Le 7 Migliori Morse da Banco del 2022

Ultimo aggiornamento: 28.09.22

 

Morsa da Banco – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Volete acquistare una morsa da banco ma non sapete decidere quale? Niente paura, nella nostra guida agli acquisti troverete un’ampia descrizione delle varie tipologie e delle caratteristiche più importanti in base al tipo di utilizzo a cui è destinato l’accessorio. Se non avete molto tempo da dedicare agli approfondimenti, invece, potete saltare direttamente alla recensione dei modelli attualmente più richiesti sul mercato. Ai primi posti della nostra classifica riguardante i modelli più venduti, si trovano la Brockhaus Heuer 140mm, una morsa da banco professionale con un rapporto qualità-prezzo eccellente, e la Maurer 80072 125mm, un modello a basso costo apprezzato sia dagli hobbisti sia dai professionisti meno esigenti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Morse da Banco – Classifica 2022

 

Ed eccoci alla recensione approfondita dei prodotti venduti online più apprezzati dagli acquirenti: sette diversi modelli di morse e un particolare accessorio.

 

 

Morsa da banco professionale

 

1. Brockhaus Heuer 100 140 Morsa da Banco

 

Quella prodotta dalla ditta tedesca Brockhaus Heuer, secondo i pareri degli acquirenti è una delle migliori morse da banco del 2022 attualmente in commercio, sia per le sue caratteristiche strutturali sia per il prezzo, che rispetto alla media dei prodotti appartenenti alla stessa fascia di mercato è decisamente competitivo.

Si tratta infatti di una morsa da banco professionale di alta qualità, interamente realizzata in acciaio forgiato e garantita dal produttore come infrangibile. Le ganasce di serraggio sono lunghe 140 millimetri e sono dotate anche delle ganasce per tubi di serie, l’apertura utile, invece, è di ben 200 millimetri.

La base di fissaggio al banco da lavoro, inoltre, è regolabile e permette di estendere la morsa oltre il bordo o di ritrarla, a seconda delle necessità e del tipo di pezzo da mettere in lavorazione. È presente persino una ganascia posteriore con piano a incudine, ed è interamente verniciata a polvere.

 

Pro

Costo: A prima vista potrebbe sembrare costosa, ma rispetto alle altre morse da banco professionali al top di gamma, la Brockhaus Heuer ha un rapporto qualità-prezzo eccellente.

Alta qualità: È interamente realizzata in acciaio forgiato, con assemblaggio perfetto e privo di giochi o attriti; perfettamente rifinita con una verniciatura a polvere di colore blu che aiuta a proteggere l’acciaio dall’usura del tempo.

Versatile: Le ganasce sono complete anche degli incavi destinati al serraggio dei tubolari e di un piano posteriore da usare come incudine; la base di appoggio, inoltre, permette di regolare l’estensione portando la morsa oltre il bordo o all’interno del banco.

 

Contro

Nessuno: Non troverete un difetto a questa morsa nemmeno a cercarlo col microscopio; materiali, assemblaggio, meccanica e finitura: tutto è di qualità eccellente

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Morsa da banco in acciaio

 

2. Maurer 80072 Morsa da Banco Fissa, Acciaio

 

Al secondo posto tra i prodotti più venduti, si colloca la morsa da banco in acciaio 80072, prodotta dalla ditta italiana Maurer, che è un modello di tipo professionale ma appartenente alla fascia dei prodotti venduti a prezzi bassi, quindi dalle caratteristiche e prestazioni inferiori rispetto a quelle offerte da morse come la Brockhaus Heuer o la Ariex.

Pur essendo interamente realizzata in acciaio, infatti, la Maurer 80072 è rifinita in modo grossolano e la verniciatura, specie su bordi e spigoli, tende a scrostarsi con l’usura e il passare del tempo, esponendo il metallo all’ossidazione. Le ganasce sono fisse e non regolabili in estensione come nei modelli al top di gamma, sono larghe 125 millimetri e hanno un’apertura utile limitata a 150 millimetri.

Anche il fissaggio al banco è ridotto al minimo, due perni al posto dei canonici quattro; ma è comunque molto richiesta perché solida, funzionale e decisamente economica.

 

Pro

Solida e robusta: Pur essendo una morsa da banco appartenente alla fascia economica, è interamente realizzata in acciaio, quindi è molto solida, adatta anche per il lavoro intensivo.

Economica: Il prezzo è quanto di meglio potrebbero desiderare gli acquirenti più attenti al risparmio, e infatti è proprio questo particolare aspetto ad averla resa tanto popolare e richiesta sul mercato.

Ideale per hobbisti: Date le caratteristiche, la Maurer 80072 è consigliata soprattutto agli hobbisti, che con una spesa ridotta potranno disporre di una morsa da banco di tipo professionale, solida e funzionale.

 

Contro

Grossolane: Le finiture non sono certo eccellenti, e anche la versatilità non è proprio al top, ma dato il costo dell’attrezzo è anche comprensibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Morsa da banco 150mm professionale

 

3. Stanley 1-83-068 Morsa da Banco Maxsteel

 

La Stanley Fat Max è di sicuro una buona morsa, che si distingue per un buon rapporto qualità-prezza e delle caratteristiche che la rendono decisamente interessante dal punto di vista delle applicazioni e della versatilità.

Pur presentandosi come una morsa da banco 150mm professionale, le ganasce sono cave e di conseguenza non offrono una resa elevata nei serraggi forti, inoltre l’assemblaggio presenta giochi e attriti in alcuni punti, per cui il suo impiego nei lavori professionali più impegnativi, o che richiedono un’elevata precisione, è decisamente sconsigliato.

In compenso, però, è solida e resistente, realizzata con buoni materiali e con un buon livello di finitura. La base girevole, inoltre, la rende anche abbastanza versatile. Nel complesso, quindi, la Fat Max è la classica morsa che rientra nel segmento base della fascia medio-alta, e come tale è consigliata soprattutto per l’impiego hobbistico e per quello artigianale.

 

Pro

Base girevole: La Fat Max è interessante soprattutto grazie alla presenza della base girevole, che permette di orientarla a 360 gradi e renderla estremamente versatile nelle applicazioni.

Buoni materiali: Il corpo principale è realizzato in ghisa, quindi è massiccio e pesante e necessita di banco da lavoro bello robusto, inoltre è cromato, in modo da resistere alla corrosione e all’ossidazione.

Incudine: Sulla ganascia posteriore è presente anche un lato piatto con piccola sporgenza, il quale funge da incudine per la lavorazione di piccoli pezzi di ferro.

 

Contro

Assemblaggio: Purtroppo non è perfetto, quindi alcune componenti tendono a fare gioco, oppure troppo attrito, inoltre le ganasce sono cave.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Morsa da banco girevole

 

4. Nuovoware Morsa da Banco Falegname, Girevole

 

Quella proposta da Nuovoware è una piccola morsa da banco girevole con corpo in ghisa e mandrino cromato, adatta ai lavori di precisione e, in particolare, alla lavorazione del legno. Le ganasce con apertura di 77 mm sono rivestite in gomma antiscivolo per serrare e tenere ben fermo il pezzo in trasformazione, evitando di lasciare fastidiosi e antiestetici segni sulla superficie.

Il sistema di fissaggio fa affidamento su un morsetto a vite in solido acciaio inossidabile che permette di fissare la morsa in maniera salda al banco di lavoro, garantendo la massima stabilità possibile durante le operazioni di taglio e perforazione, senza pericolo che la struttura si muova o traballi quando sottoposta a un intenso sforzo di torsione.

La base girevole a 360° offre un’ampia libertà di movimento durante la lavorazione e consente di lavorare agevolmente da diverse angolazioni, evitandoci di dover smontare il pezzo e rimontarlo in una posizione differente.

Il perfetto compromesso tra qualità costruttiva e costo la rende la migliore morsa da banco per coloro che hanno esigenze d’uso che oltrepassano l’ambito puramente hobbistico, ma che non possono permettersi di spendere grosse cifre.

 

Pro

Girevole: La morsa da banco Nuovoware poggia su una base girevole a 360 gradi che consente di lavorare da diverse angolazioni, rendendone l’utilizzo più comodo e versatile.

Ganasce: Forniscono una pressione di 220 kg e sono rivestite da uno strato in gomma morbida che permette di serrare saldamente i pezzi in legno, senza pericolo di rovinare o graffiare la superficie.

Stabile: La struttura, interamente realizzata in ghisa per resistere alla corrosione e all’usura, si fissa al piano di lavoro tramite un morsetto a vite che garantisce la stabilità e la fermezza dell’attrezzo.

 

Contro

Dimensioni: Il design compatto e l’apertura non particolarmente ampia delle ganasce permettono di lavorare soltanto con oggetti di piccole dimensioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Morsa da banco per tubi

 

5. Greco Shop Morsetta idraulica a banco ribaltabile in ghisa per tubi

 

I più indecisi e parsimoniosi che si stanno chiedendo dove acquistare una morsa da banco per tubi pratica, performante e di buona qualità, ma senza spendere un occhio della testa, troveranno nella proposta di Greco Shop la propria ancora di salvezza.

Nonostante le dimensioni compatte, si tratta di un attrezzo abbastanza solido e robusto, con telaio in ghisa reversibile in modo da poter lavorare agevolmente sia con la mano destra sia con quella sinistra.

Adatta ai lavori leggeri e non troppo impegnativi, ha un peso complessivo di soli ‎1,63 kg che permette di spostata facilmente da un punto all’altro dell’officina o del laboratorio senza fare sforzi eccessivi.

È predisposta per essere imbullonata al banco da lavoro, o su un supporto specifico, in modo da incrementarne la stabilità durante la lavorazione, potendo contare su una pratica apertura a cerniera che ne facilita notevolmente l’uso anche in mancanza di esperienza.

L’unica pecca riguarda l’assemblaggio mediocre delle componenti, che tendono a fare gioco e risultare poco funzionali, ma con un po’ di pazienza e gli attrezzi giusti è possibile risolvere il problema facilmente.

 

Pro

Specifica: Una morsa appositamente progettata per il serraggio dei tubi, quindi adatta soprattutto alle officine meccaniche e a chi si occupa di idraulica.

Versatile: Le ganasce hanno un’apertura massima di 30 millimetri e sono sagomate in modo da poter serrare saldamente anche i fili metallici con diametro di tre millimetri.

Portatile: Oltre a essere il modello più economico tra quelli che abbiamo sottoposto a comparazione, vanta dimensioni estremamente compatte che permettono di trasportarla con estrema facilità nel caso in cui occorra eseguire un lavoro in situ.

 

Contro

Assemblaggio: Dal momento che alcune componenti sono assemblate in maniera approssimativa, prima di utilizzare la morsa si consiglia di smontarla ed esaminarla a fondo per effettuare le dovute rettifiche dove occorre.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Morsa da banco Mannesmann

 

6. Mannesmann M 713-050 morsa da banco 50 mm

 

La Mannesmann M 713-050 è una morsa da banco piccola ma estremamente versatile, predisposta per il fissaggio al banco da lavoro mediante il morsetto integrato. È interamente realizzata in ghisa e verniciata di colore blu, in modo da resistere all’usura e all’ossidazione; le ganasce sono larghe 50 millimetri e hanno un’apertura massima di 60 millimetri, sulla parte posteriore è presente anche un supporto a incudine per operazioni di martellatura. 

Il morsetto di fissaggio è girevole, in modo da orientare la morsa a seconda delle esigenze del caso, e le mordacchie possono essere sostituite all’occorrenza.

Nel complesso è una discreta morsa “tuttofare”, il fissaggio a morsetto la rende versatile anche per quanto riguarda la collocazione, visto che può essere facilmente rimossa e spostata. Date le dimensioni ridotte, però, è adatta soltanto per lavorare piccoli pezzi metallici, oppure per tenere fermi pezzi di legno da piallare a mano.

 

Pro

Versatile: Il sistema di fissaggio a morsetto è decisamente comodo, in quanto permette di smontarla all’occorrenza e spostarla in un altro punto, o rimuoverla se serve spazio; la piastra girevole, inoltre, permette di orientare le ganasce a piacimento.

Solida: Nonostante le dimensioni ridotte è decisamente robusta, infatti è realizzata in ghisa e nella parte posteriore è dotata anche di una superficie piana che ha la funzione di piccola incudine.

Mordacchie: Le ganasce hanno un’ampiezza di 50 millimetri e sono dotate di mordacchie sostituibili, quindi è possibile adoperarla per stringere anche pezzi di materiale delicato, come il legno, usando delle mordacchie gommate.

 

Contro

Per piccoli lavori: Le dimensioni contenute la rendono adatta a lavorare soltanto con pezzi di piccole dimensioni; l’apertura massima delle ganasce, infatti, è di soli 60 millimetri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mini morsa da banco

 

7. YOU+ Vice Hobby Jewlery Work Mini Morsa 

 

Ed eccoci al più economico dei prodotti esaminati nella nostra guida, una pratica e comoda mini morsa da banco dalle dimensioni così compatte da stare nel palmo di una mano. È realizzata interamente in lega di alluminio, leggera ma molto resistente, estremamente funzionale e facile da usare; è dotata di una vite verticale per il fissaggio al piano da lavoro e di una vite orizzontale per regolare l’apertura e la chiusura delle ganasce. 

Queste ultime hanno una larghezza di 35 millimetri e un’apertura massima di 30 millimetri, inoltre sono sagomate in modo da poter serrare anche i fili metallici fino a 3 millimetri circa di diametro.

La mini morsa YOU+ è consigliata tanto per l’uso hobbistico, soprattutto da parte dei modellisti; per quanto riguarda le applicazioni professionali, invece, sono possibili nell’ambito della meccanica di precisione, in oreficeria, gioielleria, ottica e odontotecnica, ma sempre per usi non troppo impegnativi.

 

Pro

Economica: Con un costo inferiore ai 10 euro, questa mini morsa è uno dei modelli più a buon mercato che potrete mai trovare; nonostante il prezzo irrisorio è ben fatta, pratica ed estremamente funzionale.

Versatile: Può essere tranquillamente utilizzata sia in ambito hobbistico, soprattutto dagli appassionati di modellismo, sia professionale, per lavori di alta precisione su pezzi dalle dimensioni molto piccole.

Portatile: Le dimensioni compatte le permettono anche di essere trasportata con estrema facilità, nel caso occorra eseguire un intervento in situ.

 

Contro

Nessuna pecca: Gli acquirenti sono rimasti estremamente soddisfatti da questa mini morsa, e non riferiscono di alcuna pecca o limitazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Ganasce per morsa da banco

 

Draper Expert 14178 Ganascia Morbida per Morsa

 

Le ganasce per morsa da banco Draper Expert 14178 sono l’accessorio ideale per un falegname.

Si tratta infatti di ganasce in alluminio di qualità professionale, dotate di magneti ad alta resistenza che permettono di fissarle saldamente alle ganasce della morsa da banco. 

Nel lato interno sono ricoperte da uno strato in gomma morbida resistente che permette di serrare saldamente i pezzi in legno senza correre il rischio di rovinare la loro superficie.

Le ganasce sono larghe 100 millimetri e sono caratterizzate da un costo decisamente accessibile, soprattutto considerando che sono vendute a coppie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere le migliori morse da banco

 

Utensile per numerose applicazioni

La morsa da banco, e non solo quella, è uno degli utensili più diffusi ed è largamente usata sia a livello professionale sia da hobbisti e appassionati di fai da te; come capita spesso alle attrezzature più semplici, però, il loro carattere generico le rende estremamente versatili e quindi disponibili in una elevata quantità di forme e dimensioni, a seconda dell’uso che si intende farne.

Non è quindi semplice scegliere quale morsa da banco comprare se non si ha un minimo di dimestichezza con questo utensile, soprattutto nel caso un cui l’acquisto non è personale ma è conto terzi o addirittura un regalo.

Vediamo quindi come sono fatti questi utensili e a cosa servono, quali sono i prodotti di fascia alta e a che requisiti rispondono, e cosa distingue invece i modelli più economici, in modo da capire come scegliere una buona morsa da banco a seconda delle esigenze del caso.

Le morse per tubi e le mini morse

Le morse da banco rappresentano già di per sé una categoria specifica, non dimentichiamo infatti che esistono anche le morse per tubi, che è una definizione impropria visto che sono definite in questo modo le ganasce separabili, che possono essere avvitate su barre filettate oppure fissate a dei tubi di metallo appunto, in modo da raggiungere aperture molto ampie, e le mini morse.

Date le loro dimensioni, infatti, queste morse non vengono fissate al banco da lavoro ma usate liberamente; questo tipo di morsa, in ambito professionale, è usato soprattutto in falegnameria e carpenteria. 

È estremamente popolare anche tra gli appassionati di fai da te e gli hobbisti, compresi coloro che praticano modellismo, quindi in commercio se ne trova un’ampia e variegata gamma di modelli con un prezzo compreso tra gli 8-10 euro e i 40-50 euro circa, a seconda della qualità dei materiali di fabbricazione.

Le morse per tubi e le mini morse sono utensili funzionali, ma sono progettati prevalentemente per il serraggio dei pezzi, di conseguenza vanno bene per chi lavora con materiali come legno e plastica soprattutto, mentre per l’uso con il metallo è consigliabile limitarsi alle sottili lamine fotoincise o a spessori analoghi.

 

Le morse da banco

La morsa da banco vera è propria è fatta per essere appunto imbullonata al banco da lavoro, in quanto oltre a serrare serve anche come supporto per la piegatura delle lamiere. La prima cosa sulla quale porre attenzione, quindi, è il materiale di fabbricazione. I modelli migliori, adatti anche a uso professionale intensivo, sono realizzati interamente in acciaio e sono in grado di resistere a fortissime sollecitazioni. 

I modelli in ghisa, invece, sono più fragili, vanno bene per il serraggio ma per la piegatura sono limitate ai pezzi che non richiedono l’applicazione di una forza eccessiva; inoltre non sono adatte nemmeno come supporti per la martellatura e la battitura dei pezzi, in quanto la ghisa si spaccherebbe sotto gli urti ripetuti e prolungati.

I prezzi, in questo caso, possono variare dai 100-150 euro dei modelli più economici, fino ai 350 euro e oltre dei modelli interamente realizzati in acciaio forgiato e progettati per il lavoro nelle officine dei fabbri e dei meccanici.

Le varianti tra cui è possibile scegliere, oltre che per il livello qualitativo dei materiali, differiscono anche per forma e dimensioni. Esistono morse dotate di base orientabile a 360° per esempio, mentre altre sono fisse, alcune sono predisposte per essere imbullonate alla superficie del banco, altre invece per essere fissate di taglio sul bordo dello stesso.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve la morsa da banco?

La morsa è un utensile meccanico a vite il cui scopo primario è quello di serrare e trattenere saldamente tra le sue ganasce i pezzi da sottoporre a svariati tipi di lavorazione. È impiegata quindi per interventi di rettifica, riparazione, filettatura, alesatura, fresatura, saldatura, taglio, montaggio e perfino incollaggio, ragion per cui ne esistono vari modelli in commercio, alcuni dei quali sono specifici per determinati tipi di utilizzo.

Nella categoria delle morse da banco, infatti, rientrano ulteriori modelli che si differenziano in base alla forma e all’uso. Le morse parallele da banco sono le più diffuse, per esempio, in quanto sono versatili e si prestano a un’ampia gamma di utilizzi, dal serraggio dei pezzi da lavorare fino alla funzione di supporto durante la martellatura e la battitura.

Le morse da banco a collo d’oca, invece, sono progettate per serrare alberi e mandrini, come nel caso degli utensili multifunzione, in modo da tenerli in posizione fissa mentre l’operatore muove il pezzo da lavorare liberamente e con entrambe le mani. Le morse da banco per tubi, invece, sono specifiche per il serraggio di sezioni di tubo dai diversi diametri.

La morsa può assumere diverse forme e misure ma il suo scopo primario rimane quello di serrare e mantenere immobili, senza danneggiarli, pezzi di diversa natura e materiale mentre vengono sottoposti a lavorazioni di vario tipo, oppure serrare direttamente gli utensili mentre i pezzi vengono lavorati liberamente. 

Grazie alla sua natura estremamente versatile, quindi, le morse vengono largamente usate sia in ambito hobbistico sia professionale, negli opifici, nelle officine meccaniche, in falegnameria e carpenteria e anche nel campo dell’industria pesante.

 

Come costruire una morsa da banco?

Anche nel caso della morsa da banco, così come per gli utensili o le forniture specifiche di altro tipo, l’autocostruzione è un’operazione consigliata soltanto a chi ha maturato una certa esperienza di lavoro artigianale e ha la fortuna di poter disporre di uno spazio ben attrezzato a piccola officina, oltre che un discreto parco utensili e la disponibilità ad accedere liberamente a materiali di recupero di vario tipo.

Il modo più semplice per realizzare una morsa parallela da banco economica è quello di usare profilati di acciaio, di conseguenza occorrono innanzitutto una smerigliatrice angolare e una saldatrice, in modo da poter tagliare i profilati nelle dimensioni desiderate e assemblarli in maniera tale che offrano un grado di resistenza adeguato per gli sforzi che dovranno sostenere.

Per il sistema di serraggio a vite si può utilizzare una barra d’acciaio filettata, la quale sarà avvitata in alcuni bulloni che dovranno essere saldati sia alla slitta sia alla ganascia mobile. Per ulteriori approfondimenti sui metodi da usare e sul modo di procedere, è consigliabile la visione di uno dei tanti tutorial video presenti in rete, soprattutto su Youtube, sui canali specializzati in hobbistica e fai da te.

Se invece siete semplici appassionati di bricolage, modellismo o artigianato in generale, e volete una morsa da banco affidabile e funzionale in tempi brevi, per quanto paradossale possa sembrare, è molto più economico acquistare una morsa già fatta che non realizzarne una da soli, visto che chi non dispone dei materiali e degli utensili citati in precedenza, sarebbe costretto ad acquistarli.

Il rischio principale, però, è rappresentato dall’inesperienza e dalla scarsa conoscenza dei materiali di recupero, che porterebbero alla costruzione di una morsa da banco strutturalmente inadeguata e potenzialmente pericolosa durante l’utilizzo.

 

 

 

Come utilizzare una morsa da banco

 

Come fissare una morsa da banco

Il fissaggio della morsa al banco è un’operazione tutto sommato molto semplice, ma che assume diverse forme a seconda delle dimensioni e del tipo di morsa. Ogni esemplare in commercio, a prescindere dalla forma e dalle dimensioni, è dotato di una base d’appoggio piana oppure, in alcuni casi, su una piastra posta lateralmente sul dorso della ganascia fissa. Fanno eccezione a questa regola le morse da tavolo, le morse per tubi e le mini morse.

 

 

Le prime, infatti, al posto della base d’appoggio o della piastra, hanno un braccio a gomito con un morsetto, in modo da poter essere fissate a un normale tavolo o scrivania, ed essere smontate all’occorrenza; le morse per tubi, invece, sono usate in falegnameria per incollare insieme i listelli di legno, e il range della loro apertura può essere molto ampio ragion per cui non possono essere fissate al banco. Lo stesso vale per le mini morse, ma per i motivi opposti; le dimensioni sono così compatte da rendere impossibile e anche inutile il fissaggio a un banco da lavoro.

Le morse da banco, quindi, sono predisposte per essere imbullonate allo stesso; ogni modello ha le sue differenze a seconda del caso, ma il numero di bulloni richiesti varia di solito da due a quattro.

 

Come smontare una morsa da banco

Nel caso si presenti la necessità di sottoporre la morsa da banco a un intervento di manutenzione e pulizia approfondita, potrebbe essere necessario smontarla nei suoi componenti principali in modo da facilitare le successive operazioni.

 

 

Innanzitutto si dovrà togliere la morsa dal banco, e a questo proposito basterà svitare i bulloni di fissaggio e rimuovere l’utensile. Le parti che compongono una morsa sono poche; la slitta con la ganascia da riporto infatti, insieme alla piastra o alla base d’appoggio, nella maggior parte dei casi costituiscono un solo blocco. Basterà quindi svitare la vite di regolazione dell’apertura della ganascia mobile fino alla fine della sua corsa, in modo da poter estrarre il relativo pezzo.

A questo punto il grosso del lavoro è fatto, in quanto gli ultimi pezzi mobili a poter essere smontati sono soltanto le mordacchie delle ganasce, che è possibile sostituire in ogni momento semplicemente svitando le viti che le mantengono in sede.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Ariex Tirex Modello 173/150 Morsa Parallela Acciaio Forgiato

 

La morsa da banco Ariex modello Tirex 173/150 è interamente realizzata in acciaio forgiato, solida, resistente, pesante e particolarmente adatta per l’uso professionale intensivo e per lavori impegnativi, come la piegatura del metallo per esempio.

In comparazione agli altri prodotti esaminati nella nostra guida, la Ariex Tirex può essere considerata la migliore morsa da banco sotto molti aspetti, a cominciare dai materiali e dall’assemblaggio fino alle caratteristiche tecniche, come le ganasce piene e la loro apertura, che arriva fino ai 173 millimetri.

L’unica pecca, però, è rappresentata dal costo decisamente elevato, soprattutto in relazione alle sue misure compatte, che la rende poco competitiva sul mercato e difficilmente accessibile per gli hobbisti. Infatti la morsa da banco Ariex è richiesta soltanto dai professionisti che hanno particolari esigenze d’uso e sono disposti ad affrontare la spesa, per quanto notevole sia, pur di acquistare un accessorio di alta qualità per la loro officina.

 

Pro

Qualità: Quella della morsa Ariex è molto alta sotto tutti gli aspetti, sia per quanto riguarda i materiali e le finiture, sia per l’assemblaggio e le applicazioni possibili, che sono ideali per i lavori più impegnativi.

Solida e resistente: La sua struttura è estremamente robusta e vi permetterà di usare la morsa senza problemi anche per piegare le lamiere di ferro e di acciaio, oltre che per serrare saldamente i pezzi.

Professionale: La morsa Ariex è ideale soprattutto per le officine meccaniche e per i fabbri che lavorano il ferro, in quanto è un modello professionale a tutti gli effetti.

 

Contro

Prezzo: L’unica limitazione è data dal costo, decisamente elevato, per cui se non avete esigenze ben specifiche è meglio ripiegare su un modello più economico.

 

 

Essort Set in 2 Pezzi Morsa a Vite per Legno

 

Se siete appassionati di bricolage e lavori in legno e state cercando dove acquistare un nuovo set di morsetti per tubi, allora vi conviene dare un’occhiata a quello commercializzato dalla ditta Essort.

Questa morsa da banco per tubi è costituita da due parti distinte: un morsetto a vite e una morsa da falegname con bloccaggio a leva, entrambi realizzati in ghisa e acciaio morbido e verniciati a smalto rosso, in modo da resistere alla ruggine, alla corrosione e all’usura del tempo. Il set è composto da due morse, quindi quattro elementi in tutto, che sono compatibili con i tubi filettati standard da ½ pollice; questi ultimi, però, non sono inclusi nella confezione.

Questi ultimi possono essere tranquillamente acquistati online, oppure presso un qualsiasi negozio di idraulica, ferramenta o bricolage. Sono progettati soprattutto per serrare e mantenere saldamente uniti i listelli di legno da incollare per poi sottoporre a ulteriori lavorazioni.

 

Pro

Ideali per falegnameria: I morsetti Essort sono specifici per i falegnami e gli hobbisti con la passione del legno, in quanto progettati per serrare con forza e mantenere uniti i listelli da incollare.

Buoni materiali: Sono realizzati in ghisa e acciaio morbido, e sono anche verniciati a smalto in modo da renderli più resistenti alla corrosione e all’ossidazione. Il sistema di bloccaggio a leva è ben fatto e semplice da azionare.

Impugnatura ergonomica: La vite in acciaio è dotata di un’impugnatura a T ergonomica, che rende più semplice ed efficiente le operazioni di serraggio e apertura.

 

Contro

Tubi: Quelli filettati non sono inclusi nella confezione, quindi se ne siete sprovvisti dovrete acquistarli separatamente e aggiungerli alla spesa complessiva.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

Scul

September 7, 2021 at 10:01 am

Ma che articolo inutile! La prima morsa da 280€ e la seconda da 45? Che razza di confronto è??!

Répondre
Flavio EU

September 10, 2021 at 6:10 am

Salve,

gli oggetti che mettiamo a confronto sono volutamente presi da tutte le categorie di prezzo e qualità, e la ragione è molto semplice: le nostre valutazioni sui prodotti sono dirette a tutte le fasce di utenza, non soltanto ai professionisti e a coloro che possono permettersi di spendere grosse cifre. Una morsa da 45 euro potrà sembrarti inutile, magari, ma possiamo assicurarti che esistono moltissimi appassionati di bricolage che ti direbbero l’esatto contrario, e cioè che a essere inutile, per loro, è la morsa da banco professionale da 280 euro. Ogni oggetto, anche quello più scarso in apparenza, ha una sua utilità e collocazione in questo mondo (proprio come le persone); la morsetta da 45 euro sarà bruttina e fatta con una lega di acciaio di qualità inferiore, ma è validissima per un appassionato di fai da te amatoriale o alle prime armi, che non se la sente di spendere una cifra esagerata per una morsa che userà solo nei ritagli di tempo libero e per lavori non impegnativi.
Come puoi constatare, quindi, il confronto ha ragione d’essere anche se viene fatto tra oggetti appartenenti a “classi” diverse, e sta al lettore rendersene conto e quindi soffermarsi soltanto sugli oggetti che sono di suo interesse, tralasciando tutti gli altri.

Saluti

Team EU

Répondre