varia a seconda del tipo di pompa e del luogo in cui andrà installata; le pompe per pozzi artesiani, infatti, devono essere semplicemente calate fino alla profondità richiesta, dopodiché bisogna collegare i tubi al relativo sistema idrico che la pompa andrà a servire. Per quanto riguarda l’installazione in pozzetti di scarico delle acque piovane o all’interno di cisterne, invece, bisogna preparare in anticipo i raccordi di collegamento.

La pompa sommersa, in questo caso, è dotata di un raccordo angolato da montare sulla mandata della pompa; il raccordo va semplicemente avvitato ma, prima di farlo bisogna coprire la filettatura con uno strato di teflon, in modo da evitare eventuali perdite.

Una volta fissato il raccordo principale alla mandata, prima di collegarlo al tubo di scarico è bene inserire una valvola di non ritorno, in modo da impedire il reflusso delle acque nel momento in cui la pompa è spenta. La valvola di non ritorno dovrà possedere lo stesso diametro del raccordo e del tubo di scarico, ovviamente, ed essere munita di ulteriori raccordi per essere collegata alla pompa sommersa e al tubo di scarico; anche i raccordi della valvola dovranno essere ricoperti di teflon, ovviamente, in modo da assicurare la perfetta tenuta.

Il tubo di scarico, invece, viene fissato al raccordo della valvola e tenuto in sede semplicemente mediante l’uso di una fascetta metallica.

 

Come sbloccare una pompa sommersa

Se la pompa sommersa non parte, probabilmente il motore è in avaria, se invece parte l’acqua non drena, con tutta probabilità è ostruita da qualche corpo estraneo che ha intasato il girante.

Qualsiasi sia la causa del problema, la prima cosa da fare se pensate che la pompa sommersa sia bloccata, è controllare innanzitutto se la stessa è ancora in garanzia. Se il periodo di copertura è ancora valido, infatti, allora conviene chiamare direttamente un tecnico specializzato, meglio ancora se è lo stesso che ha provveduto all’installazione, e lasciar fare direttamente a lui in modo da non invalidare la garanzia sul prodotto.

In realtà l’intervento del tecnico è consigliato anche nel caso in cui non abbiate dimestichezza con questo tipo di attrezzature; per sbloccare la pompa, infatti, bisogna innanzitutto smontare i raccordi ed estrarla dalla sua sede, pulirla a dovere e poi smontarla per accedere alle parti interne. Se non si possiedono le conoscenze adeguate, quindi, si rischia di causare ulteriori danni, soprattutto considerando al motore elettrico e ai relativi contatti.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

6 COMENTARIOS

Renato

February 28, 2022 at 9:57 am

Buongiorno, vorrei sapere se esiste una pompa ad immersione per funzionamento continuo 24 ore. Grazie

Répondre
Flavio EU

March 3, 2022 at 7:41 pm

Salve Renato,

a risposta è sì, la pompa Einhell GC-DP 1020 N che abbiamo esaminato nella nostra classifica, per esempio, può essere impostata sia per accendersi e spegnersi automaticamente sia per funzionare continuamente. Bisogna vedere però che tipo di pompa ti occorre, se per acque chiare o per acque scure, perché la Einhell è per le acque scure.

Saluti

Team EU

Répondre
Stefano

April 1, 2021 at 6:54 pm

Grazie per le delucidazioni sulle caratteristiche delle pompe sommerse. Le considero fondamentali per una scelta consapevole. Vorrei approfittarne per condividere la mia esperienza negativa con un’azienda italiana (Ebara, Gambellara / Vicenza). Lo scorso agosto ho comprato la pompa Best One per acque bianche, che ho installato ad ottobre in un pozzetto di raccolta di acque piovane in una veranda nel sotto piano. A febbraio la pompa è andata in corto. Mi sono rivolto all’assistenza locale che ha rilevato che è entrata acqua nelle parti elettriche. L’assistenza ha richiesto la sostituzione in garanzia per difetto di assemblaggio, ma l’azienda ha rifiutato giustificandosi come segue: “Dalle foto vediamo molto sporco all’interno della rotante, anche all’interno della camicia d’albero.
E’ una pompa per drenaggio NON per acque sporche: drenaggio vuol dire acqua di infiltrazione che di solito non è molto sporca, quasi limpida.”. Ho ribattuto che le acque piovano non sono sporche, ma quasi limpide, ma non hanno cambiato opinione. Potreste darmi un consiglio? Ritenete che l’azienda possa avere ragione? Grazie

Répondre
Flavio EU

April 4, 2021 at 6:30 pm

Salve Stefano,

purtroppo in questo caso non è l’azienda in sé a essere in difetto, in quanto la Ebara è giapponese, ma il rivenditore di zona che tratta i suoi prodotti e che si rifiuta di offrirti l’assistenza.
Quello che si è verificato, quindi, è uno spiacevole caso dovuto in parte alla tua responsabilità (la pompa va installata ma va anche pulita almeno una volta ogni mese o due, proprio per evitare l’accumulo di detriti nel girante); di conseguenza quando l’assistenza ha provato a farti sostituire la pompa, il rivenditore di zona ha colto l’occasione al volo per negartela a causa delle condizioni della girante.
In questo caso diventa difficile stabilire il confine tra torto e ragione, ma è anche una chiara dimostrazione del “carattere” del rivenditore di Gambellara, che preferisce badare al profitto piuttosto che salvaguardare i diritti dei propri clienti.

Saluti

Team EU

Répondre
Stefano

April 11, 2021 at 1:27 pm

Grazie per i chiarimenti, farò tesoro dei vostri consigli operativi per salvaguardare una nuova pompa. Ora ho un’idea molto più chiara delle caratteristiche che deve avere una pompa sommersa per soddisfare la mia esigenza e su come va preservata nel tempo.

Répondre
Flavio EU

April 11, 2021 at 7:19 pm

😉

Répondre