Le 5 Migliori Troncatrici del 2022

Ultimo aggiornamento: 28.09.22

 

Troncatrice – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

La troncatrice radiale è una macchina di grande importanza nella lavorazione del legno, e non solo visto che cambiando tipologia di lama è possibile tagliare anche materiali come plastica e metallo. I modelli più richiesti in ambito hobbistico, però, sono ovviamente quelli destinati al taglio del legno, e i più apprezzati tra questi sono la Bosch Home and Garden PCM 8, ideale per eseguire piccoli lavori di hobbistica e di ristrutturazione domestica, e la Einhell TC-MS 2112, un modello economico destinato all’uso amatoriale non intensivo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore troncatrice?

 

La lavorazione di legno e metallo passa inevitabilmente anche da uno strumento che consenta di eseguire tagli perfetti, ovvero una troncatrice, disponibile in formati, dimensioni e prezzi differenti a seconda dei modelli.

Per comprendere al meglio quali sono le caratteristiche di cui tenere conto abbiamo realizzato questa guida all’acquisto che ti aiuterà a scegliere per il meglio, mettendo in evidenza gli aspetti che una troncatrice deve necessariamente avere.

Profondità di taglio

La struttura dello strumento ruota attorno al disco, la cui rotazione è indispensabile per permettere un taglio di elevata precisione e il cui movimento in verticale è gestito tramite una manopola che consente di avvicinare la lama rotante al pezzo da tagliare. La lama è sempre protetta in modo da evitare che durante la rotazione possa venire in contatto con dita e mani, scongiurando qualunque tipo di incidente.

La profondità del taglio è direttamente proporzionale alle dimensioni del disco. Le migliori marche di troncatrici professionali sono in grado di ospitare lame con diametri più ampi e dunque consentono tagli più profondi. Quelle pensate per un utilizzo hobbistico, invece, garantiscono capacità di taglio e precisione inferiori. Mettendo però a confronto i prezzi di vendita, noterai come i modelli non professionali siano molto più economici e possano comunque assicurare risultati di buon livello.

Nella tua personale classifica delle dotazioni di un utensile di questo tipo non puoi prescindere dalla sua capacità di ruotare l’asse, in modo da poter variare l’inclinazione del taglio, perché non sempre ti limiterai a troncare un asse perpendicolarmente. Avrai così a disposizione uno strumento estremamente versatile, da poter sfruttare in un numero sempre più ampio di modi.

 

Varie tipologie di lama

Come detto, le lame sono il cuore di questo genere di utensile, perciò la loro scelta è uno degli altri aspetti da tenere nella massima considerazione. I dischi hanno mediamente una buona durata e si prestano per essere usati sia con il legno sia con l’acciaio più tenero e con alcune leghe di alluminio. Utilizzarli per tagliare materiali più duri, invece, potrebbe causarne il surriscaldamento e un’usura precoce.

In linea generale le lame circolari hanno denti in metallo duro saldati su un corpo in acciaio che deve essere perfettamente lineare così da assicurare tagli esenti da imperfezioni e irregolarità.

 

 

Potenza e giri al minuto

Le troncatrici in vendita sul mercato, e in particolare quelle di cui proponiamo le nostre recensioni, hanno motori in grado di sprigionare differenti livelli di potenza e numero di giri al minuto: meglio non scendere sotto i 1.100 watt e 4.800 giri/min. Naturalmente, molto dipende anche dal tipo di lavorazioni che fai più spesso.

Per garantire poi l’efficacia della troncatrice cerca sempre di lavorare in un ambiente pulito e, una volta terminati i tagli e spenta la macchina, rimuovi con cura gli scarti della lavorazione e pulisci il ripiano e i denti della lama.

 

Le 5 Migliori Troncatrici – Classifica 2022

 

Se, per diletto o per lavoro, avete a che fare con la lavorazione di materiali di varia natura, dal ferro al legno, è piuttosto probabile che abbiate bisogno di una troncatrice. Questa macchina, infatti, consente di tagliare e sagomare i pezzi necessari per eseguire le lavorazioni di cui avete necessità.

Sul mercato esistono tantissimi modelli, alcuni dedicati al fai da te, altri decisamente più professionali. Per non trovarvi smarriti nella ricchezza dell’offerta, abbiamo realizzato per voi la classifica delle cinque migliori troncatrici per il legno del 2022. Scegliere sarà così più facile e sarete certi di comprare il prodotto che fa al caso vostro.

 

 

1. Bosch Home and Garden PCM 8 

Principale vantaggio

La PCM 8 ha il pregio di essere compatta, quindi particolarmente adatta per gli hobbisti che hanno poco spazio a disposizione e cercano una macchina che non sia ingombrante, nonché leggera e facilmente trasportabile all’occorrenza. E poi è una Bosch, quindi è affidabile e duratura.

 

Principale svantaggio

La dotazione accessori non include le prolunghe di supporto per il taglio dei pezzi lunghi, che vanno quindi acquistate a parte; inoltre è consigliabile eseguire un controllo per rettificare eventuali piccoli difetti di assemblaggio.

 

Verdetto: 9.8/10

La PCM 8 è una troncatrice compatta e leggera, particolarmente adatta per l’uso hobbistico e domestico; sia per il bricolage sia per le piccole ristrutturazioni domestiche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Troncatrice compatta e leggera

La ditta tedesca Bosch non ha certo bisogno di presentazioni, soprattutto per chi è già avvezzo all’uso di elettroutensili hobbistici; ai pochi che non hanno ancora avuto modo di conoscere questo marchio, basta dire che da oltre 130 anni produce elettroutensili di affidabili e di ottima qualità, destinati sia alla fascia di utenza amatoriale sia a quella professionale.

La PCM 8 è una troncatrice radiale appartenente alla linea Home and Garden, quindi si tratta di una macchina progettata soprattutto per soddisfare le esigenze d’uso di livello hobbistico e amatoriale. La sua caratteristica principale è quella di essere molto leggera, poco meno di 8 chilogrammi, e di occupare un ingombro minimo, il che la rende particolarmente adatta per i piccoli spazi e per essere facilmente trasportata all’occorrenza.

Ideale per la lavorazione del legno

La PCM 8 è azionata da un motore da 1.200 Watt di potenza che genera una velocità massima di 4.800 giri al minuto a vuoto, e ha una capacità di taglio di 220 millimetri in larghezza e 65 millimetri in altezza con la lama impostata perpendicolarmente.

Ovviamente può eseguire anche tagli inclinati fino a un angolo massimo di 45 gradi e tagli obliqui fino a un angolo di 48 gradi; inoltre possiede anche il limitatore di profondità, grazie al quale può eseguire scanalature. Utilizza lame da 216 millimetri di diametro, con foro centrale da 30 millimetri, ed è predisposta al collegamento con un aspirapolvere.

Nonostante la lama possa essere sostituita con altre di diversa tipologia e destinazione d’uso, la PCM 8 è adatta soprattutto per la lavorazione e il taglio del legno; se ci si limita a questo materiale, infatti, la troncatrice si rivela molto versatile e può essere adoperata perfino per tagliare i tronchi di legna da ardere il cui diametro non supera i 6-7 centimetri.

 

Scale graduate e guida laser per tagli precisi

Trattandosi di un modello appartenente alla linea hobbistica della Bosch, la PCM 8 può essere soggetta a delle piccole imperfezioni; queste ultime, però, sono facilmente risolvibili effettuando una verifica preliminare e le dovute rettifiche del caso.

In questo modo è possibile incrementare ulteriormente la precisione della macchina; sotto questo aspetto, infatti, la PCM 8 è caratterizzata già da un buon livello di prestazioni grazie alle presenza delle scale millimetrate nei punti di regolazione e della guida laser, che può essere regolata per proiettare la linea direttamente lungo la linea di taglio della lama oppure sulla sua destra.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Einhell 4300295 Troncatrice TC-Ms 2112, 1400 W

 

Tra i modelli che abbiamo messo in comparazione, questa troncatrice di Einhell si fa apprezzare per la sua capacità di realizzare tagli veloci e precisi. In particolare, grazie alla sua testa girevole e inclinabile, consente di eseguire anche quelli obliqui, sia semplici sia doppi. È infatti dotata di una serie di regolazioni fisse dell’angolazione, che variano da 0 a 45 gradi, con tutti i valori intermedi.

Rispetto al modello che la precede in classifica, la Einhell si distingue per un prezzo più economico, aspetto che però non incide negativamente sulle qualità di questa troncatrice, anche in virtù dell’utilizzo di plastiche di buon livello per la scocca e di lame che girano fino a 5.000 giri al minuto.

Tra i giudizi espressi dagli acquirenti, quello più ricorrente è legato alla leggerezza e alla maneggevolezza d’uso, qualità che consentono di eseguire tagli sempre precisi. Difficilmente troverete tra gli altri prodotti venduti online un altro modello che offra un così convincente rapporto tra costi e funzionalità.

Affidabile e performante, il nuovo modello di troncatrice Einhell è anche il più economico tra i cinque recensiti nella nostra guida. Rileggiamo quali sono le sue caratteristiche principali.

 

Pro

Versatile: Grazie alla sua testa girevole e inclinabile, la Einhell consente versatilità di utilizzo perché può essere impiegata per tagli dritti, obliqui, semplici e doppi. Anche l’angolazione può essere regolata in tutti i valori intermedi da 0 a 45 gradi.

Facilità d’uso: La Einhell si caratterizza per il design compatto e la straordinaria leggerezza che ne facilitano manovrabilità e comodità d’uso. Le regolazioni, inoltre, risultano semplici da impostare anche per i non esperti.

Prestazioni e materiali: Il motore potente assicura prestazioni di notevole livello, mentre i materiali sono sorprendentemente robusti per un elettroutensile di questa fascia di prezzo.

Prezzi bassi: Il costo contenuto è, tra le caratteristiche che contraddistinguono la Einhell, l’aspetto che balza agli occhi prima degli altri. Difficile trovare un prodotto con le stesse qualità a un prezzo così.

 

Contro

Laser: L’assenza di una guida laser non favorisce la precisione e la facilità del taglio.

Rumorosità: Alcuni utenti hanno riscontrato una rumorosità del motore maggiore delle aspettative.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Metabo KS 216 M Lasercut troncatrice a trazione

 

La troncatrice Metabo è una macchina da taglio compatta e leggera, che all’occorrenza può essere facilmente trasportata anche con una sola mano per essere poi adoperata direttamente sul sito di lavoro.

È azionata da un motore elettrico da 1.350 Watt, in grado di generare una velocità massima di 5.000 giri al minuto, ed è predisposta per lavorare con lame circolari da 216 millimetri con foro centrale da 30 millimetri di diametro; la larghezza e la profondità di taglio massima è rispettivamente di 120 e di 60 millimetri per i tagli perpendicolari e di 60 e 45 millimetri per i tagli inclinati a 45 gradi.

È dotata di battuta con scala millimetrata, prolunghe laterali a estrazione continua che possono essere anche rimosse per spessorare pannelli lunghi e listelli, luce LED per illuminare la zona di taglio, guida laser e morsetto per fissare il pezzo da tagliare.

 

Pro

Precisa: L’ottimo assemblaggio della macchina e la presenza del laser per tracciare la linea di taglio, assicurano alla Metabo KS 216 M un livello di precisione superiore alla media standard delle troncatrici hobbistiche prodotte dalle altre ditte.

Compatta e leggera: Le dimensioni e il peso contenuti, le maniglie ergonomiche e il sistema di bloccaggio della testa la rendono particolarmente adatta anche al trasporto, in modo da poter lavorare in esterni direttamente sui siti di lavoro.

Materiali: La struttura principale è realizzata in alluminio pressofuso, tutte le altre componenti sono realizzate con materiali di prima scelta e ben assemblati, secondo i rigidi standard di qualità tedeschi.

 

Contro

Polveri: Il sacchetto raccogli-polvere si riempie subito, quindi per evitare continue interruzioni nel lavoro è preferibile collegare la macchina a un aspirapolvere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Femi TR235 troncatrice portatile per legno

 

La ditta italiana Femi ha acquisito una notevole popolarità negli ultimi anni, e grazie alla buona qualità e all’affidabilità dei suoi elettroutensili è riuscita a ritagliarsi una fetta di mercato non indifferente in questo settore dominato dai marchi storici, come Makita, Bosch e DeWalt.

La TR235 è una troncatrice portatile destinata prevalentemente all’uso hobbistico e amatoriale, infatti ha una capacità massima di taglio di 135 centimetri in larghezza e 70 in altezza; è progettata per l’uso con lame circolari da 250 millimetri di diametro, con foro centrale da 30 millimetri, ed è dotata di un secondo piano di lavoro collocato superiormente, che permette di adoperarla anche come sega circolare da banco.

È azionata da un motore monofase da 1.800 Watt di potenza ed è in grado di eseguire anche tagli obliqui e inclinati; la lama in dotazione, però, è puramente dimostrativa ed è meglio sostituirla con una a più denti.

 

Pro

2 in 1: La Femi TR235 può essere adoperata sia come troncatrice radiale sia come sega circolare da banco, grazie al secondo piano di lavoro collocato sulla parte superiore della macchina.

Solida e robusta: La struttura principale è realizzata in lega di alluminio aeronautico, quindi è più leggera ma altrettanto resistente rispetto alle troncatrici radiali con telaio in acciaio. Il peso contenuto, inoltre, permette di trasportarla con maggiore facilità.

Accessoriata: La troncatrice Femi ha una dotazione di serie che include il morsetto orizzontale, le chiavi per la manutenzione, lo spingilegno, il sacchetto raccoglipolvere e le barre laterali di appoggio.

 

Contro

Precisione: Non è al livello di una troncatrice professionale ovviamente; per quanto sia ben fatta la TR235 rimane comunque un elettroutensile di categoria hobbistica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Dewalt D27112-QS Troncatrice Radiale con Pianetto Superiore

 

L’ultimo modello di cui vi proponiamo la recensione differisce da tutte le altre che abbiamo messo in comparazione perché è una troncatrice radiale con pianetto da 305 millimetri che consente lavorazioni sia di troncatura sia di rifilatura. Il suo design innovativo, oltre a garantire un utilizzo più confortevole anche per periodi di tempo prolungati, assicura un utilizzo esente da rischi.

Lo scorrimento radiale incorporato permette di ottenere elevate capacità di taglio con angolazioni variabili, lunghezza fino a 285 millimetri e altezza fino a 90 millimetri. Inoltre la base in alluminio rettificato e la potenza di 1.600 Watt sono garanzia di massima efficacia di taglio e grande precisione.

Troncatrice di stampo professionale, la DeWalt è la scelta giusta per chi ha esigenze lavorative e dunque è un acquisto probabilmente troppo oneroso e impegnativo per gli amanti del fai da te. Tenetene conto nel momento in cui dovete scegliere l’apparecchio che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Al quinto posto nella nostra guida per scegliere la migliore troncatrice troviamo dunque la DeWalt, prodotto professionale e di qualità. Ecco in sintesi quali sono i suoi pro e contro.

 

Pro

Versatile: La DeWalt, rispetto agli altri modelli visti finora, è un modello molto più versatile. Si tratta infatti di una troncatrice radiale che amplia, quindi, i possibili utilizzi da parte dell’utente, dalla troncatura alla rifilatura.

Prestazioni: Pensata per un utilizzo professionale, la DeWalt vanta un motore potente da 1.600 watt e prestazioni di livello molto elevato. È inoltre progettata per assicurare il massimo comfort anche dopo un utilizzo prolungato.

 

Contro

Prezzo: All’elevata qualità dell’elettroutensile corrisponde un prezzo non adatto a tutte le tasche.

Target: La DeWalt è così complessa da risultare troppo impegnativa per le esigenze dell’hobbista medio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bosch PCM 7 Universal Troncatrice da 1100 W

 

Se la vostra domanda è come scegliere una buona troncatrice per il legno, la nostra risposta non può che essere quella di valutare i prodotti dei brand più importanti e affidabili. Bosch è senza dubbio uno di quelli e i suoi dispositivi sono sempre tra i più venduti.

Questo apparecchio non fa eccezione, proponendosi come un prodotto di qualità, assemblato con cura e utilizzando materiali di buon livello. La sua lama ha un diametro di 190 millimetri e consente di ottenere sia tagli dritti sia obliqui. La Universal è dotata di raggio laser che vi assiste nel taglio, assicurando la necessaria precisione e dimostrandosi l’elemento che ha spinto numerose persone a scegliere il modello di Bosch rispetto ad altri.

La velocità di rotazione massima è di 4.800 giri al minuto e, abbinata alle dimensioni e al peso compatti, garantisce un’elevata versatilità di utilizzo, capace di soddisfare le esigenze di hobbisti e appassionati. Prezzo nella media e sicuramente adeguato a quella che, secondo noi, è la migliore troncatrice del 2022.

Come spesso accade parlando di elettroutensili per amatori o professionisti, è la tedesca Bosch a svettare al primo posto delle classifiche. Succede anche per la sua troncatrice Universal, grazie all’affidabilità dimostrata e al prezzo competitivo. Rivediamo quali sono i suoi punti di forza e di debolezza.

 

Pro

Qualità/prezzo: Pensata per gli hobbisti, la Universal ha ricevuto la maggior parte dei pareri favorevoli anche dai consumatori più esigenti che ne hanno sottolineato la grande qualità abbinata al prezzo accessibile.

Laser: La guida laser regolabile, indicando la linea dove passerà la lama, offre all’utente il vantaggio di un taglio sempre dritto e preciso.

Prestazioni: Il motore potente da 1.100 watt e i 4.800 giri al minuto garantiscono un taglio rapido ed efficace anche nelle situazioni più difficili.

Materiali: I materiali di costruzione, come sempre nei prodotti Bosch, sono di qualità, robusti, resistenti e destinati a durare nel tempo.

 

Contro

Funzioni: Presenta meno funzioni rispetto ad altri elettroutensili più completi ma anche parecchio più costosi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare una troncatrice

 

Chi lavora con il ferro o con il legno e soprattutto, preferisce ricavare da solo i pezzi che gli servono per dimensioni e angolatura di taglio, non può fare a meno di una troncatrice. Attenzione perché una macchina del genere va comprata in base al materiale con cui si lavora. Per tale ragione esistono troncatrici per legno e per ferro.

 

 

Professionista o dilettante

Tra i parametri da considerare c’è la potenza ma è anche una di quelle caratteristiche che incidono sul costo. Ora, un professionista avrà necessariamente bisogno di una macchina potente e che non richieda delle pause per evitare il surriscaldamento. L’hobbista, invece, può accontentarsi anche di un dispositivo più economico e di conseguenza meno potente. Tuttavia è da tenere sempre conto dei materiali. Ad esempio, seppur saltuariamente ci si cimenta con legno molto duro, in questo caso è meglio puntare su una troncatrice che non vada sotto sforzo.

 

Stazionaria o portatile

Altro dilemma da risolvere è quello tra una troncatrice stazionaria e una portatile. Entrambe presentano dei vantaggi ma tutto dipende delle esigenze di chi dovrà lavorarci. È chiaro che se si eseguono lavori fuori dall’officina, è meglio scegliere un modello portatile. Una troncatrice stazionaria, invece, occupa meno spazio ma a nostro avviso è la soluzione migliore se si lavora sempre nello stesso posto.

 

Il movimento della testa

Parliamo del movimento della testa, ovviamente non la vostra, Ci riferiamo a quella della macchina.  Una troncatrice fissa presenta la testa che si muove solo verticalmente, andando su e giù. Le troncatrici ad angolo regolabile, invece, possono inclinarsi fino a 45°, sia a destra sia a sinistra. Ma la gamma di tagli più completa può offrirla soltanto una troncatrice radiale. Una macchina del genere consente tantissime combinazioni.

Bisogna comunque prestare molta attenzione: se la scelta ricade su un modello radiale, è bene spendere qualcosa in più ma essere certi che sia affidabile. Capita, infatti, che l’ampia gamma di movimenti penalizzi la precisione del taglio: questo discorso, naturalmente, vale per quelle macchine di scarso valore.

 

 

La lama giusta

Quando comprate una troncatrice, naturalmente nel pacco trovate anche la lama. Generalmente è un utensile destinato a eseguire tagli grossolani, visti i pochi denti che può vantare. Per tale ragione, se la necessità è di eseguire tagli più accurati, è necessario montare una lama con più denti. L’ideale sarebbe di avere sempre a disposizione una dotazione di tre o quattro lame per far fronte a ogni evenienza.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Femi 732 Segatrice Troncatrice per Legno

 

Il modello che abbiamo inserito al quarto posto della nostra classifica si caratterizza per la sua struttura interamente in alluminio pressofuso. Questo, se da un lato impatta sul prezzo di vendita innalzandolo non di poco rispetto alla concorrenza, dall’altro assicura alla Fermi 732 una solidità e una robustezza uniche. Il tutto mantenendo un peso accettabile e un’ergonomia elevata, grazie alla pratica impugnatura che incorpora il tasto di avvio.

Il motore da 1.550 Watt assicura tutta la potenza necessaria per eseguire ogni tipo di taglio, da quelli canonici a quelli inclinati, con angolazioni regolabili da 0 a 45 gradi. Il piano superiore è dotato di regolo per guidare il taglio e in generale ogni aspetto dell’assemblaggio regala la sensazione di avere a che fare con un prodotto semi-professionale.

Questa impressione è ulteriormente avvalorata dall’esperienza d’uso e, certamente, dal prezzo di vendita, nettamente più elevato rispetto a quello delle altre troncatrici.

L’italiana Femi nei suoi 50 anni di attività si è fatta costantemente apprezzare dagli utenti per la qualità dei suoi prodotti. Ecco un breve quadro riassuntivo della sua sega troncatrice.

 

Pro

Materiali: Grazie alla sua struttura completamente realizzata in alluminio pressofuso, la macchina non teme l’usura e gli urti, risultando quanto mai robusta, resistente e durevole nel tempo.

Potenza: Grazie al motore da 1.550 watt, la sega assicura tutta la potenza necessaria per eseguire con efficacia tutti i tipi di taglio.

Piano superiore: La Femi è dotata di piano superiore con regolo guida; il vantaggio per l’utente è un taglio ancora più preciso ed efficace.

 

Contro

Prezzo: I materiali di costruzione e la qualità complessiva della troncatrice si fanno sentire sul prezzo, non adatto a chi ha un budget ristretto.

Peso: Più pesante di altre seghe nella sua categoria, la Femi potrebbe non essere comodissima da maneggiare e trasportare.

 

 

Metabo 102160300 Sega Troncatrice KS 216 M

 

Nel momento in cui vi trovate a decidere quale troncatrice comprare, il nostro consiglio d’acquisto è quello di tenere in considerazione quella di Metabo, azienda specializzata in prodotti per il fai da te ma con peculiarità tipiche di quelli professionali. In particolare, questo modello si propone come un prodotto ideale per il taglio di cornici, profili e battiscopa.

Gli utenti che l’hanno già comprata hanno rilevato come sia dotata di una comoda slitta d’appoggio, con morsetto regolabile a seconda delle esigenze, così da effettuare tagli precisi con differenti angolazioni. Ottime le dotazioni di sicurezza che consentono un utilizzo in totale tranquillità, sebbene siano necessarie sempre grande cautela e attenzione.

Il prezzo di vendita è leggermente superiore alla media del segmento ma è giustificato dalla bontà del prodotto, dotato di laser per incrementare la precisione e l’efficacia del taglio, anche in diagonale.

La tedesca Metabo produce elettroutensili per uso professionale da quasi un secolo. Di seguito riassumiamo i punti di forza e di debolezza della sua sega troncatrice aggiungendo un consiglio su dove acquistare.

 

Pro

Professionale: L’elettroutensile viene usato non solo dagli amatori ma anche dai professionisti e con ottimi risultati. In particolare, si presta benissimo per il taglio di cornici, profili e battiscopa.

Utilizzo: La pratica slitta d’appoggio e il morsetto regolabile in base alle esigenze, consentono un utilizzo comodo e preciso della sega.

Laser: La presenza del raggio laser che indica dove la lama verrà direzionata, si rivela un alleato preziosissimo per l’utente in cerca della massima precisione possibile nel taglio.

Sicurezza: Le ottime dotazioni di sicurezza consentono un utilizzo in totale tranquillità. Fermo restando la cautela da adottare sempre quando si maneggiano utensili del genere.

 

Contro

Sacchetto di raccolta: Potrebbe rivelarsi non sufficiente per le proprie esigenze, costringendo a ricorrere all’aspiratore.

 

 

Bosch PCM 7 Universal Troncatrice da 1100 W

 

Principale vantaggio:

La troncatrice Bosch Hobby PCM 7 Universal è compatta, maneggevole e anche relativamente leggera, adatta sia per l’uso stazionario sia per il trasporto, in modo da poter essere usata direttamente in loco dove occorre; il suo pregio principale è l’affidabilità, tipica del noto brand tedesco.

 

Principale svantaggio:

Si tratta di un modello privo del carrello di trazione e del blocco di profondità; quindi se avete esigenza specifica di queste funzioni, allora è meglio orientarsi su un modello della linea Bosch Professional.

 

Verdetto 9.8/10

La Bosch PCM 7 è apprezzata soprattutto dagli amanti del fai da te e dagli artigiani, per l’impiego nei lavori di piccola entità, per questo è una delle più richieste sul mercato.

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Alta qualità Bosch

La linea di elettroutensili Bosch Hobby è apprezzata in modo particolare per l’eccellente rapporto qualità-prezzo dei suoi prodotti, e la troncatrice PCM 7 Universal non fa eccezione a questa regola, come confermano anche i numerosi acquirenti soddisfatti. In questa linea rientrano non soltanto i prodotti destinati alla falegnameria e carpenteria, ma anche attrezzi per la pulizia domestica e per il giardinaggio, come lavavetri, aspiratori, tagliasiepi e altro ancora.

La troncatrice PCM 7 Universal è un modello dalle prestazioni ottimizzate per l’uso domestico e amatoriale, anche se molti acquirenti riferiscono di averla usata per tempi prolungati con ottimi risultati e nessun problema di surriscaldamento; per molti versi, infatti, questa troncatrice è stata apprezzata anche dai professionisti che, grazie alle sue ottime prestazioni, l’hanno usata per lavori di piccola entità che non richiedevano operazioni particolarmente impegnative.

 

Ideale per il Fai da Te

La principale limitazione della troncatrice PCM 7 Universal, infatti, è data dalla mancanza del sistema di trazione, che permette di spostare la lama avanti e indietro, e del blocco di profondità per il taglio.

Questo tipo di prestazioni, solitamente, è standard soltanto nelle attrezzature di tipo professionale; se le vostre esigenze sono ristrette a un ambito puramente amatoriale e non prevedete un uso intensivo dell’attrezzatura, potrete tranquillamente fare a meno di spendere una cifra elevata e acquistare invece questa troncatrice, tra l’altro perfetta per il taglio di legno, materie plastiche e metalli non ferrosi.

Gli acquirenti, infatti, la consigliano soprattutto perché le sue prestazioni sono ideali per lavorare con elementi come battiscopa, cornici, telai, coprifili e profilati, soprattutto quelli in alluminio, nell’ottica dei piccoli lavori di ristrutturazione domestica e nella creazione di opere artigianali su piccola scala, come gli infissi in alluminio, i supporti per le tele, le scaffalature in legno, gli steccati per il giardino e via dicendo.

 

Ottime prestazioni

Oltre a essere di ottima fattura, solida e robusta, questa troncatrice ha una potenza di 1.100 Watt e una velocità massima di 4.800 giri al minuto ed è capace di eseguire tagli perpendicolari, inclinati e angolati con un’estrema precisione, grazie alla guida laser integrata; la sua capacità di taglio varia dai 50 x 76 millimetri fino ai 50 x 100 millimetri, a seconda dell’inclinazione della lama, e dispone anche di un sistema integrato per l’aspirazione delle polveri, con sacchetto di raccolta incluso, il cui attacco è compatibile con i più comuni aspiratori.

La dotazione di accessori include anche un morsetto combinato e una lama standard da 190 millimetri di diametro, con foro centrale da 30 millimetri di diametro.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS