Le 7 Migliori Graffettatrici del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Graffettatrici – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Se avete deciso di acquistare una graffettatrice ma volete prima informarvi sui diversi modelli disponibili in commercio e le eventuali differenze tra le varie tipologie esistenti, in modo da non correre il rischio di spendere soldi per l’attrezzo sbagliato, allora vi consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida con gli approfondimenti sul tema. I modelli attualmente più richiesti sono quelli destinati all’uso hobbistico; i più apprezzati tra questi sono la Stanley STHT6-70414, grazie alla sua versatilità e all’eccellente rapporto qualità-prezzo, e la Einhell TC-PN 50, che al pari della precedente è un modello 2 in 1 ma azionato ad aria compressa.

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Graffettatrici – Classifica 2022

 

Vediamo adesso quali sono le sette graffettatrici più richieste sul mercato, a prescindere dalla loro categoria di appartenenza. I diversi modelli sono classificati dal primo all’ultimo in ordine di importanza e per numero di esemplari venduti.

 

Graffettatrice elettrica

 

1. Stanley STHT6-70414 Graffettatrice Elettrica TRE540 per Punti di Tipo A

 

Nonostante la graffettatrice elettrica Stanley TRE540 soffra di alcune piccole limitazioni, rimane uno dei modelli più venduti tra quelli attualmente in commercio, e secondo i pareri dei numerosi acquirenti soddisfatti è una delle migliori graffettatrici del 2022 che si possano reperire nella fascia media di prezzo.

La TRE540 è apprezzata soprattutto per le eccellenti caratteristiche offerte in termini di comfort d’uso; la forma a pistola con l’impugnatura ergonomica e il pulsante a grilletto, infatti, permettono di usarla con il minimo sforzo anche in maniera intensiva e prolungata. 

Può essere usata sia come graffettatrice sia come chiodatrice, nel primo caso è compatibile con i punti di tipo A da 6 a 14 millimetri di larghezza; come chiodatrice, invece, può usare chiodini di tipo J da 12 a 15 millimetri. I risultati migliori, però, si ottengono prevalentemente con le graffette da 8 millimetri e con i chiodini da 12 millimetri.

 

Pro

Ergonomica: L’elevato comfort di utilizzo la rende adatta anche all’uso intensivo e prolungato, ed è una delle caratteristiche più apprezzate della graffettatrice Stanley.

Costo: Rispetto ad altre elettriche “a pistola” disponibili in commercio, soprattutto tra i modelli venduti online, la Stanley è tra quelle che offrono il miglior rapporto qualità-prezzo.

Versatile: La si può usare sia come graffettatrice sia come chiodatrice, e con punti e chiodi di diverse misure, quindi nonostante sia un prodotto hobbistico è decisamente versatile.

 

Contro

Resa: A dispetto della discreta compatibilità con diverse misure, in realtà la resa migliore la offre soltanto con i punti da 8 millimetri e con i chiodini da 12.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Graffettatrice pneumatica

 

2. Einhell TC-PN 50 graffettatrice pneumatica 2 in 1

 

A differenza di altri elettroutensili Einhell, che di solito sono adatti soltanto all’uso amatoriale e domestico, la TC-PN 50 si colloca un gradino più in alto ed è caratterizzata da un livello di prestazioni di tipo semi-professionale.

Si tratta infatti di una graffettatrice pneumatica 2 in 1 compatibile con tubi flessibili dal diametro interno di 9 millimetri, che può essere adoperata sia con le graffette da 5,7 millimetri di larghezza di lunghezza compresa tra 13 e 40 millimetri sia con i chiodi da un millimetro di spessore e di lunghezza variabile dai 25 ai 40 millimetri.

L’ulteriore vantaggio della graffettatrice pneumatica Einhell, inoltre, è quello di essere ben accessoriata; la confezione, infatti, include 500 graffette con lunghezze di 16, 25 e 40 millimetri, 1.000 chiodi da 25 e 40 millimetri di lunghezza, una boccetta di olio lubrificante, un raccordo rapido, due chiavi a brugola, le istruzioni e la valigetta rigida.

