Le 11 migliori scarpe antinfortunistiche del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Scarpa antinfortunistica – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Quando si parla di sicurezza sul lavoro non si possono non citare le scarpe antinfortunistiche, prodotti essenziali per proteggersi da eventuali incidenti che potrebbero accadere in ambienti in cui non è possibile eliminare del tutto certi rischi. Se siete alla ricerca del miglior paio per le vostre esigenze vi invitiamo a dare un’occhiata alla nostra tabella comparativa. Se non avete il tempo di leggere tutto, ecco qui una piccola anteprima: Utility Diadora – Scarpa da Lavoro Bassa Run Net AIRBOX Low S3 SRC è un modello con suola antiscivolo, che resiste alla presenza di oli minerali, e punta in alluminio, per proteggere le dita. Disponibile in varie taglie e colori, non pecca sotto il punto di vista estetico, accontentando chi ha esigenza di oggetti simili ma non vuole rinunciare al proprio gusto. Utility Diadora – Blitz Mid S3 SRC, Scarpa Antifortunistica Alta, invece, ha dalla sua l’appartenenza a norme di sicurezza che garantiscono la possibilità di usarle in qualsiasi luogo di lavoro. Di tipo SC3, hanno una suola resistente e una punta rigida.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 11 migliori scarpe antinfortunistiche – Classifica 2022

 

Se siete alla ricerca di un nuovo paio di calzature ma non sapete bene quali scarpe antinfortunistiche comprare, vi invitiamo a dare un’occhiata alla nostra classifica che trovate più in basso. Per la stesura della stessa abbiamo preso in considerazione il grado di soddisfazione dei consumatori, realizzando una lista delle migliori scarpe antinfortunistiche del 2022.

 

 

Scarpe antinfortunistiche Diadora

 

1. Utility Diadora – Scarpa da Lavoro Bassa Run Net AIRBOX Low S3 SRC

 

Quelle di Diadora sono un paio di scarpe antinfortunistiche che possiamo definire particolarmente interessanti, se consideriamo che è possibile anche sceglierle in vari colori differenti, per accontentare i gusti di tutti, e in varie taglie, così da non far rinunciare chi non trova la sua.

Parliamo di un modello S3, ovvero con puntale in alluminio, la parte del tallone antishock, la suola antiperforazione, antiscivolo e idrorepellente, ovvero utile per lavorare a contatto con l’acqua, quindi sotto la pioggia o su terreni bagnati.

L’esterno è effetto pelle, il tacco è pari a 1 cm e la chiusura è stringata, quindi è un modello facile da gestire e anche di buon impatto estetico. Il costo non è però tra i più bassi, ma, se non sapete dove acquistare per risparmiare, potete fare riferimento al link in fondo.

 

Pro

Estetica: Questo paio di scarpe brilla sotto il punto di vista della scelta dei colori, così da accontentare le esigenze di tutti.

Grado di protezione: Si tratta di un S3, quindi ha una punta in alluminio, la suola antiscivolo e resistente agli oli minerali e all’acqua.

Taglie: Quelle che troverete corrispondono a quelle che siete soliti indossare, quindi non sarete costretti a restituirle per questa ragione.

 

Contro

Costo: Il prezzo è più alto rispetto ad altri modelli, ma la spesa vale l’impresa, quindi ne consigliamo l’acquisto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Utility Diadora – Blitz Mid S3 SRC, Scarpa Antifortunistica Alta

 

Un paio di scarpe che ha incontrato i pareri favorevoli di molti utenti, tanto da essere tra le più acquistate del web, è quello di Diadora, della linea Utility, che sono di tipo SRC S3, quindi rispondono a una serie di caratteristiche.

Sono sicure, tanto da rispondere ad alcune delle norme più importanti, ovvero la ISO 20345:2011, che garantisce che il puntale rigido sia capace di resistere alla caduta di un peso di circa 20 kg da 1 m di altezza, e la ISO 20347:2012.

La suola è antiscivolo e resistente all’acqua e agli idrocarburi, per cui queste scarpe sono indicate anche per lavorare all’aperto e in condizioni climatiche avverse. Disponibili in vari colori, hanno una chiusura stringata e l’esterno in pelle; il costo è buono ma attenzione alla numerazione, in quanto vestono molto larghe. 

 

Pro

Norme di sicurezza: Questo paio di scarpe risponde a due delle più importanti, la ISO 20345:2011 e la ISO 20347:2012, che garantiscono la vostra sicurezza sul lavoro.

Costo: Piace perché molto conveniente in rapporto alle qualità di un prodotto indicato per tutti, visto che è disponibile in diverse taglie.

Suola: Trattandosi di un modello SRC e S3, resiste all’acqua, agli oli ed è quindi anche antiscivolo.

 

Contro

Numeri: Dovrete optare per una o due misure in più rispetto a quelle che siete soliti indossare, in quanto vestono piccole. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche leggere

 

3. Larnmern Scarpe da Lavoro da Uomo LM-30 Ultraleggere

 

Le scarpe antinfortunistiche leggere proposte da Larnmern possono essere annoverate tra i prodotti più venduti grazie soprattutto al loro costo contenuto. Gli utenti alla ricerca di scarpe che possano essere confortevoli, traspiranti e naturalmente proteggere anche le dita dei piedi grazie alla punta in acciaio, troveranno nel modello in questione un prodotto soddisfacente. 

Trattandosi del paio di scarpe più economico della nostra lista, però, non bisogna aspettarsi una protezione assoluta e infatti non hanno alcuna certificazione di livello S1, la suola non può resistere a eventuali perforazioni e non sono impermeabili. Il prodotto dovrebbe dunque essere acquistato solo da utenti che svolgono lavori in cui c’è bisogno di un minimo di sicurezza ma non si tratta di scarpe pensate per lavori intensivi come quelli che si svolgono nei cantieri. 

Il consiglio dei consumatori che le hanno acquistate è quello di optare per un mezzo numero in più, in modo da avere l’assoluta certezza che calzino alla perfezione.

 

Pro

Prezzi bassi: Se non volete spendere centinaia di euro per le vostre scarpe antinfortunistiche dal momento che svolgete lavori in cui non è necessario un livello di protezione elevato, allora le scarpe Larnmern, con il loro costo contenuto, possono fare esattamente al caso vostro.

Leggere: Rispetto alle classiche calzature da lavoro hanno un design molto più piacevole alla vista e si rivelano estremamente leggere con un peso che non supera i 400 grammi.

 

Contro

Suola: Non è antistatica nè antiperforazione, pertanto se lavorate in zone in cui è richiesto un grado di protezione maggiore, il prodotto Larnmern non si rivela il più adeguato poiché senza certificazione S1.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche U Power

 

4. U-Power RL20036 RedLion Point S1P SRC

 

Le scarpe antinfortunistiche U-Power hanno tutte un design giovanile che ricorda più le scarpe da ginnastica che quelle da lavoro. Lo stesso si può dire del modello RedLion Point, con una colorazione nera per le zone rinforzate della scarpa, ovvero il puntale e il tallone, mentre il resto della tomaia ha un pattern geometrico su sfondo leggermente più sbiadito, creando un piacevole contrasto cromatico. 

Immancabile poi il logo del brand sul lato, di colore verde fosforescente come le stringhe. La soletta interna è estraibile ed è in Polysoft, ovvero poliuretano a cellule aperte per non soffocare il piede e lasciarlo respirare, riducendo la formazione di umidità all’interno della scarpa. 

La suola invece è in poliuretano a bidensità, con uno strato antiperforazione e uno per garantire una perfetta aderenza a tutti i tipi di superficie, anche quelle più lisce. Alcuni consumatori lamentano la necessità di sostituire la soletta con una in gel, per rendere le scarpe più comode, soprattutto se usate per più di otto ore al giorno.

 

Pro

Estetica: Il design è gradevole e non fa pensare a una calzatura da lavoro ma piuttosto a una classica scarpa da ginnastica indossata per allenamenti quotidiani.

Traspirante: Sia la tomaia sia la soletta interna sono realizzate in modo da garantire la massima traspirabilità del piede, che non resta così soffocato in un ambiente umido.

Resistente: I materiali utilizzati per la costruzione del modello RedLion Point sono di qualità e resistono anche a intense giornate lavorative.

 

Contro

Soletta: Secondo alcuni consumatori si rivela un po’ troppo rigida, minando dunque il comfort complessivo. Per arginare il problema è possibile sostituirla con una in gel.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche Cofra

 

5. Cofra Meazza S1P BGR191 78430-0000

 

In una fascia di prezzo decisamente interessante troviamo le scarpe proposte da Cofra. La tomaia è realizzata in Microtech, un materiale traspirante costituito da fibre in poliuretano che garantiscono l’impermeabilità e la resistenza ad agenti chimici senza però chiudere il piede all’interno di una camera a tenuta stagna. 

La fodera è in SanyDry per assorbire l’umidità e combattere i cattivi odori fungendo al contempo da antibatterico, un dettaglio fondamentale quando si parla di scarpe e che non dovrebbe mai essere sottovalutato se si ha a cuore il benessere dei propri piedi. Il plantare incluso, Cofra Soft, ha una forma che si adatta a quella della pianta del piede e mentre la parte superiore assorbe il sudore quella inferiore è antiscivolo e antishock, in grado dunque di proteggere da urti. 

Il design non è dei più moderni e alcuni utenti potrebbero trovarlo obsoleto, tuttavia, se non vi importa dell’aspetto estetico, potrebbe rivelarsi il paio di scarpe adatto alle vostre esigenze.

 

Pro

Costo: Il prezzo contenuto delle scarpe Cofra è uno dei fattori che ha convinto i consumatori a optare per queste calzature, scoprendo poi un prodotto che, oltre ad avere un basso costo, è anche di qualità.

Traspiranti: Grazie ad accorgimenti in fase di realizzazione, come la tomaia traspirante e la fodera in SanyDry, le scarpe offrono un buon grado di protezione contro funghi e batteri.

Plantare: Essendo modellato per garantire il massimo comfort il piede potrà muoversi agevolmente ed essere al sicuro da urti e perforazioni.

 

Contro

Estate: Gli utenti riferiscono che le scarpe non possono essere utilizzate durante i periodi dell’anno in cui fa molto caldo, in primavera e in estate, dunque dovrete optare per un modello più leggero.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche Dike

 

6. Dike Primato Reload S1P

 

Dike è un’azienda italiana molto apprezzata nella produzione di abbigliamento e scarpe per il lavoro e, nel corso degli anni, è riuscita ad abbinare efficacia, comfort e stile. Un esempio lampante in questo senso sono le scarpe Primato Reload S1P, esteticamente molto belle, solide e piacevoli al tatto, grazie all’utilizzo di materiali come il vitello scamosciato e il tessuto a rete per la tomaia. Ulteriore valore aggiunto è dato dalla certificazione GRS, ovvero l’utilizzo di materiali di riciclo, il che significa che la produzione delle Reload è attenta all’ambiente e all’ecologia. 

Entrando nello specifico della calzatura, la suola e l’intersuola sono in PU mentre la fodera è in solidbreath, un particolare tessuto la cui conformazione agevola l’eliminazione dell’umidità all’interno della scarpa, assicurando che i piedi restino più freschi e asciutti. Certo la S1P non si può certo definire un modello estivo, dunque, quando le temperature esterne cominciano a salire, è preferibile optare per qualcosa di più leggero. 

Per quanto riguarda la sicurezza, queste scarpe antinfortunistiche vantano un puntale in fibra di carbonio – resistente ma meno fastidioso – una suoletta antiperforazione in PET e sono certificate EN ISO 20345 S1P. Il prezzo di vendita non è economico ma, a nostro giudizio, assolutamente in linea con la qualità complessiva e con l’estetica molto gradevole. 

 

Pro

Ecologiche: Queste scarpe vengono realizzate da Dike con materiali di riciclo, in questo modo la produzione è virtuosa e l’impatto ambientale viene ridotto drasticamente.

Stile: Esteticamente sono molto gradevoli, con abbinamenti cromatici convincenti e con un taglio che permette di utilizzarle anche in contesti non lavorativi.

Sicurezza: Vantano un puntale in fibra di carbonio, che risulta resistente ma che non infastidisce. La suoletta è antiperforazione e tutte le varie caratteristiche della calzatura la rendono certificata EN ISO 20345 S1P. 

 

Contro

Pesanti: Le caratteristiche rendono queste scarpe confortevoli ma inevitabilmente calde, quindi non sono la scelta migliore per i mesi estivi.

 

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche estive

 

7. Hitopteu Scarpe Antinfortunistiche Uomo Donna Leggere Estive

 

Un modello dal costo molto interessante e alla portata di tutti è quello proposto da Hitopteu, che vince anche sotto il punto di vista estetico, dato che sono disponibili in varie combinazioni di colori.

Caratterizzate dal puntale in acciaio che supporta una forza di 200J e una pressione di 1100N, ha la tomaia e la fodera in materiali traspiranti che permettono ai piedi di restare asciutti in tutte le stagioni, mentre si lavora.

La suola è antiscivolo, mentre l’intersuola in kevlar protegge le estremità da oggetti taglienti; leggera e flessibile, ha un tacco pari a 2,5 cm mentre la chiusura è stringata e facile da gestire. Un valido elemento è anche il cuscinetto d’aria, che assorbe bene gli urti.

Unico neo le taglie, visto che queste scarpe vestono un po’ grandi.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Questo paio di scarpe è venduto a un costo interessante, per questo è tra i preferiti dagli acquirenti.

Puntale: In acciaio, può supportare una forza di 200J e una pressione di 1100N, quindi assicura l’incolumità dei piedi.

Suola: Antiscivolo, può contare sull’intersuola in kevlar per proteggere le estremità dalla presenza di oggetti taglienti.

 

Contro

Taglie: Queste scarpe vestono un po’ grandi, per cui meglio optare per un numero in meno rispetto al solito che si è soliti indossare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche Lotto

 

8. Lotto Works Q1997 Jump 500 S1P SRC

 

Effettuando una rapida comparazione con altri prodotti è possibile notare che le scarpe antinfortunistiche Lotto non si limitano ad avere un grado di protezione S1P ma la sigla SRC prevede un livello aggiuntivo. Tale norma ne include in realtà due, SRA e SRB, la prima prevede la resistenza allo scivolamento su superfici bagnate d’acqua e detergente mentre per la seconda la scarpa deve passare un test di resistenza alla glicerina su una superficie d’acciaio. 

Il design è curato e troviamo sulla parte laterale della tomaia il classico logo della compagnia in nero e giallo, ripresi poi anche dalle stringhe per dare un tocco di colore in più alla scarpa. Rispetto ad altre scarpe antinfortunistiche, quelle di Lotto hanno una calzabilità perfetta e la maggior parte dei consumatori ha riportato che il numero scelto può corrispondere al proprio senza andare incontro a brutte sorprese come scarpe troppo strette o troppo larghe che costringono a uno spiacevole reso.

 

Pro

Resistenti: Grazie alla certificazione S1P e SRC le scarpe Lotto riescono a far fronte a situazioni pericolose per magazzinieri, corrieri, idraulici e carpentieri.

Comode: Oltre a una perfetta calzabilità, che consente di scegliere il proprio numero senza troppi problemi, i consumatori riportano un notevole comfort anche in seguito a usi prolungati.

Design: L’estetica del prodotto Lotto è piacevole e grazie all’alternarsi dei colori nero e giallo riesce a convincere anche i più esigenti.

 

Contro

Puntale: Quello in metallo per proteggere le dita dei piedi è un po’ troppo rigido secondo alcuni, limitando dunque il movimento delle stesse.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche Sparco

 

9. Sparco Nitro S3 SRC scarpe da lavoro impermeabili

 

Le Nitro S3, scarpe antinfortunistiche Sparco, hanno un design aggressivo con una bicromia che vede nella parte inferiore la dominanza del colore rosso mentre in quella superiore del nero. Se non fosse presente il livello di protezione offerto all’interno della scheda tecnica, potrebbero essere considerate senza alcun dubbio come un nuovo paio di scarpe da tennis.

Non sono solo piacevoli alla vista ma anche sicure grazie al livello S3 che prevede un puntale di sicurezza, suola antiperforazione, antiscivolo e antiolio, assorbimento di shock nella zona del tallone, e tomaia idrorepellente. Un paio di scarpe complete che possono dunque rivelarsi utili per qualsiasi esigenza. 

Uno dei dettagli che invece convince di meno è la facilità con cui si sporcano, poco indicate dunque per gli utenti più distratti o che non amano prendersi cura delle proprie scarpe una volta tornati a casa dopo una giornata lavorativa. Per un maggiore comfort alcuni utenti consigliano di sostituire la soletta interna con una in gel acquistata separatamente.

 

Pro

Estetica: Anche l’occhio vuole la sua parte e Sparco sembra prendere alla lettera questo detto, offrendo con le sue Nitro un prodotto esteticamente soddisfacente e dal design moderno.

Sicure: Grazie al livello di protezione S3 e SRC, le scarpe Nitro possono essere utilizzate in qualsiasi situazione o lavoro pericoloso.

Presa: Ottima sia su superfici bagnate, asciutte ed estremamente lisce. Perfette dunque per chi passa l’intera giornata a muoversi in magazzino o in una officina.

 

Contro

Cura delle scarpe: Si sporcano facilmente e necessitano dunque di un po’ di attenzione e manutenzione quotidiana se avete intenzione di tenerle sempre in modo impeccabile e presentabili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche donna

 

10. Scarpe Antinfortunistica Donna S3

 

Un paio di scarpe antinfortunistiche dedicate alle donne, che convince per la possibilità di scegliere non solo modelli in tinta unita ma anche con fantasie interessanti e vivaci. L’esterno è in Flyknit mesh, che le rende leggere e anche molto traspiranti.

La suola è in gomma, adatta su terreni scivolosi e antiperforazione, mentre l’intersuola in kevlar ne fa un modello resistente e meno pesante dell’acciaio. Buona anche l’ammortizzazione, per non pesare sulle giunture durante il lavoro.

Il tacco ha un’altezza pari a 3 cm e il puntale è in acciaio, per proteggere i piedi da eventuali cadute. La parte retrostante è riflettente, per essere ben visibili anche di notte; appartengono alla classe S3, quindi sono tra le più interessanti sotto il punto di vista di sicurezza e di convenienza, dato il prezzo giusto.
Non si tratta però di un paio di scarpe da poter indossare tutto il giorno senza subirne una certa scomodità. 

 

Pro

Traspiranti: Questo modello è caratterizzato dal Flyknit mesh, un materiale che le rende leggere e permette ai piedi di respirare.

Suola e intersuola: La prima è indicata per terreni scivolosi ed è antiperforazione, mentre la seconda in kevlar le rende resistenti.

Tacco: Potrete anche contare su un’altezza pari a 3 cm, con grande protezione per schiena a giunture.

 

Contro

Scomode: Se avete intenzione di usarle per tutta la giornata, possono risultare un po’ troppo dure da sopportare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe antinfortunistiche invernali

 

11. Scarpe Antinfortunistiche Upower Real S1P SRC

 

Un buon modello di scarpe antinfortunistiche invernali è quello di Upower, che ha dalla sua un valido rapporto qualità/prezzo e una solidità convincente. Sono di tipo S1P, quindi il classico paio con il puntale in alluminio, una suola antiscivolo e anti perforazione e la parte del tallone antistatica e anti shock.

L’esterno è in tela con inserti scamosciati, che garantiscono allo stesso tempo grande protezione e anche traspirazione. Il tacco a blocco ha uno spessore di 2 cm, per assicurare un minore sforzo delle gambe.

La chiusura è di tipo boa, con lacci e anelli solidi attraverso i quali farli passare; i numeri disponibili sono vari e vestono esattamente come si è soliti indossarli. L’unica pecca è forse quella di non poter scegliere il colore desiderato, quindi esteticamente non sono proprio il miglior paio di scarpe antinfortunistiche in circolazione.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Questo modello è molto interessante perché è venduto a un costo decisamente basso in rapporto alle sue caratteristiche e alla qualità costruttiva.

Esterno: In tela con inserti scamosciati, è resistente e allo stesso tempo rende questo paio di scarpe altamente traspiranti.

S1P: Appartiene a questa tipologia, quindi ha una punta in alluminio, suola antiscivolo e anti perforazione, tallone rinforzato antistatico e anti shock.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare scarpe antinfortunistiche

 

Chi lavora in luoghi dove non tutti i rischi possono essere rimossi deve necessariamente dotarsi di attrezzature da lavoro in cui rientrano occhiali, tute e persino scarpe. Queste sono spesso fornite dal datore ma non in tutti i casi, pertanto, se dovete dotarvi di calzature apposite ma non sapete come scegliere un buon paio di scarpe antinfortunistiche, vi invitiamo a leggere con estrema attenzione la nostra guida che vi illustrerà passo passo tutti gli elementi essenziali di cui tener conto.

Prima di dare un’occhiata al design, ai colori e tutto ciò che solitamente si guarda in una classica scarpa, bisogna capire a cosa corrispondono le varie sigle delle calzature antinfortunistiche. Troverete infatti, affianco al nome del prodotto, anche le norme di protezione: S1P, S3, S1, S2, S5, SRC e HRO. Ognuna di queste indica un tipo di protezione e tra le più comuni troviamo le scarpe antinfortunistiche S1P. 

La normativa prevede un puntale di sicurezza, solitamente in alluminio, una suola antiperforazione e antiscivolo, resistenza agli oli minerali, la zona del tallone antishock e antistatica. La normativa successiva, S3, oltre agli accorgimenti già menzionati precedentemente ha anche una suola scolpita per avere una presa migliore su qualsiasi superficie ed è realizzata in modo da essere idrorepellente, adatta quindi a lavorare sotto la pioggia.

Per capire quale possa fare al caso vostro dovrete dunque avere sott’occhio la tabella della normativa di sicurezza e scegliere le scarpe in base al vostro lavoro.

 

Comfort

Dopo aver stabilito le norme indispensabili per le scarpe antinfortunistiche, potrete passare alla valutazione della comodità delle stesse. Anche in questo caso ci troviamo di fronte a un dettaglio essenziale poiché si tratta di prodotti che indosserete per almeno otto ore al giorno, devono quindi rispettare degli standard qualitativi elevati. 

Qualora acquistiate il prodotto online e non avete dunque la possibilità di provare le scarpe in anticipo per controllare di persona la calzabilità, vi invitiamo a leggere con attenzione il feedback dei consumatori e le nostre recensioni per riuscire a capire se le scarpe calzano a pennello o hanno bisogno di accorgimenti specifici, come l’acquisto di un paio di solette o la necessità di optare per una taglia in più o una in meno. In questo modo non sarete costretti a effettuare un reso che vi farebbe soltanto perdere tempo.

Il comfort passa anche per una corretta traspirabilità, non dimenticate che indossando le scarpe per svariate ore al giorno è possibile che all’interno si crei un ambiente umido, terreno fertile per lo sviluppo di muffe e batteri. Un paio di scarpe in grado di far respirare il piede tramite appositi accorgimenti aumenta esponenzialmente il comfort di utilizzo, riducendo il rischio dell’insorgere di problemi ai piedi che richiederebbero un intervento medico.

Design

Infine, anche l’occhio vuole la sua parte, e se anche voi la pensate così allora prenderete in considerazione le scarpe che si presentano in modo sportivo, con un design curato e un po’ di colore a ravvivare il tutto. Naturalmente, maggiore sarà l’attenzione all’estetica e più il prezzo salirà, alcuni consumatori quindi potrebbero preferire un paio di scarpe monocromatico e che dia poco nell’occhio in modo da abbattere il costo finale. La scelta, in questo caso, dipende esclusivamente dalla vostra sensibilità in merito.

 

 

 

Domande frequenti

 

Dove comprare le scarpe antinfortunistiche?

Tali prodotti, indispensabili per chi esegue lavori pesanti in cui è molto semplice farsi male con una storta, una caduta o semplicemente trasportando pacchi, possono essere acquistati in diversi luoghi, dai semplici negozi fisici che vendono scarpe a quelli specializzati per la sicurezza sul lavoro. 

Tuttavia, se non avete tempo o modo di recarvi in uno di questi, potrete acquistarne un paio mentre siete circondati dalle comode mura domestiche. I prodotti venduti online sono molteplici e sebbene possa essere difficile stabilire la taglia esatta senza provare le calzature prima dell’acquisto, potrete effettuare resi gratuiti in numerosi negozi online.

 

Come togliere la puzza dalle scarpe antinfortunistiche?

Le scarpe antinfortunistiche, per loro stessa natura, sono spesso molto pesanti, chiuse e poco traspiranti. A meno che non acquistiate dei modelli nuovi, pensati appositamente per far fronte a questi difetti, vi ritroverete ben presto a dover eliminare dei cattivi odori provenienti dalle scarpe, dovuti a lunghe giornate lavorative in cui non è possibile far respirare un po’ il piede.

Per eliminare questi cattivi odori potete mettere in atto una campagna preventiva, acquistando delle solette traspiranti, assorbenti o anti-batteriche da sostituire periodicamente, almeno una volta al mese. In caso non abbiate avete avuto questa accortezza, potrete comunque puntare su alcuni metodi alternativi. 

Uno dei più utilizzati è il bicarbonato di sodio, in grado di assorbire l’umidità, eliminando così l’odore sgradevole generato dalla proliferazione di batteri e muffe. Basta un cucchiaio di prodotto all’interno delle scarpe e lasciar agire per una notte.

Altri metodi semplici prevedono l’uso del borotalco, che possiede le stesse proprietà del bicarbonato o puntare sulla flora, inserendo nelle scarpe qualche foglia di salvia e lasciandole per una giornata all’aria aperta ma al riparo dall’acqua e dall’umidità.

 

Chi deve pagare le scarpe antinfortunistiche?

Quando si parla di scarpe antinfortunistiche si fa riferimento a prodotti che servono principalmente ai lavoratori che eseguono incarichi in cui sono presenti dei rischi. Per proteggersi al meglio da cadute e situazioni pericolose non solo per sé ma anche per i piedi stessi, è bene averne sempre a disposizione un paio. 

Tuttavia, se avete appena iniziato un’attività in cui è necessario utilizzarle, non sarete voi a dover aprire il portafogli ma bensì il datore di lavoro, che deve assicurarsi di garantire ai propri dipendenti tutti i mezzi necessari per prevenire qualsiasi tipo di incidente.

Se vi trovate nella posizione di dover acquistare scarpe di questo tipo, per voi o per i vostri dipendenti, dovrete tenere conto di fattori indispensabili come i rischi che non possono essere eliminati del tutto. 

Se per esempio sul luogo di lavoro ci sono spesso superfici bagnate, allora è necessario optare per delle scarpe che abbiano la certificazione SRC o se si lavora in ambienti particolarmente caldi devono possedere la certificazione HRO. Scegliere con cura le scarpe per i propri dipendenti è un passo importante e non va sottovalutato.

 

 

 

Come usare le scarpe antinfortunistiche

 

Le scarpe antinfortunistiche si rivelano indispensabili in una vasta gamma di lavori, da quello del corriere all’idraulico passando per l’elettricista, il meccanico o comunque qualsiasi impiego che presenti dei rischi che non possono essere eliminati del tutto. 

Qualora svolgiate una di queste mansioni ma il vostro datore di lavoro non vi ha fornito delle calzature appropriate o avete semplicemente esigenza di procurarvene un paio, potete dare un’occhiata alla nostra classifica delle migliori scarpe antinfortunistiche.

Ma come si fa a utilizzarle al meglio, prendersene cura ed evitare che le sollecitazioni quotidiane le portino a una fine prematura? Prima di rispondere a queste domande bisogna capire che le scarpe antinfortunistiche si deterioreranno inevitabilmente, tutto ciò che potete fare è ridurne l’usura. Per la suola esistono pochi accorgimenti possibili se non il tenerla pulita e sciacquarla quotidianamente se eccessivamente sporca. È il vero e proprio punto debole delle scarpe poiché sottoposta a un continuo stress, soprattutto se passate gran parte del vostro tempo lavorativo in piedi o camminando. 

Per quanto riguarda la tomaia, invece, è possibile fare in modo che sia sempre ben pulita, lucida e idratata, soprattutto se in pelle. Basta utilizzare una crema neutra, di quelle che si applicano anche sulle mani, una volta a settimana, lasciando riposare le scarpe all’aria aperta per far sì che la crema venga assorbita. Spendendo un po’ di più è possibile acquistare dei prodotti pensati appositamente per le scarpe in pelle, l’unico accorgimento da prendere è verificare con attenzione la tipologia di colore su cui tali creme possono essere applicate.

Se volete che le scarpe durino a lungo, inoltre, vi consigliamo di avere almeno due o tre paia di calzature a disposizione, alternandole ogni paio di giorni per far sì che abbiano anche il tempo di riposare e asciugarsi, soprattutto se si bagnano costantemente.

 

Ogni quanto si cambiano le scarpe antinfortunistiche?

Si può ridurre l’intervallo di tempo, ma alla fine le scarpe antinfortunistiche dovranno comunque essere sostituite. Per garantire sempre livelli di sicurezza accettabili, considerando usi intensivi e quotidiani, le scarpe andrebbero sostituite ogni sei mesi. 

Tuttavia, se curate le vostre calzature come abbiamo precedentemente consigliato, alternandole con almeno un altro paio di scarpe, potrete estendere il periodo di utilizzo anche oltre i 12 mesi. Naturalmente, qualora la suola dovesse rompersi e non riuscire più a garantire la sicurezza del piede da eventuali perforazioni, o altre parti della scarpa dovessero andare incontro a un deterioramento evidente, allora non potrete far altro che cambiare la scarpa anche se ha meno di sei mesi di vita. 

Generalmente, però, la “data di scadenza” delle scarpe antinfortunistiche è molto lunga, arrivando anche a 18 mesi. A meno che non trattiate molto male le vostre calzature dovreste comunque riuscire a utilizzarle per un anno circa.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

12 COMENTARIOS

Annamaria

May 22, 2022 at 5:39 pm

Buonasera,
lavoro in un supermercato e finora ho utilizzato le u-power che dopo 1 anno si sono strappate sulla parte superiore esterna e nella parte parte interna del tallone.Capisco che dopo un anno almeno andrebbero cambiate, ma visto che ci avevo speso € 90,00 mi aspettavo una qualità superiore.
Cosa sarebbe più consigliato per il mio lavoro?
Grazie

Répondre
Flavio EU

May 24, 2022 at 1:39 pm

Salve Annamaria,

Ti suggeriamo di dare un’occhiata alla proposta di Uvex, un brand che gode giustamente di ottima considerzione perché i suoi prodotti sono di qualità, in modo particolare per quel che riguarda proorio le scapre da lavoro. Clicca qui per vedere la loro proposta e ti ricordiamo di prendere in considerazione i modelli certificati S1, come per esempio questo: https://www.amazon.it/Uvex-Boa-SRC-ESD-Antinfortunistiche/dp/B07W4QFJ31/?tag=scontibuono-21

Saluti
Team EU

Répondre
Vindya

March 7, 2022 at 12:00 pm

Salve
Sono una volontaria di croce rossa italiana. Mi potresti dire quali scarpe antinfortunistiche sarebbero perfetto per questo?

Grazie

Répondre
Flavio EU

March 11, 2022 at 5:43 pm

Salve,

la ditta Lewer produce delle calzature antinfortunistiche destinate apposta agli operatori della Croce Rossa Italiana. Le puoi trovare sul sito dei Volontari, dove però costano un po’ di più in quanto personalizzate con il logo della C.R.I., oppure su altri siti online, come questo, dove costano un po’ meno.

Saluti

Team EU

Répondre
Paolo

July 19, 2021 at 5:20 am

Acquistato le Upower quelle che sul collo del piede a il tessuto traspirabile non in pelle . Devo dire che mi sono trovato male neanche dopo 1 anno sopra si sono strappate probabilmente perché ogni tanto mi abbasso e sto sulle punte dei piedi . Se guardate le recensioni su Amazon c’è un mucchio di gente con questo problema con quel tipo di scarpe

Répondre
Flavio EU

July 20, 2021 at 1:51 pm

Salve Paolo,

purtroppo molte persone commettono errori di valutazione quando si tratta di acquistare scarpe antinfortunistiche; quelle che hai descritto tu, infatti, sono destinate a uso “leggero” e non sono progettate per sopportare a lungo le forze di torsione e le sollecitazioni che derivano da chi, per lavoro, cammina molto e assume posizioni non naturali per periodi prolungati (come appunto lo stare sulle punte dei piedi).
Visto che a quanto pare tu fai un uso più intensivo di questo tipo di calzature, ti consigliamo di non badare a spese e di orientarti su un paio di scarpe della ditta Black Hammer, possibilmente in pelle sintetica o materiale composito.

Saluti

Team EU

Répondre
Stefano

April 13, 2021 at 3:05 pm

quali sono quelle che non suonano ai controlli aeroportuali?

Répondre
Flavio EU

April 15, 2021 at 9:45 am

Salve Stefano,

devi semplicemente assicurarti che le scarpe che vuoi acquistare abbiano le placchette di protezione in kevlar invece che in acciaio, perché in genere sono soltanto gli oggetti metallici a far scattare i detector degli aeroporti.

Saluti

Team EU

Répondre
Giorgio

November 6, 2020 at 5:41 pm

Ciao
Vi devo chiedere un consiglio, attualmente indosso le Glove Textile Diadora , ma oramai hanno fatto il loro tempo , non che le ho consumate tanto o “spaccate” perchè lavoro in cantiere , tutt’altro , nel mio luogo di lavoro le scarpe antinfortunistiche sono obbligatorie ma NON sono necessarie, vi chiedo quindi che scarpe antinfortunistiche mi consigliate di comprare tenendo conto che è un luogo chiuso al riparo quindi dalle intemperie , e che non devono avere suole resistenti a chiodi/idrocarburi o qualsiasi altra forma di pericolo ma piuttosto che siano traspiranti leggere e comode
Grazie

Répondre
Flavio EU

November 7, 2020 at 9:09 pm

Salve Giorgio,

ti suggeriamo di dare un’occhiata alle Uvex 1 Sport; queste scarpe sono prodotte da un marchio affidabile e con materiali sintetici di buona qualità, sono un modello sportivo basso e hanno il pregio di essere leggere, traspiranti e di offrire la protezione minima S1 SRC.

Saluti

Team EU

Répondre
valerio

October 23, 2020 at 8:39 pm

dalle recensioni che ho letto avrei l intenzione du comprare le scarpe larnmerin ma son indeciso sul numero visto che ho il 44 abbondante( ad es io che uso molto le adidas porto il 45 e 1/3) accetto consigli grazzzie valerio

Répondre
Flavio EU

October 24, 2020 at 5:01 pm

Salve Valerio,

nella maggior parte dei casi le persone hanno acquistato le scarpe con la taglia abituale, ma non manca chi le ha ritenute troppo piccole o troppo grandi. Se vai sulla pagina Amazon puoi cliccare su “Vestibilità conforme alla taglia indicata. Ordina la tua taglia abituale” e selezionare poi il grafico dove c’è la corrispondenza tra i cm e la taglia. Dai un’occhiata.

Saluti

Team EU

Répondre