I 7 Migliori Trapani a Colonna del 2022

Ultimo aggiornamento: 28.09.22

 

Trapano a Colonna – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Che siate modellisti, artigiani oppure hobbisti, un trapano a colonna rappresenta una risorsa importante di cui non si può assolutamente fare a meno, ma quale scegliere tra i numerosi modelli disponibili sul mercato? La nostra guida vi aiuterà a valutare meglio le caratteristiche dei diversi trapani, mettendovi in condizione di scegliere quello più adeguato alle vostre esigenze. Per facilitarvi il compito, inoltre, troverete anche le recensioni dei modelli più apprezzati dagli utenti. I migliori, secondo le opinioni degli acquirenti, sono l’Einhell BT-BD 501 E per il buon grado di precisione, e il Femi DP12-921 grazie alle ottime prestazioni e al prezzo accessibile.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 9 Migliori Trapani a Colonna – Classifica 2022

 

 

Trapano a colonna da banco

 

1. Einhell Bt-Bd 501 E, Trapano a Colonna

 

Il trapano a colonna da banco BT-BD 501 E è uno dei due modelli prodotti dalla ditta Einhell che abbiamo esaminato nella guida, entrambi caratterizzati da prezzi bassi. Nonostante sia un prodotto economico, però, secondo i pareri degli acquirenti è uno dei migliori trapani a colonna del 2022, tra quelli venduti online nella fascia degli utensili da hobby a basso costo.

Tra le sue specifiche, infatti, troviamo il sistema di avanzamento a cinghia per la regolazione della velocità su puleggia, nove diverse velocità a partire da 280 fino a 2.350 giri al minuto, piano di lavoro ampiamente regolabile, ribaltabile e inclinabile, e l’interruttore On/Off con bobina di sgancio.

Gli acquirenti sono rimasti positivamente colpiti dalla precisione del BT-BD 501 E, nettamente superiore rispetto alla media dei trapani a colonna da hobbisti dal prezzo analogo. L’unica pecca è il microswitch di sicurezza fin troppo sensibile, che in molti consigliano di modificare.

 

Pro

Potente e versatile: I suoi 500 Watt di potenza gli permettono di forare fino a uno spessore massimo di 50 millimetri e di lavorare senza problemi sia con il legno sia con la plastica e il metallo.

Preciso e silenzioso: La sua precisione è al di sopra della media standard dei trapani a colonna, inoltre è anche decisamente silenzioso rispetto ai modelli prodotti dalle ditte concorrenti.

Economico: Come nella migliore tradizione Einhell, il prezzo di questo trapano è tra i più bassi che potrete trovare, facilmente accessibile anche per i principianti che hanno scarse risorse.

 

Contro

Sicurezza: L’interruttore di sicurezza posto vicino alle cinghie è un po’ troppo sensibile e molti consigliano di modificarlo o di farlo fare a chi ha delle competenze in materia di elettricità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna Femi

 

2. Femi Trapano a colonna DP12-921, 1490 giri/min, 350 W

 

Progettato per i piccoli lavori di perforazione su legno, metallo e materiali plastici, il trapano a colonna Femi DP12-921 si contraddistingue per le dimensioni compatte e il peso di soli 15 kg che lo rendono ideale per chi ha poco spazio a disposizione, ma non vuole rinunciare a un attrezzo efficiente e dalle buone prestazioni.

La base del telaio può essere fissata al piano di lavoro mediante l’uso di viti e bulloni per mantenere una buona stabilità anche durante le forature profonde di materiali particolarmente duri e spessi come il ferro.

Il motore da 350 watt di potenza permette al mandrino di raggiungere una velocità di rotazione massima di 2.650 giri al minuto, regolabile su cinque livelli differenti tramite la cinghia a scatti.

Pur essendo il modello più economico della nostra comparazione, può forare fino a una profondità di 13 cm ed è dotato di una base inclinabile a 45° per lavorare in modo agevole da diverse angolazioni, permettendo di forare anche i punti più difficili da raggiungere.

 

Pro

Praticità: La velocità di rotazione è regolabile su cinque diversi livelli, da 580 a 2.650 giri al minuto, con l’ulteriore vantaggio di poter inclinare il piano di lavoro fino a 45° per ottenere un maggior comfort d’uso.

Stabilità: Riguardo la struttura, questo modello sembra trovare un perfetto equilibrio tra compattezza e stabilità grazie alla base predisposta per il fissaggio sul banco da lavoro, o su uno specifico supporto per trapano a colonna, mediante viti e bulloni.

Versatile: Il mandrino con chiave di serraggio integrata permette di utilizzare punte dal diametro compreso tra 1,5 e 13 millimetri, il che lo rende molto versatile per quanto riguarda gli ambiti di impiego.

 

Contro

Non professionale: Nonostante le buone caratteristiche e la discreta potenza, rimane pur sempre un trapano a colonna economico da destinare agli utilizzi prevalentemente amatoriali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna Fervi

 

3. Fervi Art. 0242 trapano a colonna da banco

 

Il trapano a colonna da banco 0242, prodotto dalla ditta italiana Fervi, è un elettroutensile dalle caratteristiche semiprofessionali che però è apprezzato anche in ambito professionale puro. L’Art. 0242, infatti, si distingue per l’eccellente meccanica o l’ottimo livello di precisione; i materiali di fabbricazione sono di alta qualità e l’assemblaggio è ben curato ed esente da giochi, inoltre è dotato di un sistema digitale di misura della profondità e luce LED integrata per illuminare l’area di lavoro. 

È azionato da un motore da 750 watt di potenza, che genera una velocità regolabile da 180 a 2.770 giri al minuto, ed è dotato di un mandrino autoserrante compatibile con punte dai 2 ai 16 millimetri di diametro. L’unica pecca è che l’azienda Fervi non ha centri di assistenza, quindi in caso di problemi o guasti si può fare affidamento soltanto sul venditore, con tutto quel che ne consegue.

 

Pro

Prestazioni: Nonostante si collochi nel segmento top della fascia hobbistica, il trapano a colonna 0242 ha il pregio di offrire un livello di prestazioni in grado di soddisfare anche l’utenza professionale.

Preciso: Grazie all’assemblaggio solido e privo di giochi, nonché alla presenza del sistema digitale di misurazione della profondità, questo trapano a colonna Fervi assicura anche un elevato grado di precisione.

Versatile: Il mandrino autoserrante è compatibile con punte dai 2 ai 16 millimetri di diametro ed è in grado di eseguire fori in ogni tipo di materiale, dal legno fino all’acciaio e alla ghisa.

 

Contro

Assistenza: Purtroppo la ditta Fervi non possiede centri di assistenza post-vendita, in caso di guasti si può fare affidamento soltanto sui rivenditori quindi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna Bosch

 

4. Bosch 0603B07000 PBD 40 Trapano a Colonna

 

Il trapano a colonna Bosch PBD 40 appartiene alla linea Hobby, riconoscibile dal tipico colore verde della scocca, e il suo principale punto di forza è l’alta qualità dell’elettronica, in particolare il sistema digitale per la lettura della velocità e della profondità di foratura, e il sistema di regolazione della velocità che permette di adattare i giri in base al tipo di materiale sul quale si sta lavorando.

Dal punto di vista della meccanica, invece, soffre di alcune limitazioni che impediscono di sfruttare pienamente le sue potenzialità.

La ruota che regola la discesa del trapano, per esempio, non agisce solo sul mandrino ma anche sul gruppo motore, e secondo alcuni acquirenti la cosa è decisamente scomoda; poi è limitato in altezza, il piano di lavoro non è inclinabile e i suoi 710 Watt di potenza generano elevata rumorosità e vibrazioni molto consistenti, che vanno a incidere negativamente sulla precisione dell’apparecchio.

 

Pro

Elettronica: I sistemi elettronici di regolazione e lettura digitale sono di alta qualità e permettono di ottimizzare al meglio il lavoro in base ai materiali e al tipo di progetto da realizzare.

Versatile: La sua flessibilità d’impiego è notevole. Dai lavori di bricolage e modellismo fino alla costruzione e restauro di mobili, le possibilità d’uso sono molteplici.

Potente: I 710 Watt di potenza generano una velocità massima di 2.800 giri e le permettono di lavorare senza problemi con legno, plastica e metallo.

 

Contro

Impreciso e rumoroso: Proprio a causa dell’elevata potenza, purtroppo, risulta molto rumoroso e genera vibrazioni tali da renderlo inadatto ai lavori di precisione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna Valex

 

5. Valex TR13RD 350 W Trapano a Colonna

 

Tra i vari modelli economici che abbiamo sottoposto a comparazione, spicca il trapano a colonna Valex TR13RD, che è destinato esclusivamente per l’impiego hobbistico.

La sua potenza infatti è modesta, soltanto 350 Watt, ma genera comunque una velocità regolabile su cinque diversi livelli, da un minimo di 630 fino a un massimo di 2.800 giri al minuto; queste caratteristiche lo rendono ideale più per il legno che per il metallo, nonostante sia previsto dalle specifiche. Dispone di un mandrino da 13 millimetri con attacco B16CM2, di un piano di lavoro inclinabile in ghisa e del classico sistema a tre leve per il movimento verticale del mandrino.

Le dimensioni compatte, incluse quelle della base, lo rendono ideale per chi ha poco spazio a disposizione e sottolineano ulteriormente il carattere hobbistico dell’utensile; quindi la sua maggior limitazione è quella di essere poco versatile e adatto soltanto per chi lavora con il legno.

 

Pro

Per il legno: Nelle istruzioni è presente una tabella con le prestazioni di taglio per la ghisa e l’acciaio (da forare con punte HSS non incluse nella confezione); nonostante ciò molti acquirenti consigliano di usarlo soltanto per il legno, data la potenza contenuta.

Compatto: Le dimensioni, soprattutto quelle della base, lo rendono particolarmente adatto agli hobbisti che lavorano in ambienti dove lo spazio utile a disposizione è limitato.

Economico: Il prezzo accessibile è un ulteriore punto di forza; il Valex TR13RD si colloca nella stessa fascia di prezzo dei trapani Einhell infatti, ed è uno dei più venduti nella sua categoria.

 

Contro

Poco versatile: Come accennato in precedenza, si tratta di un trapano hobbistico che offre il meglio di sé soltanto con il legno, con metallo e plastica tende a sforzarsi eccessivamente invece.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna Einhell

 

6. TC-BD 630 Trapano a colonna

 

Agli hobbisti che si stanno chiedendo dove acquistare un trapano a colonna efficiente, funzionale e di buona qualità, senza alleggerire troppo il portafoglio, consigliamo di dare un’occhiata al modello TC-BD 630 proposto dalla rinomata ditta tedesca Einhell.

Tra i principali punti a favore del modello spicca la base regolabile in acciaio che può essere inclinata fino a un massimo di +/- 45° per poter lavorare comodamente da diverse angolazioni, offrendo in dotazione anche una morsa per il serraggio del pezzo da forare per garantire la massima stabilità possibile durante le operazioni di perforazione.

Altro elemento distintivo del trapano a colonna Einhell è il motore da 630 watt di potenza – un valore nettamente superiore rispetto ai modelli appartenenti alla stessa categoria di prezzo – che gli permette di raggiungere una velocità di rotazione di 2.450 giri al minuto, regolabile su 12 livelli a seconda dello spessore e della durezza del materiale da forare.

Inoltre, per semplificare il lavoro agli utenti meno esperti, sul corpo motore è presente un’etichetta che riporta le velocità consigliate in base al diametro della punta che si sta utilizzando.

 

Pro

Efficiente: Pur essendo un trapano a colonna dalle dimensioni estremamente compatte, le prestazioni offerte dal motore da 630 watt sono di elevato livello e gli permettono di raggiungere una velocità di rotazione di 2.450 giri al minuto.

Stabile: Il peso di ben 21,5 kg e la base ancorabile al piano di lavoro assicurano una buona stabilità durante l’utilizzo per eseguire lavori di alta precisione.

Compatibilità punte: Il mandrino in dotazione dispone di un attacco B16 e può ospitare punte con un diametro compreso tra 1,5 e 16 millimetri, raggiungendo una profondità massima di foratura di 50 millimetri.

 

Contro

Ingombro portatrucioli: Quando si monta il carterino portatrucioli diventa più faticoso bloccare le punte nel mandrino, intralciando le manovre con la vite di serraggio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna professionale

 

7. FEMI DIGIMAX 16B-PRO Trapano a colonna professionale 230V

 

Dopo una sfilza di modelli dedicati agli utilizzi hobbistici e amatoriali, ci sembrava giusto inserire tra i nostri consigli d’acquisto anche un trapano a colonna professionale da destinare ai lavori di alta precisione che richiedono prestazioni di un certo livello.

Tenendo conto di questi parametri, la nostra scelta è ricaduta sul Femi Digimax 16B-Pro che, a differenza dei prodotti esaminati in precedenza, dispone di un pratico display digitale attraverso il quale sarà possibile regolare la velocità di rotazione del mandrino in un range compreso tra 390 e 2.200 giri al minuto.

Per consentire lavorazioni precise e in serie, oltre a un’asta graduata per la regolazione della profondità di foratura fino a un massimo di 16 cm, sono presenti anche una pratica luce a led che permette di lavorare con qualsiasi condizione di luce e un centratore laser per verificare l’inclinazione del trapano anche mentre si lavora, così da procedere senza indugi e con la certezza di ottenere un risultato ottimale.

 

Pro

Funzionale: Il Femi Digimax 16B-Pro è un trapano a colonna di ultima generazione dotato di un display digitale che permette di visualizzare e regolare i parametri relativi alla velocità e al diametro di foratura.

Preciso: L’elevata precisione che si ottiene con l’utilizzo di questo elettroutensile è dovuta alla presenza di una pratica luce a led e, soprattutto, di un centratore laser.

Motore: È equipaggiato di un efficiente motore da 500 watt di potenza che lo rende perfetto per i lavori di foratura dove sono richieste affidabilità, elevata potenza e lunga durata.

 

Contro

Costoso: Trattandosi di un modello professionale dotato di caratteristiche all’avanguardia, si colloca in una fascia di prezzo abbastanza proibitiva per gli hobbisti che lavorano in approccio fai da te.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna fresa

 

8. Proxxon 27110 Microfresa MF 70

 

Se per voi è arrivato il momento di acquistare un nuovo trapano a colonna fresa, vi suggeriamo di dare un’occhiata al MICRO MF 70, prodotto dalla nota ditta tedesca Proxxon, specializzata nella produzione di elettroutensili di precisione per uso hobbistico e professionale.

I materiali di fabbricazione sono di alta qualità, la base della macchina è in solida ghisa mentre il corpo del braccio è in alluminio, anche l’assemblaggio è eccellente e del tutto esente da gioco. Il motore speciale a 24 pin ha una potenza di 100 Watt e genera una velocità variabile in continuo dai 5.000 ai 20.000 giri al minuto, inoltre è silenzioso e del tutto privo di vibrazioni.

Il piano di lavoro è in alluminio e riporta incisa una scala millimetrata di precisione, nella confezione sono inclusi anche i morsetti a gradino in acciaio, per fissarlo al banco da lavoro senza doverlo imbullonare.

 

Pro

Il top della precisione: Gli utensili Proxxon sono utilizzati soprattutto dai professionisti come orologiai, costruttori di utensili, ottici, orafi, meccanici di precisione e modellisti, e garantiscono il top della precisione.

Alta qualità strutturale: I materiali di fabbricazione sono di prima scelta, ben lavorati e l’assemblaggio è curato fin nei minimi dettagli. Nessuno dei componenti fa gioco, neanche minimo.

Elevate prestazioni: Genera velocità di lavoro altissime, da 5.000 a 20.000 giri al minuto, ma è estremamente silenzioso e con le frese al tungsteno originali Proxxon è in grado di forare qualsiasi materiale.

 

Contro

Prezzo: Il costo è notevole e lo colloca in una nicchia di mercato destinata prevalentemente ai professionisti e agli hobbisti più esigenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trapano a colonna Scheppach

 

9. Scheppach 5906807901 Trapano da banco DP18 Vario, posizione laser e LED

 

I nostri consigli su come scegliere il miglior trapano a colonna tra numerose offerte disponibili sul mercato si concludono con lo Scheppach DP18 Vario, un modello semi-professionale che si fa apprezzare per il rapporto qualità/prezzo molto equilibrato.

Il solido telaio in ghisa ne fa un attrezzo estremamente robusto e adatto a sopportare anche lunghe sessioni di lavoro senza perdere nemmeno un colpo, potendo contare su un performante motore da 550 watt di potenza che genera una velocità compresa tra 440 e 2.580 rpm.

All’interno di questo intervallo è possibile impostare dodici differenti livelli di rotazione agendo semplicemente sulla leva laterale, senza dover ricorrere ad alcun attrezzo né cambiare la posizione della cinghia di trasmissione manualmente.

Da segnalare anche la dotazione di una comoda luce a led e di un puntatore laser che assicurano la massima precisione durante il lavoro, permettendo di lavorare agevolmente anche in condizioni di scarsa visibilità.

Insomma, un modello che crediamo possa fornire prestazioni di tutto rispetto sia agli hobbisti più esigenti sia ai professionisti che vogliono acquistare un trapano a colonna efficiente e affidabile senza spendere un occhio della testa.

 

Pro

Efficiente: Il trapano a colonna Scheppach DP18 Vario permette di forare il legno e l’acciaio con un diametro compreso tra 13 e 40 mm, con l’ulteriore possibilità di poter regolare la profondità di foratura tramite l’asta graduata.

Praticità: È anche dotato di laser a croce e luce a led per eseguire lavori ad alta precisione, permettendo di lavorare comodamente e in sicurezza anche in ambienti poco illuminati o all’esterno.

Potente: Grazie al motore elettrico da 550 watt raggiunge una velocità di rotazione massima di 2.580 giri al minuto, regolabile su dodici livelli differenti tramite la leva laterale.

 

Contro

Serve qualche rettifica: A giudicare dalle tante lamentele, l’assemblaggio dell’utensile non è stato curato nei minimi dettagli, causando dei fastidiosi giochi tra il mandrillo e la colonna; pertanto, bisognerà armarsi di pazienza e procedere a una completa rettifica dell’attrezzo per ottenere il massimo delle prestazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Morsa per trapano a colonna

 

Einhell 4225706 Morsa per Trapano

 

Uno degli accessori più richiesti è la morsa per trapano a colonna modello 4225706, prodotta dalla ditta Einhell e apprezzata soprattutto per il suo eccellente rapporto qualità-prezzo.

Si tratta nella fattispecie di un morsetto a barra che misura 165 x 200 x 60 millimetri, con apertura massima delle ganasce di 75 millimetri.

È realizzato interamente in acciaio inossidabile, solido e decisamente resistente, e può essere fissato sia al piano di lavoro dei trapani a colonna Einhell sia di quelli prodotti da altre ditte se sono compatibili con l’ampiezza delle feritoie dei perni di fissaggio, che è di 110 millimetri circa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori trapani a colonna?

 

I limiti di spesa

Qual è il motivo principale che vi spinge a comprare un trapano a colonna? Vi occorre un macchinario per lavorare su pezzi di grandi o piccoli? Per lavori professionali o hobbistici? Per impiego intensivo oppure saltuario?

Come potete vedere i fattori che determinano come scegliere un buon trapano a colonna sono diversi, e influiscono non soltanto sulla tipologia di apparecchio ma anche sul suo costo. Solo avendo ben chiare le risposte a queste domande, quindi, potrete capire quale trapano a colonna comprare senza correre il rischio di spendere denaro per un utensile del tutto inadeguato alle vostre necessità.

 

 

Escludendo i trapani a colonna a bandiera che sono destinati all’impiego industriale, che hanno un costo che definire alto è quasi un eufemismo, la spesa per l’acquisto di una di queste macchine stazionarie è compresa tra gli 80 e i 500-600 euro circa, a seconda del modello e delle sue caratteristiche. Non tutti gli esemplari economici sono di bassa qualità, però, e non sempre gli strumenti professionali rientrano per forza nella fascia più costosa, ecco perché bisogna fare attenzione e cercare di capire cosa offre di preciso il mercato.

 

I modelli economici per i meno esigenti

A differenza di altri utensili dove le varie fasce di prezzo tendono a determinare la categoria di applicazione, i trapani a colonna rappresentano una delle eccezioni alla regola. Uno dei requisiti primari richiesti a questo tipo di macchina, infatti, è la precisione; è vero che i modelli della fascia hobbistica, essendo i più economici, sono spesso penalizzati dal livello mediocre di alcuni aspetti, come i materiali di fabbricazione o l’assemblaggio, ma a seconda del tipo di applicazione l’esigenza di avere il top della resa sotto tutti gli aspetti non è un appannaggio esclusivo dei professionisti.

Se lo scopo è quello di dotarsi di una macchina da impiegare saltuariamente per la manutenzione domestica oppure per divertirsi a creare piccoli pezzi di artigianato nei fine settimana, come mobilio o altri manufatti per esempio, si può anche rimanere nella fascia base e calcolare una spesa compresa tra gli 80 e i 250 euro circa o poco più, con la possibilità di scegliere sia un trapano a colonna da banco sia uno da pavimento.

Questo tipo di apparecchio, infatti, può soddisfare indistintamente sia le esigenze degli hobbisti sia quelle dei professionisti che non richiedono un elevato grado di precisione.

 

 

I trapani a colonna di precisione e alta precisione

Per contro, invece, figure professionali come gli orafi, gli orologiai, artisti scultori, modellisti, artigiani intagliatori, hanno la necessità di avvalersi di strumenti caratterizzati non soltanto da qualità come la solidità e la resistenza, ma soprattutto da un assemblaggio e da una meccanica di funzionamento di alta precisione.

Questa esigenza è pienamente condivisa anche da coloro che praticano le stesse attività ma soltanto come hobby personale; nonostante l’impiego sia limitato all’ambito domestico e al tempo libero, quindi, la precisione che si richiede agli strumenti di lavoro è la stessa. I trapani a colonna destinati a questa fascia di utenza, quindi, hanno un costo abbastanza articolato a seconda della loro tipologia.

I modelli di piccole dimensioni destinati ai lavori di alta precisione hanno un prezzo variabile dai 280 ai 500 euro circa; quelli prodotti dalla ditta Proxxon, per esempio, sono ritenuti tra i migliori sul mercato dato che questo noto brand tedesco ha una lunga esperienza nel settore di produzione di utensili ad alta precisione, e ha brevettato a tutt’oggi i motori migliori, caratterizzati da altissime velocità di esercizio ed elevata silenziosità.

I trapani a colonna da banco e da pavimento al top di gamma per la precisione, invece, come quelli prodotti dalla ditta italiana Fervi e destinati ai lavori di carpenteria e falegnameria, hanno un costo variabile dai 400 ai 1.000 euro, a seconda del modello scelto.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve il trapano a colonna?

Il trapano a colonna è un elettroutensile di tipo stazionario che, a seconda delle dimensioni, ha bisogno di essere fissato a un banco da lavoro oppure installato sul pavimento. È progettato per forare materiali di diverso tipo: legno, materie plastiche, resine, lamiere e profilati di acciaio, alluminio o altre leghe metalliche, per una profondità massima che può variare dai 30 agli 80 millimetri a seconda della tipologia di macchina.

Di conseguenza offre una vasta gamma di applicazioni, a cominciare dal settore industriale, ma la fetta più ampia di mercato interessa soprattutto i trapani destinati a carpenteria, falegnameria e meccanica di precisione, sia in ambito professionale sia artigianale e hobbistico.

La sua caratteristica principale quindi, data la natura della macchina, è il suo livello di precisione; i trapani a colonna infatti, essendo stazionari forano soltanto sull’asse verticale ed è il pezzo su cui si lavora a dover essere inclinato, se necessario. Il trapano quindi è fissato saldamente alla colonna di sostegno e viene azionato dall’operatore tramite una ruota o una leva con due o più bracci, quindi è di gran lunga più stabile rispetto a un trapano manuale.

Come accennato prima, i trapani a colonna variano per grandezza in base al campo di applicazione della macchina. Gli esemplari più grandi vengono utilizzati su scala industriale per la foratura di pezzi di grandi dimensioni oppure particolarmente spessi, da impiegare successivamente nell’assemblaggio di macchinari, veicoli o altri manufatti.

I trapani a colonna da banco rappresentano la fetta di mercato più ampia, sono infatti impiegati dagli hobbisti e dai piccoli artigiani.

Una particolare categoria, invece, è rappresentata dai micro-trapani, o micro-frese, e cioè dei trapani a colonna da banco di piccole dimensioni per forature di alta precisione su qualsiasi tipo di materiale, che nella categoria professionale vengono impiegati da ottici, orafi, orologiai e meccanici di precisione, mentre in ambito hobbistico sono molto diffusi tra modellisti, scultori e hobbisti in generale.

 

Com’è fatto un trapano a colonna?

Il trapano a colonna è costituito da un basamento sul quale è fissata appunto una colonna; il basamento è realizzato in ghisa, in modo da offrire la massima stabilità possibile, così come il piano di lavoro dall’altezza regolabile, anch’esso applicato alla colonna. Il piano di lavoro fa da supporto ai pezzi da forare, ed è a sua volte realizzato in ghisa.

In alcuni esemplari il piano è inclinabile, in altri no, dipende dal tipo e dal costo dell’apparecchio. I modelli più economici tendono a essere spartani, e infatti molti hanno il piano di lavoro fisso. In tutti i modelli però, a prescindere dal prezzo, il piano è predisposto per il montaggio di una morsa.

In cima alla colonna, invece, si trova la testata con il motore, il trapano e il sistema di trasmissione, che può essere a cinghia o a ingranaggi, quello del cambio di velocità e quello per l’abbassamento e il sollevamento del mandrino, e cioè un timone che l’operatore muove in senso circolare.

 

 

 

Come utilizzare un trapano a colonna

 

Come costruire un trapano a colonna

Per costruire un trapano a colonna ci sono due possibili alternative a seconda del caso. Dal momento che parliamo di una macchina stazionaria infatti, e nella fattispecie di una il cui requisito primario è la precisione, se siete particolarmente esigenti e volete costruirlo con materiali nuovi dovrete essere motivati da un scopo preciso, perché i costi da sostenere per la sua realizzazione potrebbero essere di gran lunga superiori rispetto all’acquisto di uno già fatto.

 

 

È possibile risparmiare qualcosa, invece, se avete la fortuna di disporre di un piccolo laboratorio artigianale e gli strumenti necessari per eseguire il lavoro. In questo caso, riciclando i componenti elettronici e il motore da altri elettroutensili o elettrodomestici dismessi, e usando materiali di recupero per la costruzione del basamento e della colonna, potete costruirne uno con una spesa davvero minima.

Per il lavoro da eseguire nello specifico, però, è consigliabile avvalersi di una dettagliata guida cartacea, magari completa di schemi che possano aiutare in caso siate sprovvisti di un vostro progetto personale, oppure di una guida video, entrambe facilmente reperibili in rete.

 

Come sostituire il mandrino nel trapano a colonna

Il mandrino dei trapani a colonna possiede lo stesso tipo di attacco impiegato sui torni e sulle frese, e cioè il Cono Morse; si tratta di un particolare sistema di collegamento composto da due pezzi metallici di forma conica, appunto, con foggia di maschio e femmina, ed è caratterizzato dalla totale assenza di saldature.

Per innestare il mandrino nella testata, quindi, basta appoggiarlo nel suo alloggiamento e spingere con forza verso l’alto fino a quando non si sente lo scatto metallico dei coni, dopodiché basterà eseguire una o due forature per assicurare del tutto il mandrino in posizione.

 

 

Per staccarlo, invece, bisogna abbassare il mandrino fino al limite massimo consentito dalla leva, a quel punto osservando l’albero dove è innestato noterete un’asola, o un foro rettangolare, in quel punto va inserito l’estrattore, che è un pezzo di metallo triangolare lungo 10-12 centimetri.

Poggiate la punta dell’estrattore nel foro e date un leggero colpetto di martello sulla parte posteriore in modo da sbloccare il mandrino. È consigliabile mettere qualcosa di morbido e reggerlo con una mano però, oppure metterci sotto qualcosa di spesso e morbido che possa attutire gli urti, perché il mandrino cadrà subito non appena sbloccato.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

5 COMENTARIOS

Emanuele

July 7, 2020 at 3:03 am

Ciao, insomma alla fine quale consigliate? Per un prodotto di qualità parlo .
il Proxxon non è un classico trapano a colonna ?

Répondre
Flavio EU

July 9, 2020 at 5:09 pm

Salve Emanuele,
dipende dalle tue esigenze personali. Il trapano a colonna Proxxon è uno dei migliori tra quelli destinati a lavori di precisione, quindi se fai modellismo o oggettistica, tra le diverse ditte produttrici di mini trapani a colonna, Proxxon è al primo posto. Se invece devi lavorare con oggetti e suppellettili di dimensioni maggiori, come i mobili, tavoli, scaffali e mensole, allora il Proxxon è inutile ed è meglio orientarsi su un trapano a colonna Bosch, oppure analogo ma di altra marca. Quelli elencati nell’articolo sono tutti validi, alcuni però sono più o meno precisi, altri invece più o meno costosi, e sul mercato ne esistono altri ancora prodotti da altre ditte, quindi puoi scegliere tranquillamente il modello che preferisci in base al limite di spesa che hai e al livello di precisione e affidabilità che vuoi avere dal prodotto. Buona giornata Team EU

Répondre
dario d'adda

May 2, 2020 at 1:34 pm

letta la vs recensione su FERM Sega da traforo 120W – interruttore a pedale. Include lame TPI e chiave a brugola chiedo dove posso trovare la guida laterale goniometrica compatibile?

Répondre
Gianluca

May 4, 2020 at 8:30 pm

Salve Dario,

purtroppo non esiste una guida specifica per la FERM, e nemmeno per i trafori elettrici, devi acquistare una normale guida goniometrica per banchi sega e cercare di adattarla alle tue esigenze.
Puoi provare con uno dei seguenti modelli: RFElettronica, Regun oppure Pannow; il costo è più o meno standard anche per altri modelli meno “complessi”, ma è normale visto che si tratta di strumenti di precisione.

Saluti

Team EU

Répondre
DARIO D'ADDA

May 5, 2020 at 3:38 pm

Grazie Gianluca

Répondre