 

Pro

Prestazioni: Sono superiori rispetto agli standard comuni degli altri elettroutensili Einhell, e oltre alle applicazioni puramente hobbistiche la rendono adatta anche per l’uso semi-professionale nel settore artigianale.

Versatile e potente: La caratteristica di attrezzo 2 in 1 la rende estremamente versatile, infatti può essere usata sia come graffettatrice sia come chiodatrice; essendo pneumatica, inoltre, ha una notevole potenza di esercizio.

Ben accessoriata: La confezione include una boccetta d’olio lubrificante, un raccordo rapido, due chiavi a brugola, 500 graffette e 1.000 chiodi di diverse misure, il manuale delle istruzioni e la comoda valigetta rigida per contenere il tutto.

 

Contro

Pesante: L’unica limitazione consiste nel peso, che può incidere negativamente sul comfort se la graffettatrice viene adoperata in modo intensivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Graffettatrice manuale

 

3. Bosch Professional HT 14 603038001 Graffettatrice Manuale per Punti tipo 53

 

A differenza dei primi due modelli esaminati, entrambi destinati per l’uso hobbistico e amatoriale, la Bosch Professional HT 14 è una graffettatrice manuale progettata apposta per i professionisti e per gli artigiani.

Visto che è destinata all’uso intensivo, la HT 14 è interamente realizzata in acciaio; il design è semplice ed è molto pratica da usare grazie al manico con inserto antiscivolo, inoltre è dotata anche di blocco dell’impugnatura e dispositivo di regolazione continua della forza di battuta.

È compatibile con le graffe di tipo 53, di larghezza compresa tra i 4 e i 14 millimetri, e con i perni tipo 41 fino a 14 millimetri di lunghezza, quindi è ideale soprattutto per il fissaggio veloce di stoffa, pellicola, cartone catramato, fogli e altri materiali isolanti, reti, listelli di legno. L’unica pecca è il costo, specie per una graffettatrice manuale, ma essendo un prodotto professionale è perfettamente nella media.

 

Pro

Professionale: La graffettatrice manuale Bosch Professional è uno strumento di alta qualità progettato apposta per i professionisti; ciò non toglie, però, che sia adatta anche agli hobbisti più esperti ed esigenti.

Battuta regolabile: A differenza dei modelli destinati a uso hobbistico, la HT 14 permette di regolare la battuta in modo da non danneggiare i materiali durante il fissaggio delle graffette o dei perni.

Versatile: Il fatto di poter utilizzare graffe e perni di tipo professionale e di diverse lunghezze, la rende estremamente versatile per quanto riguarda le applicazioni d’uso.

 

Contro

Prezzo: Il costo è decisamente elevato per una graffettatrice manuale, ma in ogni caso è ben rapportato alla qualità visto che si tratta di un attrezzo professionale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Graffettatrice per legno

 

4. Presch 10005 Graffettatrice Manuale 3 in 1 Certificata TÜV SÜD GS

 

Se state cercando dove acquistare una graffettatrice manuale a prezzi bassi, fareste bene a dare un’occhiata alla Presch 10005; in comparazione alla Bosch esaminata in precedenza infatti, questa ha un prezzo a dir poco irrisorio.

La caratteristica principale della Presch 10005 è quella di essere il modello più economico in commercio a possedere un livello qualitativo di tutto rispetto; non a caso, infatti, si tratta di un utensile in possesso di certificazioni TÜV SÜD e GS. È realizzata in metallo e, alla pari della HT 14 esaminata prima, è dotata di regolazione continua della battuta, leva di blocco e inserto antiscivolo nell’impugnatura.

Questa graffettatrice per legno può “sparare” graffette rettangolari da 4 a 14 millimetri, graffette a U da 10 a 12 millimetri e chiodini da 10 a 14 millimetri, e le sue caratteristiche la rendono adatta sia per l’uso amatoriale e hobbistico sia per lavori artigianali e professionali non intensivi.

 

Pro

Ottima per artigiani: La Presch 10005 è una graffettatrice manuale per legno, quindi è adatta soprattutto per i falegnami e gli amanti del bricolage che si dilettano nella costruzione di oggetti in legno.

Prodotto certificato: La qualità della Presch 10005 è certificata da TÜV SÜD e GS, quindi si tratta di un ottimo prodotto sotto tutti gli aspetti, realizzato con materiali di qualità quasi professionale.

3 in 1: Può fissare due diversi tipi di graffette, quadrate e a U, e anche i chiodini, quindi è decisamente versatile; la dotazione di accessori, inoltre, include anche un assortimento di 200 graffette quadrate, 200 a U e 200 chiodini.

 

Contro

Pesante: L’unica limitazione della Presch 10005 sembra essere il peso, che la rende un po’ faticosa da adoperare per tempi troppo prolungati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Graffettatrice per tappezziere

 

5. Tacwise A8016V Sparapunti per Tappezzeria Compatibile con Graffette Tipo 80

 

La A8016V, prodotta dalla ditta inglese Tacwise, è una sparapunti pneumatica come la Einhell esaminata in precedenza, ma funziona con una pressione da 60 a 100 PSI quindi può essere tranquillamente usata anche con i compressori di piccole dimensioni.

Nella fattispecie si tratta di una graffettatrice per tappezziere e infatti è compatibile esclusivamente con le graffette di tipo 80 da 4 a 16 millimetri di larghezza; è dotata di un sistema per la ricarica rapida e di una impugnatura rivestita in gomma. La Tacwise è caratterizzata da una qualità costruttiva e da un livello di prestazioni a dir poco ottimi, ed è lo strumento ideale per i tappezzieri professionisti.

Proprio per questa ragione però, e per il prezzo consistente, è un prodotto di nicchia richiesto soltanto dai professionisti del settore. Nonostante sia adatta anche per gli hobbisti, infatti, questi ultimi preferiscono optare per modelli meno costosi e più versatili.

 

Pro

Pneumatica: L’alimentazione ad aria compressa la rende estremamente semplice da usare e senza sforzi, anche per tempi prolungati; inoltre funziona anche con compressori di piccole dimensioni.

Ricarica rapida: Il sistema per la ricarica rapida delle graffette la rende particolarmente adatta per i professionisti che la usano in maniera intensiva.

Compatta e solida: Dal punto di vista strutturale è un prodotto di ottima qualità, compatto e particolarmente resistente all’usura, nonché dotato di una impugnatura rivestita in gomma morbida per rendere la presa più salda e confortevole.

 

Contro

Prodotto specifico: Si tratta di un modello di nicchia progettato esclusivamente per i tappezzieri professionisti, è eccellente ma costosa e poco versatile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Graffettatrice a batteria

 

6. Bosch PTK 3,6 LI 603968100 Graffettatrice a Batteria Linea Hobby

 

La PTK 3,6 LI è una graffettatrice a batteria prodotta da Bosch per la sua linea di elettroutensili Hobby, ed è un modello che si distingue soprattutto per il design nuovo e dalle linee decisamente Hi-Tech.

Si tratta di un dispositivo destinato prevalentemente all’uso hobbistico; è alimentato da una batteria al litio integrata da 3,6 Volt, ha una velocità di esecuzione di 30 colpi al minuto ed è compatibile esclusivamente con graffette di tipo 53 da 4 a 10 millimetri di lunghezza.

È dotata di sistema ECP per la protezione elettronica della batteria e del sistema di sicurezza Push+Release, che abilita lo sparo soltanto quando il pulsante viene in contemporanea alla pressione del nasello sul punto da fissare. La PTK 3,6 LI è consigliata soprattutto per il bricolage e i lavori di decorazione, la confezione include anche 1.000 graffette tipo 53 e la custodia in metallo per la graffettatrice.

 

Pro

Ottima qualità: Bosch è un marchio storico nel settore degli elettroutensili, ed è sinonimo di qualità e affidabilità; questa graffettatrice costa un po’ di più rispetto alla media ma è una delle migliori nella categoria hobbistica.

Design ergonomico: Il comfort d’uso assicurato dalla PTK 3,6 LI è decisamente elevato, grazie soprattutto al design futuristico ed ergonomico al tempo stesso, che la rende estremamente maneggevole e comoda da usare.

Sicura: L’affidabilità di questa graffettatrice si estende anche alla sicurezza d’uso, grazie ai sistemi di protezione della batteria e contro l’attivazione accidentale dello sparo.

 

Contro

Prezzo: Pur essendo un utensile di categoria hobbistica, ha un costo decisamente superiore rispetto alla media; di conseguenza è consigliata soltanto ai più esigenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Graffettatrice per cavi telefonici

 

7. Rapid PRO R36E Fissacavi Graffettatrice per Cavi Telefonici

 

Per gli impiantisti di professione, la PRO R36 è la migliore graffettatrice tra i diversi modelli destinati a uso professionale; nominalmente, infatti, si tratta di una graffettatrice per i cavi telefonici, ma è adatta per il fissaggio di qualsiasi tipo di cavo a bassa tensione, a patto che sia di diametro compreso tra i 10 e i 14 millimetri.

È prodotta dalla ditta svedese Rapid ed è realizzata in acciaio temperato, dotata di un sistema di sparo senza rinculo completo di ammortizzatore e di un sistema di caricamento rapido e semplice. Una delle sue caratteristiche più apprezzate, inoltre, è l’elevato comfort d’uso garantito dallo speciale sistema di regolazione dello sforzo su tre diversi livelli; è compatibile con graffette di tipo 7 e di tipo 36, quindi è un modello a destinazione d’uso specifica.

L’unica pecca di questa graffettatrice per cavi telefonici è la totale assenza di graffette nella confezione, per cui vanno acquistate a parte.

 

Pro

Professionale: Anche in questo caso si tratta di una graffettatrice di categoria professionale, destinata in modo specifico agli installatori di linee telefoniche e di cavi a bassa tensione.

Comoda da usare: La forza dello sparo può essere regolata su tre diversi livelli, in modo da facilitare al massimo l’utilizzo e da richiedere meno sforzi da parte dell’operatore.

Solida e resistente: La Rapid R36E PRO è realizzata in acciaio rinforzato e cromato, quindi è estremamente solida e resistente alla corrosione e all’usura.

 

Contro

Priva di accessori: La confezione è del tutto priva di accessori, quindi se dovete usarla subito dovrete acquistare le graffette a parte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Graffette per graffettatrice pneumatica

 

Einhell 4137850 Graffette da 5 Millimetri per Graffettatrice Pneumatica 

 

L’articolo Einhell 4137850 è una confezione contenente 3.000 graffette per graffettatrice pneumatica. Sono realizzate in acciaio zincato e progettate come ricambi ideali per la graffettatrice pneumatica Einhell DTA 25/2, che abbiamo esaminato in precedenza, ma possono essere tranquillamente utilizzate con qualsiasi graffettatrice pneumatica compatibile con la loro misura, incluse ovviamente quelle prodotte dalle altre ditte.

Le graffette Einhell, inoltre, sono adatte per la maggior parte delle applicazioni comuni di fissaggio, quindi per la tappezzeria, le decorazioni, i battiscopa, i listelli di legno, le reti, il filo spinato, le zanzariere e altro ancora.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere le migliori graffettatrici

 

Fare attenzione all’impiego specifico e alla modalità di utilizzo

Capire come scegliere una buona graffettatrice non è difficile, dato che questi attrezzi hanno un carattere decisamente specifico per quanto riguarda le loro applicazioni. I modelli disponibili in commercio, quindi, si differenziano proprio in base alle diverse categorie di utilizzo.

A parte la destinazione d’uso specifica, un altro fattore decisivo nel determinare quale graffettatrice comprare è la mole di lavoro a cui sarà sottoposto l’attrezzo, e di conseguenza con quale frequenza e intensità si prevede di utilizzarlo.

Per quanto riguarda i prezzi, invece, questi possono variare dai pochi euro delle spillatrici da ufficio fino ai 130 euro circa dei modelli professionali completi di accessori; in questo range di prezzo sono incluse sia le versioni manuali sia quelle elettriche e pneumatiche ovviamente, nonché le graffettatrici specifiche per uso chirurgico.

Le differenti tipologie disponibili

Tralasciando le spillatrici da ufficio, che sono adoperate in modo intensivo solamente nelle legatorie e nelle copisterie, le graffettatrici a cui bisogna dedicare un po’ di attenzione durante la scelta sono quelle utilizzate per il fai da te e l’artigianato.

Ci riferiamo ovviamente a quei particolari modelli che sono impiegati dai tappezzieri, dai decoratori, dagli impiantisti, dai falegnami e via dicendo, senza dimenticare ovviamente i chirurghi che ne fanno uso nel pronto soccorso e in sala operatoria.

In questo ambito è possibile scegliere diverse tipologie, sia manuali sia ad alimentazione elettrica o pneumatica; le versioni alimentate sono consigliate soprattutto a coloro che fanno un uso molto intensivo dell’attrezzo, in quanto potrebbe risultare molto scomodo e stancante applicare numerose graffette in rapida sequenza con un attrezzo manuale, senza contare che a lungo andare potrebbe essere deleterio per le articolazioni della mano.

Questo non significa che sul mercato non siano disponibili graffettatrici professionali ad azione manuale, ovviamente, ma solo che il loro acquisto è consigliato esclusivamente a coloro che non devono usarle in maniera particolarmente intensiva. 

Un’altra ragione che rende preferibile l’uso delle graffettatrici elettriche o pneumatiche a quelle manuali inoltre, sempre per quanto riguarda l’ambito professionale, è la minima differenza di prezzo. Se consideriamo un normale modello da tappezziere, per esempio, questa differenza potrebbe essere di 15-20 euro appena.

Le graffettatrici combinate

Sempre a seconda delle esigenze personali, inoltre, sono disponibili in commercio graffettatrici a uso specifico, come quelle per chirurghi a cui abbiamo accennato in precedenza, oppure quelle destinate apposta al fissaggio dei cavi, sia per l’installazione di linee telefoniche sia elettriche.

Un’altra categoria peculiare è rappresentata dalle graffettatrici-chiodatrici, e cioè dai modelli “combinati” che permettono di fissare sia le graffette sia particolari chiodini privi di testa; entrambe le tipologie, per ovvie ragioni, si collocano nella fascia di prezzo medio-alta.

L’ultimo aspetto a cui fare attenzione prima di scegliere una graffettatrice, ma non meno importante rispetto agli altri, è la misura delle graffette con cui si lavora di solito. Alcuni modelli possono applicare un solo tipo di graffette, mentre altri sono compatibili con diverse misure, sia per quanto riguarda la larghezza sia per la lunghezza; anche in questo caso bisognerà scegliere in base alle esigenze personali e al tipo di utilizzo a cui sarà destinato l’attrezzo.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve la graffettatrice?

La graffettatrice, nota anche come graffatrice, cucitrice, pinzatrice o spillatrice, è un attrezzo che serve ad applicare dei piccoli ganci metallici, detti appunto graffette, su materiali di diverso tipo; come per esempio la carta, allo scopo di unire più fogli.

Di conseguenza esistono diverse varianti di questo strumento, ognuna adatta a un determinato tipo di lavoro, come l’applicazione di graffette su legno, cartongesso e perfino muratura, ragion per cui vengono impiegate in diversi ambiti a seconda del modello specifico.

Negli uffici e in ambiente scolastico, per esempio, è molto diffusa la spillatrice, una versione manuale caratterizzata da dimensioni più o meno ridotte a seconda del caso, la quale viene utilizzata esclusivamente per applicare i punti metallici alla carta e unire insieme diversi fogli; le spillatrici possono essere tascabili o da tavolo in base alla mole di lavoro che viene loro richiesta.

Le graffettatrici elettriche sono utilizzate sia in ambito hobbistico e artigianale sia professionale, per applicare rivestimenti di carta, stoffe e tessuti per esempio, e per questo tipo di utilizzo sono impiegate per lo più da tappezzieri e decoratori; ma sono adatte anche per l’applicazione di reti metalliche sui telai, o di strati di materiale isolante sottile.

Alcune graffettatrici, inoltre, hanno la possibilità di funzionare anche come chiodatrici, queste ultime però, a differenza delle sparachiodi usate sui cantieri e in carpenteria, sono in grado di applicare soltanto un particolare tipo di chiodini, i quali sono realizzati in acciaio zincato e hanno la caratteristica di essere estremamente sottili e privi di testa.

 

Come mettere le graffette nella graffettatrice?

L’inserimento delle graffette all’interno della graffettatrice, oppure dei chiodini se è il caso, dipende molto dal tipo di attrezzo. Gli esemplari manuali per esempio, sia quelli da ufficio sia quelli usati per la tappezzeria, sono dotati di una scanalatura situata sulla parte inferiore dell’attrezzo, lo stesso vale per le versioni ad alimentazione elettrica o pneumatica. 

Le graffettatrici-chiodatrici, invece, hanno uno speciale caricatore combinato che permette di alloggiare sia le graffette sia i chiodini, ovviamente non in modo simultaneo. Le graffette vanno inserite appunto nella scanalatura, oppure nell’apposito caricatore nel caso dei modelli combinati, ma per farlo bisogna seguire una procedura ben precisa.

Se l’attrezzo usato è elettrico o pneumatico, assicuratevi che sia staccato dalla sua fonte di alimentazione; controllate poi che la leva di azionamento sia bloccata, soprattutto nelle graffettatrici manuali, in modo da evitare che possa interferire con il caricamento.

Sul lato anteriore o posteriore, a seconda del modello, si trova un pulsante di rilascio che bisogna prima premere e poi ruotare, in modo da sbloccarlo; a questo punto bisogna fare attenzione, in quanto una volta sbloccato la molla che di norma spinge le graffette verso il punto di uscita viene liberata e tende a spingere in direzione opposta.

Una volta estratta la molla spingi-graffette con la relativa asta, potrete inserire le graffette di ricambio, facendo attenzione che siano della misura giusta. Una volta caricato il binario, inserite di nuovo la molla e fate pressione fino a far rientrare il pulsante nella posizione corretta per bloccarlo.

Nel caso in cui il pulsante non riesca a raggiungere la posizione di chiusura, anche comprimendo fino in fondo, allora vuol dire che avete inserito troppe graffette all’interno del binario, e dovrete quindi toglierne una parte.

 

 

 

Come usare una graffettatrice

 

Com’è fatta una graffettatrice

Questo attrezzo, dal punto di vista strutturale, cambia a seconda della sua tipologia; la spillatrice da ufficio, per esempio, nella versione da tavolo è composta da due sezioni incernierate a una delle estremità, oppure al centro se si tratta della versione compatta. 

Le graffettatrici manuali, invece, sono realizzate con un corpo unico centrale nel quale sono inseriti il binario di alloggiamento per le graffette, nella parte inferiore, e la leva di azionamento nella parte superiore.

Il loro corpo principale è realizzato in metallo, in modo da offrire un’adeguata resistenza e durabilità; anche negli esemplari ad alimentazione elettrica o pneumatica, quindi, il corpo principale è sempre realizzato in acciaio naturale o zincato, oppure in leghe metalliche leggere a base di alluminio, o in leghe Monel a base di nichel, rame e altri metalli in piccole percentuali.

I modelli ad azione manuale, e anche alcune varianti elettriche, sono caratterizzati da una leva collocata al di sopra dell’impugnatura; le graffettatrici-chiodatrici, invece, hanno un aspetto più simile a quello di una pistola, in quanto la struttura del caricatore ha una foggia diversa in modo da permettere di alloggiare sia le graffette sia i chiodini.

 

Come aprire una graffettatrice

Anche in questo caso la tipologia di graffettatrice incide molto sul tipo di apertura utilizzato per accedere al caricatore. Le spillatrici e le graffettatrici a leva, manuali o elettriche che siano, sono dotate di un’asta metallica con una molla per spingere le graffette; per aprirle, di conseguenza, bisogna ruotare il meccanismo di blocco che si trova all’estremità posteriore dell’asta, o anteriore a seconda del modello, ed estrarre quest’ultima dall’apposito alloggiamento dove si andranno a inserire le graffette.

Le spillatrici da tavolo, invece, hanno un sistema di apertura diverso in quanto sono composte da due parti distinte che sono incernierate insieme a una delle estremità; per accedere all’alloggiamento delle graffette, quindi, bisogna prima “aprire” le due parti che costituiscono il corpo principale, come si farebbe con un coltello a serramanico.

Le graffettatrici-chiodatrici a pistola, invece, possiedono uno speciale caricatore combinato che ha lo stesso tipo di apertura posseduto dal binario dei modelli a leva; bisogna quindi sbloccare l’asta con la molla in modo da estrarla del tutto e permettere il caricamento del binario.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Einhell DTA 25/2 4000830815 Graffettatrice pneumatica ad aria compressa 

 

Anche la Einhell DTA 25/2 è un attrezzo versatile, compatibile sia con i punti sia con i chiodi, ma a differenza della Stanley esaminata in precedenza, è una graffettatrice pneumatica azionata ad aria compressa, e quindi predisposta al collegamento con un compressore.

È anche più pesante, visto che è interamente realizzata in alluminio pressofuso, ma proprio per questo è molto più solida e affidabile per l’uso intensivo; l’impugnatura è dotata di rivestimento antiscivolo e antivibrazioni, e di una aletta di sicurezza che protegge la mano dell’operatore. 

La confezione include anche 500 graffette da 5,7 x 25 millimetri, 1.000 chiodi da 25 millimetri, due chiavi a brugola e un flaconcino di olio per la manutenzione periodica, il tutto contenuto in una comoda custodia a valigetta in plastica rigida. L’unica pecca è la resa effettiva, purtroppo, che non è costante e di conseguenza ne limita l’uso al solo ambito amatoriale.

 

Pro

Solida: La struttura in alluminio pressofuso la rende alquanto pesante, ma anche estremamente solida e duratura, in grado di sopportare abbastanza bene un eventuale uso intensivo.

Versatile: Funziona sia come graffettatrice sia come chiodatrice, ed è compatibile con i punti da 5,7 millimetri di larghezza e con una lunghezza da 13 a 40 millimetri, e con i chiodi da 10 a 50 millimetri di lunghezza.

Ben accessoriata: La dotazione di accessori include anche 500 graffette, 1.000 chiodi, l’olio e le chiavi a brugola per la manutenzione periodica, tutto contenuto in una comoda custodia a valigetta.

 

Contro

Prestazioni: Non aspettatevi miracoli, purtroppo la graffettatrice Einhell è limitata esclusivamente all’uso amatoriale. È consigliata solo per gli amanti del bricolage.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS