Gli 8 migliori rulli per pittura del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Rulli per pittura – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

A prima vista i rulli per pittura possono sembrare tutti uguali, quindi si tende ad acquistare sempre i modelli più economici, eppure esiste una grossa differenza di resa tra un rullo a basso costo e uno di qualità, dal prezzo più alto. Al primo posto tra i modelli più apprezzati dagli acquirenti, infatti, si colloca il Kit Tradelux, caratterizzato da un costo e da una qualità di livello medio alto; al secondo posto, invece, c’è il Kit Nespoli costituito da un manico con due rulli, un po’ più economico ma sempre di qualità media.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori rulli per pittura – Classifica 2022

 

Ed eccoci alla classifica dei rulli per pittura che hanno riscosso il maggior successo di mercato; è indicativo il fatto che delle prime tre posizioni, due siano occupate da kit destinati agli amanti del bricolage. Se il rullo che acquisterete vi serve per per dipingere le piastrelle, date un’occhiata alle nostre recensioni delle migliori vernici per piastrelle.

 

 

1. Tradelux Kit Fai Da Te con rullo per pittura

 

Al primo posto tra i più venduti si colloca il Kit Fai da Te della ditta Tradelux che, seppur non rientri nella fascia dei prodotti a prezzi bassi, è considerato comunque uno dei migliori rulli per pittura del 2022.

Tecnicamente parlando, infatti, nel kit sono presenti soltanto due rulli per pittura, uno standard da 23 centimetri di larghezza e uno mini da 10 centimetri; oltre ai rulli, poi, è presente un pennello, una spatola in acciaio inossidabile, un raschietto per pittura, un rotolo di carta gommata adesiva, un telo protettivo da 360 x 140 centimetri e un vassoio con griglia delle dimensioni di 36 x 27 x 7 centimetri.

Pur essendo destinato a uso hobbistico, il kit per pittura Tradelux è apprezzato soprattutto per l’ottima qualità dei materiali; i rulli sono consigliati soprattutto per le idropitture, mentre il pennello è adatto per gli impregnanti e le vernici a base solvente.

 

Pro

Kit completo: Ci sono un rullo grande, uno piccolo, un pennello per il legno, un raschietto, una spatola in acciaio inossidabile, un rotolo di carta gommata adesiva, un telo di plastica di protezione e una vaschetta per la vernice.

Qualità: I materiali di fabbricazione e la fattura sono di ottima qualità, a dispetto della destinazione d’uso prettamente hobbistica.

Garanzia: Il kit Tradelux è coperto anche da una garanzia totale sul prodotto, che prevede il rimborso completo entro i primi 30 giorni dall’acquisto.

 

Contro

Solo vernici idrosolubili: Fatta eccezione per il pennello per legno, adatto per gli impregnati, i rulli si possono usare solo con vernici idrosolubili non troppo dense.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Nespoli 956296 kit rullo per pittura speciale antigoccia 

 

In comparazione al mini kit Hamilton esaminato in precedenza, il kit 956296 prodotto dalla ditta italiana Nespoli è ancor più economico; secondo i pareri degli acquirenti, però, le prestazioni offerte da questo rullo sono ideali per la verniciatura fai da te di pareti e soffitti.

Si tratta infatti di un rullo progettato apposta per uso domestico, il kit è composto dal braccio con impugnatura ergonomica in plastica, dotata di occhiello per appenderlo al secchio e predisposta per il montaggio su una prolunga ad asta, più due rulli da 180 millimetri di larghezza realizzati in fibre corte, con sistema antigoccia.

Ovviamente, trattandosi di un prodotto economico, non bisogna aspettarsi una qualità eccelsa, ma il modello di Nespoli ha un ottimo rapporto qualità-prezzo e se adoperato bene non sgocciola, come invece tendono a fare i rulli a basso costo; l’unica pecca è la predisposizione per l’asta, la cui tenuta non è perfetta.

 

Pro

Prezzo: Tra i vari rulli esaminati, il Nespoli è quello più economico, ed è uno dei più richiesti proprio grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo che lo contraddistingue.

Pareti e soffitti: La sua larghezza è di 180 millimetri, e anche se non è proprio la misura più grande è comunque adatto per la verniciatura di pareti e soffitti; le sue prestazioni migliori si ottengono soprattutto sulle superfici lisce.

Pratico: I rulli sono facili da sfilare, il che facilita notevolmente le operazioni di pulizia e manutenzione visto che li rende più pratici da lavare.

 

Contro

Non professionali: Dal momento che si tratta di rulli per pittura di fascia economica, non sono adatti per l’uso professionale, inoltre non rendono bene sulle superfici ruvide.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Hynec Technologies Paint Roller Set S1 – Rulli per Imbiancare Pareti e Soffitti

 

Agli appassionati di fai da te che si stanno chiedendo dove acquistare un set di rulli completo, di buona qualità ma più economico del Tradelux esaminato in precedenza, consigliamo di dare un’occhiata al kit proposto da Hynec Technologies.

L’offerta comprende una vaschetta per la pittura, due coppie di rulli in spugna fine da 23 e 9 cm con relativi manici e un pennello di piccole dimensioni per effettuare i ritocchi, mettendo quindi a disposizione tutto ciò che occorre per i lavori di manutenzione ordinaria su pareti, soffitti, mobili, porte e finestre.

Al momento dell’inserimento sul manico, la tenuta dei cilindri si mantiene stabile durante tutte le operazioni di tinteggiatura, senza riservare sorprese o cadute improvvise e, se adoperati bene, non gocciolano, come invece tendono a fare i prodotti a basso costo.

Pur essendo destinato agli utilizzi hobbistici, il kit per pittura Hynec Technologies si fa apprezzare soprattutto per l’ottima qualità dei materiali, a cui si abbina un prezzo molto conveniente che lo rende accessibile a tutte le tasche.

 

Pro

Completo: Un set decisamente variegato, che include una vaschetta per la pittura, due coppie di rulli da 23 e 9 cm con rispettivi manici e un pennello a setole morbide per i ritocchi.

Conveniente: Viene proposto a un prezzo molto competitivo che permette di risparmiare sulla spesa ma non sulla resa.

Versatile: I manici sono predisposti per il montaggio su un’asta più lunga in modo da poter raggiungere facilmente anche i punti più alti della superficie da imbiancare, senza essere costretti a salire su una scala.

 

Contro

Pressione: Per ottenere un risultato uniforme è necessario applicare la giusta pressione sui rulli in modo da evitare la formazione di bolle e striature.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Cinghiale Serie 192 rullo per tinteggiare in lana cordonata

 

Il rullo appartenente alla Serie 192 è prodotto dalla premiata ditta italiana Pennelli Cinghiale, specializzata nella produzione di materiali per l’edilizia; questo brand è uno dei più noti in Italia (grazie anche a una storica pubblicità televisiva), ed è molto apprezzato per la qualità dei suoi prodotti professionali.

La Serie 192 è costituita da quattro rulli disponibili in diverse misure da 15 a 25 centimetri di larghezza, tutti realizzati in tessuto lana mista a fibra di poliammide; quello che abbiamo preso in esame è il più richiesto: la versione da 20 centimetri di larghezza dotata di manico con impugnatura ergonomica e inserto in gomma antiscivolo, predisposto al montaggio su un’asta.

Nonostante il brand blasonato, però, questo pennello è in ogni caso un prodotto economico e, anche se di tipo professionale, è di qualità media; la resa, quindi, è ottimizzata soltanto per uso domestico. Se adoperato in maniera intensiva, infatti, tende a lasciare righe e perdere fibre.

 

Pro

Versatile: Può essere adoperato con pittura silossanica, idropitture traspiranti antimuffa, pitture traspiranti all’acqua, pitture lavabili all’acqua, pitture a tempera e pitture ai silicati, su muri intonacati, grezzi o cemento.

Diverse misure: La Serie 192 è disponibile in quattro misure: 15, 20, 23 e 25 centimetri di larghezza, ma il rullo più richiesto è quello da 20 centimetri di larghezza, grazie alla sua praticità d’uso.

Sporca poco: Il rullo è scorrevole e la lana cordonata trattiene bene la pittura, cosa che aiuta a limitare notevolmente lo sgocciolamento e, di conseguenza, a sporcare poco.

 

Contro

Qualità media: Il costo è proporzionato alla qualità, quindi se adoperato in maniera troppo intensiva tende a perdere cordoni; il peso, inoltre, risulta essere un po’ eccessivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Keller kit professionale con rullo per pittura antigoccia

 

Quello prodotto per il brand Keller è un altro kit di tipo professionale, ma relativamente economico e quindi di qualità media, destinato prevalentemente all’uso domestico e agli appassionati di bricolage.

Il kit, infatti, è costituito da una vaschetta e due manici per rulli da 220 e 110 millimetri di larghezza, due coppie di rulli per i relativi manici, un pennello di piccole dimensioni e un rotolo di 45 metri di nastro adesivo per pittura da 25 millimetri di spessore, cioè tutto ciò che occorre in caso di interventi di manutenzione domestica su pareti, soffitti, mobili, porte e finestre.

Per il kit Keller vale quindi lo stesso discorso fatto in precedenza per il rullo Cinghiale, si tratta cioè di prodotto professionale ma di fascia economica, quindi di qualità media e destinato prevalentemente all’uso domestico e amatoriale; i rulli, infatti, tendono a sgocciolare troppo e a lasciare delle righe.

 

Pro

Kit: il kit Keller è decisamente variegato, anche se il numero dei pezzi non è comparabile al set KingOrigin. La confezione include la vaschetta, due manici di diverse misure, due coppie di rulli per i rispettivi manici, un piccolo pennello e il nastro adesivo per pittura.

Accessibile: Il costo del kit è contenuto e alla portata di tutte le tasche, ma ovviamente è proporzionato alla qualità del prodotto; questo, nonostante sia professionale, non è adatto per l’uso intensivo.

Versatile: I rulli inclusi nel kit hanno le misure di 22 e 11 centimetri, quindi sono adatti sia per la tinteggiatura delle pareti sia per pitturare piccole superfici e mobili. I manici, inoltre, sono predisposti per il montaggio su un’asta.

 

Contro

Resa: La resa non è omogenea e bisogna fare molta attenzione alla pressione applicata ai rulli, altrimenti questi tendono a sgocciolare troppo e a lasciare righe.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Luigi Painting Rullo Pad per Pittura con Serbatoio Professionale

 

Secondo i pareri degli acquirenti, confermati anche dai dati sulle vendite, il set di pad per pittura a marchio Luigi Painting è uno dei migliori tra quelli venduti online nel segmento degli utensili professionali.

Ideali per tinteggiare grandi superfici piane in modo estremamente rapido, offrono una resa di gran lunga superiore rispetto ai rulli tradizionali, permettendo pennellate più precise e omogenee grazie alla perfetta adesione dello strato di vernice al supporto.

La confezione include una vaschetta per la pittura e tre spatole di diverse dimensioni, la cui estremità a punta permette di raggiungere facilmente sia gli angoli sia gli spazi intorno a interruttori della luce, finestre, infissi e battiscopa, ottenendo una finitura sempre perfetta e uniforme.

L’impugnatura ergonomica e il peso contenuto dei pad ne agevolano l’utilizzo anche in mancanza di esperienza, garantendo una presa salda e confortevole allo stesso tempo. Inoltre, gli inserti in microfibra si possono lavare facilmente dopo l’uso per poterli utilizzare più volte, evitando così di dover acquistare un nuovo set di rulli nel breve periodo.

 

Pro

Efficienti: Grazie alla superficie in microfibra si potranno tinteggiare pareti e soffitti in modo semplice, veloce e pulito, trattenendo perfettamente la vernice per evitare di sporcare tutto intorno.

Precisione: La loro particolare forma con estremità a punta permette di arrivare facilmente negli angoli più difficili da raggiungere, ottenendo i migliori risultati con il minimo sforzo.

Pratici da usare: La particolare leggerezza della struttura e la dotazione di un’impugnatura ergonomica li rende molto semplici da maneggiare anche per chi è alla prima esperienza.

 

Contro

Punti alti: Dal momento che i manici non sono predisposti per il montaggio su un’asta più lunga, per verniciare soffitti e pareti alte si dovrà ricorrere a una scala.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Liwein Rullo di Vernice 20 pezzi mini pennelli

 

Il kit Liwein è consigliato soprattutto agli appassionati di bricolage, consiste infatti in un mini rullo completo di venti mini spazzole di ricambio. Il manico ha l’impugnatura ergonomica, in modo da incrementare il comfort d’uso, e i rulli di ricambio sono divisi in due gruppi distinti: dieci sono realizzati con lana grassa sintetica e dieci in cotone acrilico sintetico, in modo da poterli usare con diversi tipi di vernice idrosolubile. 

Dal momento che le dimensioni dei rulli sono mini, ovviamente, la loro larghezza è di appena 10 centimetri, quindi sono destinati a piccoli lavori di verniciatura. Trattandosi di un prodotto economico, inoltre, non bisogna aspettarsi una qualità eccelsa; i rulli sono da considerarsi usa e getta e sono consigliati soprattutto per le tempere e le vernici ad acqua leggere, di bassa densità; di conseguenza sono adatti più per applicazioni artistiche che non per i lavori di tinteggiatura veri e propri.

 

Pro

Costo: Dire irrisorio è dire poco, soprattutto considerando che il kit è costituito da ben venti pezzi più il manico necessario per adoperarli.

Per decorazioni: Le caratteristiche dei rulli li rendono adatti soprattutto all’impiego nell’ambito artistico, per decorazioni e pittura con tempere e vernici “leggere”, preferibilmente idrosolubili.

Mini: Anche le dimensioni ridotte sottolineano la vocazione di questi rulli a lavorare su piccole aree, come le superfici dei mobili e le tele.

 

Contro

Usa e getta: I materiali sintetici sono di bassa qualità quindi i rulli hanno una bassissima percentuale di riutilizzo, specie se utilizzati con vernici troppo dense.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Wagner HandiRoll 550 rullo con serbatoio per dipingere pareti e soffitti

 

Il rullo prodotto dalla ditta tedesca Wagner, invece, è tanto bello e funzionale quanto controverso, e per questa ragione si colloca all’ultimo posto della nostra classifica. L’HandiRoll 550, infatti, è un rullo per pittura che integra il serbatoio direttamente nell’asta, risolvendo in tal modo il problema del bilanciamento del peso quando si devono tinteggiare soffitti e parte alta delle pareti. 

Il serbatoio ha una capacità di 550 ml e si carica con estrema facilità mediante il sistema di pompaggio Power-Trigger. Il rullo è largo 23 centimetri e con 550 ml di vernice è in grado di pitturare 15 metri quadri in soli 12 minuti.

A parte il costo elevato e la buona qualità del rullo, però, il sistema di pompaggio ha il grosso limite di non possedere una valvola di non ritorno, inoltre se non viene lavato con estrema cura dopo l’utilizzo, i residui di pittura ne compromettono il funzionamento.

 

Pro

Pratico: Nonostante le sue limitazioni, l’HandiRoll 550 rappresenta una soluzione estremamente pratica e facile da usare, per la tinteggiatura fai da te delle pareti e dei soffitti.

Qualità: Sia il rullo, sia i materiali di fabbricazione, sono di buona qualità; se ben tenuto, quindi, l’HandiRoll offre una buona resa e anche una notevole durabilità.

Power-Trigger: Il serbatoio integrato nell’asta e il relativo sistema di pompaggio lo rendono estremamente facile da usare e riduce al minimo il rischio di sporcare e lo spreco di pittura.

 

Contro

Manutenzione: Per non intasarsi subito, purtroppo, richiede una notevole manutenzione; dopo ogni uso va smontato completamente e pulito attentamente con acqua calda.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori rulli per pittura

 

Il momento è giunto ormai, dovete ridipingere le pareti di casa e avete deciso di occuparvene da soli; prima di decidere quale rullo per pittura comprare, però, meglio conoscere quali sono i requisiti più importanti a cui bisogna fare attenzione.

Il costo e la destinazione d’uso

Non è semplice capire come scegliere un buon rullo per pittura, specialmente quando sembra che i prodotti in commercio siano tutti uguali e abbiano più o meno lo stesso prezzo. Nel caso di questo utile attrezzo, infatti, il problema non è tanto di natura economica, ma è relativo alla resa e alla qualità.

I rulli di scarsa qualità, oltre a non garantire una resa adeguata in termini di finitura, si rivelano anche di scarsa durata e se l’area complessiva delle superfici da dipingere è abbastanza estesa, uno solo potrebbe non bastare a portare a termine il lavoro.

La scelta delle dimensioni è subordinata al tipo di lavoro da eseguire, ovviamente, quindi questo particolare aspetto passa tranquillamente in secondo piano; di conseguenza i requisiti più importanti a cui badare si riducono a due soltanto: la tipologia e qualità del materiale con cui sono fabbricati i rulli, e la compatibilità o meno degli stessi con le pitture che si intende utilizzare.

 

Il materiale e la struttura

Tutti i rulli per pittura, a differenza dei pennelli, sono realizzati interamente con materiali sintetici; la differenza primaria, in questo caso, sta nella struttura con cui essi si presentano. Quelli in schiuma ad alta densità, per esempio, tendono a costare meno, ma anche la loro resa è limitata; innanzitutto sono adatti esclusivamente per le superfici lisce, inoltre tendono ad ammaccarsi o deformarsi se si applica una pressione eccessiva durante l’utilizzo.

Quelli realizzati in fibra cordonata invece, nonostante siano comunque sintetici, hanno una resa decisamente migliore; inoltre sono adatti anche per superfici relativamente ruvide e non si deformano per effetto della pressione.

In ogni caso bisogna attuare una corretta manutenzione, lavandoli con cura e attenzione dopo ogni utilizzo; perché anche il miglior rullo per pittura in commercio, se trascurato, finirebbe col rovinarsi molto in fretta.

Le diverse tipologie

Un altra caratteristica dei rulli per pittura è quella di presentarsi in varie tipologie; i modelli classici sono rappresentati dal semplice kit che contiene la vaschetta e almeno un paio di rulli da montare sul relativo manico.

In commercio, però, esistono anche rulli dotati di serbatoio interno, con una capacità dai 500 ai 600 ml a seconda del tipo; questi risultano più pesanti da usare, ovviamente, ma aiutano a sporcare molto meno. 

Alcuni integrano il serbatoio direttamente all’interno del rullo, altri sono dotati di un manico prolungato che, al tempo stesso, svolge la doppia funzione di prolunga e serbatoio per la pittura. In questo caso, però, bisogna prestare molta attenzione alle recensioni del prodotto scelto, perché non tutti si rivelano perfettamente funzionali.

 

 

 

Come diluire la pittura per rullo

 

Le indicazioni generali

Gli imbianchini e i pittori professionisti sono tutti d’accordo nell’affermare che le pitture devono essere diluite in maniera equilibrata, in modo da non risultare né troppo dense né troppo liquide. In linea generale, quindi, la percentuale di diluizione consigliata varia dal 30% al 40%; questa indicazione, però, è relativa e dipende soprattutto dal tipo di pittura utilizzata e dalla sostanza richiesta per diluirla.

I diversi tipi di pittura

Le pitture che si diluiscono in acqua, come le tempere o quelle a base di resine acriliche, sono generalmente definite idropitture, però in commercio esistono anche pitture che devono essere diluite con appositi solventi chimici. Queste ultime, di solito, sono quelle che si utilizzano per dipingere mobili, superfici in legno o in metallo.

Per la corretta percentuale di diluizione, come accennato in precedenza, è preferibile affidarsi alle specifiche del produttore e utilizzare le proporzioni indicate, che possono variare dal 15% al 25% o anche di più, a seconda del caso.

 

Come eseguire la diluizione

La percentuale di diluizione sta indicare la quantità di acqua, o solvente, da aggiungere in proporzione alla quantità di pittura da utilizzare. Tanto per fare un esempio pratico, quindi, per diluire un’idropittura al 25% occorre aggiungere un litro d’acqua per quattro litri di vernice; se la percentuale di diluizione è maggiore o minore, basta calcolare di conseguenza la quantità di acqua da aggiungere.

 

Una volta aggiunta l’acqua alla pittura bisogna mescolare bene; il metodo migliore, più rapido ed efficiente, è quello di usare un miscelatore elettrico o una specifica punta per miscelare da innestare su un trapano, se invece utilizzate un semplice pezzo di legno dovrete fare attenzione a mescolare bene e il più a lungo possibile.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa un rullo per pittura?

Il costo di un rullo per pittura può variare in base a diversi fattori; ovviamente i più costosi sono quelli destinati a uso professionale, ma di solito questi non sono facilmente reperibili. Spesso e volentieri, infatti, queste attrezzature sono incluse nelle promozioni che le aziende produttrici attuano per le imprese e i professionisti che acquistano grossi quantitativi di pittura. 

La maggior parte dei rulli che si trovano in commercio, quindi, sono destinati per l’uso amatoriale, nell’ambito del fai da te, oppure per uso hobbistico e semi-professionale. I prezzi, in queste specifiche fasce di mercato, variano dai 10 fino ai 50 euro circa; in questo caso, però, il prezzo non è assolutamente indicativo della qualità, che è standard per tutti i prodotti.

Le uniche differenze consistono nel tipo di confezione e nel materiale di fabbricazione; per quanto riguarda la confezione, questa può includere il rullo singolo con uno o due ricambi oppure presentarsi sotto forma di set, quindi con rulli di diverse misure e altri accessori, come spatole, pennelli, guanti e così via.

Il materiale di fabbricazione, invece, è quello che incide maggiormente sulla resa e sulle prestazioni; nel caso dei rulli, tutti i materiali impiegati sono sintetici. Quelli di spugna tendono a essere più economici, ma sono anche quelli che hanno una resa inferiore sia in termini di prestazioni sia per la durata. Quelli realizzati in fibra cordonata, invece, sono migliori.

È meglio usare il pennello o il rullo per pittura?

Il rullo per pittura contribuisce enormemente a facilitare il lavoro e a ridurre i tempi, ma non sempre il suo utilizzo è consigliato; il problema principale posto dai rulli infatti, soprattutto da quelli più economici, consiste nell’uniformità con la quale sono in grado di stendere la vernice. Sia il rullo sia il pennello hanno i loro vantaggi e i loro svantaggi, ovviamente, vediamo quindi di capire quali sono e in che circostanze è preferibile l’uso di uno piuttosto che dell’altro.

I vantaggi del pennello sono che quest’ultimo può essere usato con tutti i tipi di vernice e che rende molto più semplice pitturare negli angoli, inoltre permette di stendere la pittura senza difficoltà anche sulle superfici ruvide; gli svantaggi, invece, sono rappresentati dal fatto che tende a perdere setole più facilmente, e che per dipingere richiede la vicinanza alle pareti, quindi l’uso della scala se bisogna tinteggiare le parti alte e i soffitti.

Il rullo offre una buona resa soprattutto sulle pareti lisce o poco ruvide, copre una maggiore superficie a ogni passata e quindi aiuta ad abbreviare i tempi di lavoro e richiede meno fatica, in quanto si può tinteggiare senza doversi spostare molto, e con l’ausilio delle aste telescopiche permette di lavorare senza l’uso della scala.

Gli svantaggi invece, a parte la resa limitata solo alle superfici più regolari, consiste nella difficoltà a pitturare negli angoli e nella limitata compatibilità con determinati tipi di vernice.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Fixkit set di rulli per vernice con manico allungabile e serbatoio

 

Un’altra interessante tipologia di rullo completo di serbatoio che si trova nel set per pittura prodotto per il brand Fixkit; il set è di tipo professionale, ma è ovviamente destinato principalmente all’uso domestico e hobbistico.

Nella scatola sono presenti nove pezzi: tre rulli della stessa misura, una spatola angolare per pitturare comodamente anche gli angoli delle pareti, una caraffa per versare la pittura nel serbatoio del rullo, un’asta telescopica da collegare al manico per raggiungere i soffitti e la parte alta delle pareti, una vaschetta, una spatola e un paio di guanti per pitturare.

Il set è molto ben assortito quindi, ma la confezione non riporta alcuna informazione sulle misure e il prodotto ha un costo abbastanza elevato; i rulli e la spatola angolare inoltre, sono fatti in spugna sintetica, di conseguenza le prestazioni in termini di resa e durabilità non sono paragonabili a quelle dei rulli in fibra cordonata.

 

Pro

Ben fornito: Il set Fixkit è ben fatto per quanto riguarda il numero di pezzi che lo compongono; a parte i rulli di ricambio, infatti, è uno dei pochi in commercio a offrire anche la spatola speciale per pitturare gli angoli.

Serbatoio: Tutti e tre i rulli sono dotati di serbatoio, quindi permettono di pitturare senza correre il rischio di sgocciolare in giro, sporcando ovunque e sprecando costosa vernice; nel kit è inclusa anche la caraffa per riempire il serbatoio.

Asta: L’ulteriore vantaggio del set Fixkit è quello di includere anche l’asta telescopica che permette di raggiungere le parti alte e i soffitti; risolvendo così il problema della compatibilità e della spesa aggiuntiva per un bastone.

 

Contro

Qualità: Nonostante il costo abbastanza alto, la qualità del materiale con cui sono realizzati i rulli non è proprio eccelsa, e ciò ne compromette resa e durabilità.

 

 

Hamilton Performance Gloss mini kit di rulli da pittura

 

Il mini kit Performance Gloss, della ditta inglese Hamilton, e uno dei più venduti nella categoria dei prodotti disponibili a prezzi bassi, ed è ritenuto uno dei migliori rulli per pittura del 2022 tra quelli destinati principalmente a uso hobbistico e al bricolage.

La lunghezza, infatti, è di quattro pollici, ovvero circa 102 millimetri; il kit è costituito da una vaschetta sagomata per la vernice, il braccio con impugnatura in plastica e cinque rulli. Questi ultimi sono realizzati in schiuma ad alta densità, in modo da evitare la perdita di fibre durante l’utilizzo, e possono essere usati sia con le vernici a base acqua sia con quelle a base solvente.

Date le loro caratteristiche, quindi, i mini rulli Performance Gloss sono adatti soprattutto per la verniciatura di piccole superfici, mobili e per piccoli lavori domestici, quindi sono consigliati in particolar modo agli amanti del bricolage.

 

Pro

Rapporto qualità-prezzo: Il costo è decisamente conveniente visto che il kit include ben cinque rulli; la loro vita utile, inoltre, può essere ulteriormente allungata se vengono puliti bene e mantenuti con cura.

Piccoli e versatili: Le dimensioni e la possibilità di poterli usare sia con le idropitture sia con quelle a base solvente, li rendono ideali per gli appassionati del fai da te e del bricolage.

Facile da usare: I Performance Gloss sono facili da usare, hanno un’elevata scorrevolezza con qualsiasi tipo di vernice e sono altrettanto facili da lavare. In caso di saturazione basta passare il rullo su un panno umido per risolvere il problema.

 

Contro

Finitura: Nonostante la compattezza della schiuma, i rulli Performance Gloss tendono a lasciare una leggera finitura a buccia d’arancia in proporzione alla densità della vernice.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS