Le 8 Migliori Troncatrici per Legno del 2022

Ultimo aggiornamento: 28.09.22

 

Troncatrice per Legno – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto 

 

Sia che siate hobbisti sia che siate professionisti, una troncatrice è uno strumento estremamente utile per tagliare pezzi di legno delle dimensioni di cui avete bisogno. I prodotti che analizzeremo in questa pagina sono tra i più apprezzati dagli acquirenti, pertanto ve ne indicheremo pregi e difetti in modo da permettervi di compiere una scelta consapevole senza sperperare il vostro denaro. Nella tabella comparativa in basso potete trovare Bosch Professional GCM 8 SJL, macchina potente e versatile, dal peso contenuto e dall’ottima resa qualitativa, ideale sia per i professionisti sia per gli hobbisti più attenti alle performance, seguita da Femi FE-733, una troncatrice per legno estremamente silenziosa che vi permetterà di lavorare ai vostri piccoli progetti anche in casa senza paura di disturbare familiari e vicini.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Troncatrici per Legno – Classifica 2022

 

 

Troncatrice per legno professionale

 

1. Bosch Professional GCM 8 SJL Troncatrice Radiale

 

La prima delle offerte che analizziamo è una troncatrice per legno professionale di Bosch, marchio conosciuto a livello internazionale per la realizzazione di elettroutensili di qualità. La macchina qui proposta è una troncatrice radiale con capacità di taglio orizzontale di 312 mm, in grado di far fronte a un’ampia gamma di applicazioni. Tra i suoi ulteriori vantaggi possiamo annoverare un peso contenuto di 17 kg e la sua compattezza che ne rendono semplice il trasporto sul luogo di lavoro.

Effettuando una comparazione con il modello precedente, GCM 8 SJL offre una superficie di taglio superiore del 15% oltre a una potenza maggiore con 1.600 watt che azionano la lama a 5.500 giri al minuto. Per far sì che i vostri tagli siano sempre precisi al millimetro è presente anche un puntatore laser mentre per tenere pulita l’area di lavoro non manca un sistema di aspirazione in due punti.

Alcuni utenti hanno manifestato comunque dei dubbi in merito al puntatore laser poiché pur essendo utile talvolta potrebbe non essere un ausilio soddisfacente poiché dopo 15 centimetri inizia a divenire sfocato.

 

Pro

Compatta: Il peso ridotto e le dimensioni di questa troncatrice radiale sono ideali per portarla sempre con sé anche in trasferta quando è necessario eseguire lavori fuori casa.

Aspirazione: Elimina la polvere e i detriti che vengono prodotti man mano che si tagliano i pezzi di legno, lasciando l’area di lavoro pulita.

Potente: Rispetto al modello precedente di Bosch, la troncatrice GCM 8 SJL può contare su 1.600 watt e 5.500 giri al minuto. Una troncatrice che potremmo definire estremamente professionale.

 

Contro

Laser: Il sistema di puntamento è indubbiamente comodo, tuttavia secondo i pareri espressi da alcuni consumatori non ci si può affidare a esso al 100% a causa della sfocatura progressiva man mano che ci si allontana dalla fonte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno Femi

 

2. Femi Troncatrice Legno 733 Lama Ø 254 mm

 

Tra i prodotti venduti online la troncatrice per legno Femi è una delle più apprezzate, ha un disco dal diametro pari a 254 mm, un motore sufficientemente potente da 1.300 watt che permette di ottenere 2.850 giri al minuto e un angolo di taglio regolabile da 0°m a 47° a destra e sinistra.

Gli utenti riferiscono che è possibile, volendo, sostituire il disco di taglio con altre tipologie, magari con più o meno denti in base alle vostre esigenze, tuttavia si raccomandano di non utilizzare dischi con un diametro superiore a quello originale, ovvero 254 mm, adatti quindi ai giri della macchina.

Il pianetto in metallo risulta ben realizzato, stabile e robusto. Sebbene non sia di grandi dimensioni è comunque sufficiente per soddisfare gli hobbisti. Una piccola pecca è relativa alla ghiera di regolazioni per i tagli angolati e obliqui, secondo alcuni di fattura approssimativa e che rischia di far sbagliare il taglio.

 

Pro

Hobbisti: La categoria di utenti sarà sicuramente soddisfatta di questo prodotto poiché non ha la pretesa di essere una macchina professionale e garantisce quindi un costo contenuto.

Silenziosa: Rispetto ad altre troncatrici quella di Femi è forse una delle più silenziose, ideale per lavorare anche in casa senza ricevere lamentele dal vicinato.

Pianetto: Si rivela molto stabile e ben realizzato e offre un’altezza di taglio di circa 4 centimetri regolandolo in base alle proprie esigenze.

 

Contro

Ghiera: Solitamente utilizzata per regolare i tagli angolati, non è di fattura qualitativamente elevata, cosa che potrebbe portare a sbagliare se non si presta la massima attenzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno Bosch

 

3. Bosch Home and Garden 0603B10000 Troncatrice, 1200 W

 

In terza posizione troviamo un’altra troncatrice per legno Bosch, un modello meno costoso per chi ha un budget limitato o semplicemente non ha bisogno di una troncatrice professionale. Per quanto concerne la potenza assorbita parliamo di 1.200 watt, in grado di garantire 4.800 giri al minuto con una lama dal diametro di 216 mm. 

PCM 8 è una troncatrice radiale dal peso estremamente contenuto, inferiore agli 8 kg, perfetta quindi per essere portata con sé quando si deve effettuare qualche lavoro fuori porta. Per una maggiore precisione di taglio è presente anche un raggio laser che funge da guida, secondo gli utenti comodo e funzionale.

Un neo è invece rappresentato dall’aspirazione di polvere e trucioli che dovrebbero essere indirizzati nel sacchetto contenitore. Non si rivela infatti abbastanza forte da rimuovere tutti i residui, lasciando comunque l’area di lavoro sporca. Se siete indecisi su quale troncatrice per legno comprare, possiamo garantire che PCM 8 ha un buon rapporto qualità/prezzo e sebbene non sia adatta per lavori complessi si rivela più che soddisfacente per chi deve farne un uso prettamente hobbistico.

 

Pro

Leggera: La troncatrice PCM 8 di Bosch è realizzata in alluminio, materiale solido ma che consente anche di ridurre al minimo il peso, parliamo infatti di appena 7,9 kg.

Laser: Non sempre il puntatore ha una buona resa e nemmeno i dispositivi costosi riescono a garantirlo. PCM 8, invece, pur essendo un prodotto entry-level, ha un puntatore laser di qualità.

Inclinazione: Può essere regolata tra 0 e 48°, permettendo tagli obliqui precisi impostando previamente l’inclinazione che desiderate.

 

Contro

Aspirazione: La raccolta di trucioli e polvere non è particolarmente soddisfacente e nonostante vi sia un sacchetto in cui dovrebbero confluire, il sistema di aspirazione non è abbastanza potente da rimuovere tutto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno Makita

 

4. Makita LH1040F Ingletadora con Mesa y Luz 1650W

 

Proseguiamo la nostra classifica con la troncatrice per legno Makita LH1040F, un dispositivo con motore da 1.650 watt che garantisce 4.800 giri al minuto mentre il disco ha un diametro di 260 mm. Gli acquirenti sono tutti concordi nel sostenere che, a causa della potenza del motore, la troncatrice si inserisce tra i prodotti rumorosi, un piccolo difetto di cui tener conto prima di procedere all’acquisto. 

Il dispositivo Makita si fa comunque perdonare dal punto di vista delle performance, che in ambito hobbistico sono comunque notevoli, offrendo stabilità e precisione di taglio. Sono presenti anche tutti i sistemi di sicurezza come la protezione da avvio accidentale pur rivelandosi leggera e semplice da portare con sé, ha infatti un peso di circa 14 kg.

Se avete intenzione di optare per LH1040F è bene sapere che il manuale di istruzioni incluso nella confezione non è molto esaustivo, pertanto si rivela un macchinario adatto a chi ha già un po’ di esperienza nell’utilizzo di troncatrici.

 

Pro

Taglio: Grazie alla gran quantità di regolazioni possibili, riuscirete a ottenere tagli precisi con un minimo di pratica. La macchina nella sua semplicità riesce così a fare concorrenza a prodotti più tecnologici.

Leggera: Se non sempre lavorate in casa o in garage ai vostri progetti ma volete portare la macchina con voi, sappiate che è molto semplice da trasportare grazie a un peso di appena 14 kg.

Sicura: I sistemi di protezione che entrano in azione per evitare avvii accidentali vi permetteranno di usare il prodotto senza troppe preoccupazioni.

 

Contro

Rumorosa: Il motore è sicuramente potente e ciò si riflette in modo negativo sull’emissione di rumore. Se cercate un prodotto silenzioso la troncatrice Makita potrebbe non essere quindi quella più adatta a voi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno con pianetto

 

5. Bosch Professional 0601B15001 GTM 12 JL Troncatrice Combinata

 

Il nuovo modello Bosch, la troncatrice per legno con pianetto GTM 12 JL, ha un costo leggermente superiore rispetto agli altri prodotti venduti online che potete trovare qui elencati. Il motore da 1.800 watt condiziona leggermente il peso, parliamo infatti di un elettroutensile da 21 kg, che riesce però a mantenere delle dimensioni tutto sommato compatte, 66 x 55 x 40 centimetri. 

Per chi svolge lavori professionali come finitori di interni, posatori di pavimenti e serramenti o falegnami si rivela comunque un attrezzo molto più comodo da portare con sé sul luogo di lavoro rispetto ad altri macchinari. Utilizzando la troncatrice come banco sega, la guida parallela consente di lavorare al meglio anche pezzi particolarmente lunghi come pannelli in legno o laminati. 

Altro dettaglio degno di nota è la luce integrata, che illumina con precisione il pezzo in lavorazione qualora ci si trovi in ambienti dove non è possibile vedere con precisione a causa di scarse condizioni di luce. I professionisti lamentano una eccessiva presenza di passaggi di sicurezza che rallentano il lavoro e in particolare il passaggio tra troncatrice e pianetto.

 

Pro

Accessori: Nella confezione troverete, oltre alla macchina, anche il morsetto, spingipezzo e raccoglipolvere, per un prodotto completamente accessoriato e pronto all’uso.

Professionisti: La macchina è pensata per chi ha bisogno di eseguire lavori precisi anche quando si trova fuori casa e non ha a disposizione prodotti ben più performanti. La GTM 12 JL riesce a soddisfare anche i più esigenti.

Pezzi lunghi: Sfruttando la troncatrice come sega da banco avrete la possibilità di usufruire della guida parallela per tagliare anche pezzi di una certa lunghezza.

 

Contro

Prezzo: Secondo alcuni utenti il costo della macchina è eccessivamente elevato per quello che offre. Ricordiamo comunque che non è un prodotto per amatori ma si rivolge principalmente ai professionisti del settore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno Einhell

 

6. Einhell 4300295 Troncatrice TC-Ms 2112, 1400 W

 

Se il costo dei prodotti fin qui analizzati non vi convince poiché troppo elevato, allora la troncatrice per legno Einhell potrebbe rivelarsi una vera e propria sorpresa trattandosi del prodotto più economico della nostra lista. Tenendo comunque presente che si tratta di una macchina con motore da 1.600 watt e un disco da 210 mm, non ci si deve aspettare prestazioni professionali con precisione millimetrica ma come strumento per hobbisti è in grado di farsi valere. 

Acquistando una lama aggiuntiva, oltre a tagliare pezzi di legno sarà possibile anche lavorare profili di alluminio. L’unica pecca riscontrata è la mancanza di chiavi a brugola nella confezione e il sacchetto in tela per la raccolta dei residui non è sufficientemente capiente per garantire un lavoro tranquillo senza interruzioni. 

Gli utenti consigliano quindi di acquistare questi accessori separatamente. La lama è inclinabile solo a sinistra, per i tagli inclinati a destra, quindi, dovrete girare manualmente il pezzo, riducendo così la precisione di taglio.

 

Pro

Prezzi bassi: Il vantaggio principale del prodotto Einhell è il suo costo competitivo, difficilmente riuscirete a trovare una troncatrice per legno alla stessa cifra.

Semplice: L’utilizzo, trattandosi di una macchina per hobbisti, non è estremamente complicato e anche le impostazioni di taglio inclinato saranno facilmente comprensibili una volta letto il manuale di istruzioni.

Alluminio: Acquistando una lama aggiuntiva, facilmente sostituibile a quella integrata, potrete tagliare non solo il legno ma anche altri materiali per lavori a tutto tondo.

 

Contro

Precisione: Il prodotto manca di un puntatore laser e piccoli accorgimenti che dovrebbero rendere i tagli più precisi. Un fattore che i professionisti dovrebbero valutare attentamente prima di procedere all’acquisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno Dewalt

 

7. Dewalt DWS777-QS Troncatrice Radiale 216 mm, 1800 W

 

Tra i modelli più venduti e apprezzati del momento si colloca anche la troncatrice per legno Dewalt DWS777-QS, dotata di una lama estremamente affilata che può essere inclinata da entrambi i lati fino a formare un angolo di 45 gradi con il pezzo da tagliare. La capacità di taglio è di 110 x 303 mm, raggiungendo una velocità di rotazione massima di 6.300 giri/min grazie all’efficiente motore da 1.800 watt di potenza.

Altra caratteristica particolarmente apprezzata di questa troncatrice radiale per legno è l’innovativo sistema di tracciatura XPS che proietta l’ombra della lama sul materiale da tagliare per consentire tagli più precisi e senza sbavature.

Il disco di taglio ha un diametro di 216 mm ed è dotato di 24 denti realizzati in solido metallo HM per tagliare anche i pezzi di legno più spessi e duri con il minimo sforzo. Inoltre, dal momento che anche il piano di tenuta è inclinabile fino a 45°, si potranno effettuare tagli sia in orizzontale sia obliqui.

 

Pro

Stabilità: La Dewalt DWS777-QS è una troncatrice da banco per legno dotata di una solida base d’appoggio in alluminio pressofuso che può essere fissata saldamente al piano di lavoro con viti e bulloni per renderne l’utilizzo più stabile e confortevole.

Massima precisione: L’innovativo sistema XPS traccia preventivamente l’andamento della lama proiettandone l’ombra sulla superficie da tagliare per eseguire un taglio perfetto e preciso.

Potenza: Il motore da 1.800 watt genera una velocità di rotazione massima di 6.300 giri al minuto per tagliare senza difficoltà anche pezzi di legno più spessi, come listoni e perline.

 

Contro

Piano di lavoro limitato: Dal momento che il modello non dispone di prolunghe per allungare il piano di lavoro, non sarà possibile lavorare con travi e listelli particolarmente lunghi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Troncatrice per legno in offerta

 

8. Vonroc Troncatrice radiale 1700W, Ø diametro 216mm

 

Se vi state chiedendo dove acquistare una buona troncatrice per legno in offerta, vi consigliamo di dare un’occhiata al modello proposto da Vonroc, che chiude i nostri consigli d’acquisto.

Oltre a un puntatore laser integrato che permette di vedere esattamente dove verrà eseguito il taglio, dispone di due prolunghe regolabili che aumentano la lunghezza della superficie d’appoggio di 25 cm per lato in modo da poter tagliare agevolmente anche i pezzi di legno più lunghi.

La lama dal diametro di 216 mm ha una capacità di taglio massima di 65 x 115 mm ed è inclinabile fino a 45° in entrambe le direzioni per eseguire tagli obliqui con la massima precisione.

Per quanto riguarda le prestazioni, pur essendo una troncatrice economica destinata prevalentemente agli utilizzi hobbistici, è equipaggiata con un motore da 1.700 watt di potenza che genera una velocità a vuoto di 4.900 giri al minuto, integrando anche un pratico sacchetto per raccogliere la polvere e i trucioli prodotti durante il lavoro.

 

Pro

Conveniente: Tra i modelli della stessa categoria, questa troncatrice proposta da Vonroc è una delle più economiche presenti sul mercato, nonostante assicuri un taglio e una praticità d’uso paragonabili ai marchi più costosi e blasonati.

Efficiente: Il fatto che il costo sia decisamente accessibile e competitivo non compromette in alcun modo le prestazioni dell’attrezzo, che offre una potenza in erogazione davvero significativa, di ben 1.700 watt.

Precisa: Il puntatore laser integrato incrementa al massimo la precisione di taglio, mentre le prolunghe laterali permettono di fissare al meglio anche i pezzi più lunghi.

 

Contro

Poco stabile: La struttura, specialmente quando le prolunghe sono completamente aperte, non si è rivelata molto stabile, compromettendo la buona riuscita del lavoro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere le Migliori Troncatrici per Legno?

 

La nostra lista di prodotti include le migliori troncatrici per legno del 2022, tuttavia, se non avete mai avuto modo di utilizzarne una e non sapete esattamente come scegliere una buona troncatrice per legno, potrebbe essere necessario leggere i nostri consigli in merito. Tali prodotti vengono utilizzati per tagliare pezzi di legno o altri materiali in modo da utilizzarli per i propri progetti, siano essi amatoriali o professionali.

In base al tipo di lavoro che dovrete eseguire potrete acquistare diverse tipologie di troncatrici che si differenziano per il movimento della lama e la possibilità di eseguire vari tipi di taglio. Troviamo quindi troncatrici fisse, radiali, con angolo regolabile e così via.

 

 

Per quanto riguarda la prima tipologia di troncatrice, si tratta di prodotti che permettono di eseguire tagli verticali, dall’alto verso il basso, non adatte quindi a chi deve realizzare pezzi di legno su misura con angoli obliqui. Per ottenere questi ultimi è necessario acquistare un dispositivo con angolo regolabile, solitamente tra 0 e 48°, preferibilmente sia a destra sia a sinistra per avere più flessibilità durante l’esecuzione del taglio. 

Qualora la macchina sia inclinabile solo in una direzione, infatti, sarete obbligati a girare manualmente il pezzo ogni volta che si riveli necessario, con una notevole perdita di tempo per chi ha delle scadenze da rispettare.

Il modo migliore per capire quale possa essere adatta alle proprie esigenze è valutare l’utilizzo che se ne farà, se siete degli hobbisti alle prime armi potreste anche optare per una troncatrice fissa, solitamente più pesanti ma dal costo inferiore, mentre i professionisti potrebbero preferire qualcosa di più semplice da portare con sé, per eseguire lavori anche in trasferta.

 

Tipo di legno da tagliare

Il termine legno è molto generico, possono esserci delle tipologie di legno morbide, ovvero provenienti da alberi porosi come il pino, fino a quelle più dure come il ciliegio. Per tagliare un legno morbido o uno duro bisogna puntare su una lama efficiente, in grado di lavorare su tutte le tipologie senza troppi problemi. 

Il numero di denti deve essere adeguato ai pezzi di legno da tagliare, per quelli più duri è preferibile optare per una lama con meni denti mentre per i pezzi morbidi e lamine sottili i denti dovrebbero essere in numero superiore.

Altro fattore importante è il diametro della lama, per capire quanto spessi possono essere i pezzi di legno da tagliare. Solitamente il diametro oscilla tra 200 e 350 millimetri ma non tutte le lame sono compatibili con il motore, verificate quindi attentamente nella scheda tecnica quali sono i diametri utilizzabili senza che sorgano problemi.

 

 

Puntamento laser e altri comfort

Le troncatrici per legno, anche quelle per uso casalingo, sono ormai dotate di un sistema di guida che, tramite puntatore laser, indica il punto esatto in cui taglierete con la lama. Questo sistema è molto comodo e permette di ridurre al minimo gli errori di taglio. Non tutte le macchine però hanno un puntamento laser preciso, pertanto non può essere considerato un sistema affidabile al 100%.

Indubbiamente, però, una macchina che lo possiede, sarà sicuramente più comoda di una che ne sia sprovvista. Tenete quindi in considerazione questo piccolo comfort prima di spendere il vostro denaro. Alcune troncatrici sfruttano invece un altro sistema, chiamato XPS, che proietta l’ombra della lama sul pezzo da tagliare, rivelando il punto preciso in cui calerà.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve la troncatrice per legno?

Questi dispositivi, proprio come suggerisce il nome, sono stati ideati per lavorare il legno e talvolta anche altri materiali come lamine sottili di metallo. Grazie a un motore alimentato elettricamente, viene messa in moto una lama circolare che effettua il taglio vero e proprio. Viene solitamente utilizzata sia in ambito hobbistico, per la realizzazione di piccoli progetti casalinghi, sia in ambito professionale per eseguire lavori di più ampia portata. 

La troncatrice garantisce lavori precisi riducendo al minimo i rischi grazie a dei sistemi di sicurezza implementati su ogni macchina in vendita sul mercato, fattore che ne rende semplice l’utilizzo.

 

Quali legni si possono tagliare?

A questa domanda non esiste una sola risposta ma dipende sia dalla potenza della macchina, sia dai dischi di taglio che possono essere montati su di essa. Un prodotto che non raggiunge i 1.000 watt difficilmente riuscirà a tagliare legno massello o comunque tipologie molto dure come per esempio il legno di ciliegio. 

Optando per un prodotto più costoso, con lama sostituibile e con una potenza di almeno 1.500 watt, invece, il discorso cambia, divenendo molto più versatile. Nella scelta dovrete quindi sempre tener conto di questi elementi e capire quale sia quella più adatta alle vostre esigenze.

 

Cos’è una troncatrice radiale?

Sul mercato è possibile trovare diversi prodotti che non variano solo per la potenza ma anche per tipologia. Tra questi è possibile trovare le troncatrici radiali, macchine che permettono di eseguire tagli regolando l’angolo di entrata della lama. 

Rispetto ai dispositivi che tagliano solo in una direzione offrono un enorme vantaggio e un risparmio di tempo notevole. Non sarete costretti a girare continuamente il pezzo di legno affinché possiate tagliarlo in un punto preciso ma vi basterà spostare la testa della macchina in angoli che possono andare solitamente da 0 a 48°.

 

Cos’è una troncatrice con piano superiore?

Queste ultime rappresentano un’ulteriore tipologia di troncatrici, con funzione radiale ma anche con un pianetto superiore che, una volta abbassata completamente la testa, può essere utilizzata come sega da banco. Talvolta chiamata troncatrice combinata, è una delle opzioni più interessanti per chi cerca la migliore troncatrice per legno in vendita sul mercato poiché offre modalità di utilizzo alternative, andando incontro alle esigenze di tutti i consumatori.

 

 

 

Come usare una Troncatrice per Legno

 

Chi non ha mai avuto modo di utilizzare una troncatrice per legno potrebbe ritrovarsi spaesato vedendone una di fronte a sé. Tuttavia non bisogna lasciarsi prendere dal panico e procedendo per gradi è possibile apprendere velocemente tutto ciò che c’è da sapere per utilizzarla al meglio. 

 

 

Se avete già acquistato la vostra troncatrice per legno, dovete trovare un luogo sicuro dove posizionarla, possibilmente un tavolo da lavoro solido, stabile e su cui sia soprattutto comodo lavorare. Se avete intenzione di tagliare pezzi lunghi, molto più della lunghezza totale del tavolo, potreste anche valutare la possibilità di lavorare per terra, avendo cura che il pavimento sia sgombro da qualsiasi oggetto che potrebbe ostacolarvi.

Ricordate di avere sempre a portata di mano il manuale di istruzioni della macchina, queste differiscono per alcuni elementi e potrebbero avere sistemi di sicurezza differenti rispetto ad altre. Sarebbe una buona idea studiare il manuale prima di iniziare a mettere in funzione la troncatrice per non andare incontro a degli incidenti, procurandosi anche degli abiti da lavoro adatti. Solitamente vengono utilizzati guanti e occhiali protettivi, due indumenti che vi invitiamo assolutamente a utilizzare.

 

Tagli di prova

Prima di passare immediatamente al taglio dei pezzi di legno per il vostro progetto potrebbe essere necessario fare qualche taglio di prova per iniziare a capire come usare la lama e come essere il più precisi possibile. Se avete una troncatrice verticale, tenendola sollevata, inserite nella parte bassa un pezzo di legno di scarto. 

Non iniziate con un pezzo troppo corto poiché sono quelli più difficili da tagliare e bisogna avere una presa salda e sapere con precisione come si comporterà la lama quando toccherà il pezzo di legno. Tenendo fermo il pezzo con una mano, abbassa la lama della troncatrice con l’altra, effettuando così più di un taglio sul legno.

 

 

Tagli obliqui

Dopo qualche incisione verticale, se disponete di una troncatrice radiale, potrete anche ruotare la testa della macchina a diverse angolazioni per eseguire tagli obliqui. Quando avrete una discreta dimestichezza con il dispositivo, potrete iniziare a dedicarvi a qualche progetto che richieda un po’ di precisione in più, sfruttando magari i sistemi XPS o a puntamento laser che alcune troncatrici possiedono, in modo da avere una indicazione visiva precisa sulla superficie che si sta per tagliare.

Sebbene il funzionamento non sia in realtà molto difficile, bisogna comunque allenarsi un po’ per effettuare tagli senza sbavature, ricordate quindi di non essere troppo indecisi e una volta fissato il pezzo di legno procedete all’incisione con calma e fermezza.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Le 5 migliori troncatrici per legno combinate

 

In questo articolo abbiamo messo a confronto cinque modelli specifici che sono particolarmente apprezzati soprattutto dai professionisti e dagli artigiani.

 

Vengono definite in diversi modi: troncatrici-segatrici, seghe da banco con pianetto, troncatrici con pianetto, troncatrici combinate e altro ancora; quale che sia il modo di chiamarle, però, queste macchine semi-stazionarie costituiscono una speciale categoria che riunisce in sé le funzionalità di una normale troncatrice radiale con quelle di una sega circolare da banco.

Questo particolare tipo di elettroutensile, quindi, è stato originariamente progettato per soddisfare le esigenze dei professionisti che lavorano in esterni e hanno quindi la necessità di una macchina facilmente trasportabile e altamente versatile, da impiegare nei lavori di ristrutturazione e di costruzione. Le sue caratteristiche peculiari, però, hanno reso le troncatrici combinate molto popolari anche nella fascia di utenza amatoriale e hobbistica.

Il fatto di poter disporre delle funzionalità di due diversi elettroutensili in una sola macchina, infatti, è un requisito ideale per coloro che hanno attrezzato un laboratorio di bricolage in un piccolo locale domestico, e di conseguenza hanno poco spazio a disposizione per le attrezzature.

Di conseguenza, e fatte le debite eccezioni del caso, anche se il costo di queste macchine e le prestazioni offerte sono tendenzialmente di livello professionale, queste sono molto richieste anche dagli hobbisti e dagli amatori più esperti ed esigenti; vediamo quindi quali sono i modelli attualmente più richiesti, tra tutti quelli disponibili in commercio.

 

Makita LH1201FL 305 mm sega da banco con pianetto

La Makita LH1201FL è la più costosa ma, tra tutti i modelli che offrono la funzionalità di combinata, è ritenuta anche la migliore troncatrice per legno attualmente disponibile in commercio.

Le ragioni del suo successo risiedono soprattutto negli elevati standard produttivi della ditta giapponese Makita, che da anni produce elettroutensili per uso professionale e hobbistico; la LH1201FL è una macchina semi-stazionaria solida, affidabile ed efficiente, dotata di avvio graduale, dispositivo di sicurezza contro le partenze accidentali, guida di taglio laser, LED per l’illuminazione dell’area di lavoro e pianetto regolabile in altezza.

È compatibile con lame dal diametro di 305 millimetri e foro centrale da 30 millimetri, ed è azionata da un motore da 1.650 Watt che genera una velocità da 0 a 3.800 giri al minuto; permette di eseguire sia tagli perpendicolari sia inclinati, fino a 45°, e tagli angolati fino a 47° sul lato sinistro e fino a 52° su quello destro.

 

Metabo KGT 305 M (619004000) troncatrice con pianetto

La troncatrice combinata KGT 305 M, prodotta dalla ditta tedesca Metabo, è poco meno potente rispetto alla Makita, infatti è dotata di un motore da 1.600 Watt e raggiunge una velocità massima di 3.700 giri al minuto; in compenso, però, ha una regolazione girevole un po’ più ampia, visto che raggiunge i 52° sia sul lato destro sia su quello sinistro.

La Metabo è apprezzata soprattutto per la facilità e rapidità di commutazione dalla modalità sega da banco a quella di troncatrice; è compatta e relativamente leggera, quindi facile da trasportare all’occorrenza, ma soprattutto semplice da gestire nelle sue funzioni, specialmente quelle di regolazione del taglio.

È compatibile con lame standard da 305/30 millimetri ed è dotata anche di prolunghe laterali a estrazione continua, rimovibili, per eseguire tagli di listelli, pannelli e altri pezzi lunghi.

 

Bosch Professional GTM 12 JL troncatrice combinata

La GTM 12 JL è una troncatrice combinata prodotta dalla ditta tedesca Bosch per la linea di elettroutensili Professional, caratterizzati dal tipico colore blu della scocca; come i modelli precedenti, quindi, è progettata per la fascia di utenza composta da professionisti, artigiani e hobbisti più esigenti.

Raggiunge la stessa velocità di esercizio della Makita, 3.800 giri al minuto, ma con un maggiore assorbimento di potenza: 1.800 Watt. Anche questo modello è compatibile con le lame da 305 millimetri di diametro e foro centrale da 30 millimetri, come quelli esaminati in precedenza, ma è limitato per quanto riguarda la regolazione dell’angolo di taglio orizzontale, che raggiunge soltanto i 48° su entrambi i lati.

In comparazione ai modelli citati in precedenza, inoltre, offre un livello di precisione nel taglio leggermente inferiore, a dispetto della guida laser, ma nel complesso è una macchina solida e durevole.

 

Femi Job Line TR305-i troncatrice con piano superiore

La Job Line TR305-i è prodotta dalla nota ditta italiana Femi, ed è una delle troncatrici “nostrane” più affidabili e prestanti sul mercato; questo modello in particolare, infatti, regge perfettamente la competizione con quelli prodotti dai marchi esteri più blasonati.

È compatibile con lame da 305 millimetri; di conseguenza, al pari delle troncatrici esaminate in precedenza, è adatta tanto per l’uso professionale quanto amatoriale, ma in più ha il pregio di essere azionata da un motore a induzione elettromagnetica, quindi consuma meno, solo 1.400 Watt, e genera una minore rumorosità rispetto agli altri modelli esaminati.

Il limite, invece, è costituito dal raggio angolare massimo, che si ferma a 45° su entrambi i lati; questo, però, incide più o meno negativamente sulla sua valutazione soltanto a seconda delle esigenze specifiche dell’operatore. Date le sue caratteristiche e il costo più accessibile, infatti, la TR305-i è apprezzata soprattutto da hobbisti e amanti del fai da te.

 

Einhell TC-MS 3017 T troncatrice con piano superiore

Anche l’ultimo modello esaminato è destinato principalmente all’impiego amatoriale, soprattutto grazie al prezzo. La TC-MS 3017 T, infatti, è la più economica tra le varie troncatrici combinate esaminate nel nostro articolo.

I suoi punti di forza risiedono nella solidità e nella facilità di utilizzo; dalla sua inoltre, a parte la doppia modalità di utilizzo, ha anche l’elevata velocità di taglio, ben 4.200 giri al minuto, e la compatibilità con le lame di 305 millimetri di diametro, che rappresentano lo standard delle macchine professionali.

Le limitazioni, invece, sono rappresentate dall’elevato consumo, dato da un assorbimento di potenza di ben 2.000 Watt, dall’elevata rumorosità e dal grado di precisione, nettamente inferiore rispetto ai modelli esaminati in precedenza. Le sue caratteristiche, quindi, ne limitano la fruibilità soltanto agli utenti meno esigenti, appassionati di bricolage e hobbisti alle prime armi.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS