Gli 8 migliori pennelli del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Pennelli – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Che sia per una ristrutturazione o per l’ammodernamento della camera da letto, cambiare il colore delle pareti può essere difficile se non si hanno i giusti strumenti. Tra questi compare senza dubbio il pennello, che deve essere resistente, flessibile (ma non troppo) e, soprattutto, efficiente. Qui abbiamo raccolto le soluzioni migliori, a partire da Pennellessa con Plafonetta Antigoccia, perché garantisce risultati eccellenti con tutti i tipi di idropittura e quarzi. Altrettanto interessante è Pennelli Cinghiale con Ghiera Nichelata, un set completo e adatto a tutti i tipi di superfici.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I migliori pennelli – Classifica 2022

 

Se siete indecisi e volete sapere quali sono i migliori pennelli del 2022 venduti su Internet, ecco le nostre recensioni dei più interessanti.

 

1. Pennellessa con Plafonetta Antigoccia

 

La prima proposta tra le nostre offerte è senza dubbio una delle migliori che si trovano su Internet. Questo pennello firmato Pennellessa è dotato di alcuni dettagli caratteristici che lo rendono adatto proprio per tutti.

In primo luogo ha una plafonetta antigoccia, che è davvero utilissima quando si tratta di imbiancare o tinteggiare i muri della camera per la prima volta.

Grazie a questo piccolo ma fondamentale elemento non c’è il rischio che le gocce di pittura cadano a terra e rovinino tutto, perché verranno raccolte dall’antigoccia.

In secondo luogo, le setole sono resistenti e di qualità, perciò il risultato sarà senz’altro omogeneo, senza sbavature fastidiose o irreparabili.

Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo, sebbene la confezione sia composta solo da un pennello, perciò se desiderate un set completo dovrete spendere di più.

 

Pro

Praticità: Si tratta di un pennello molto facile da utilizzare, anche da chi è alle prime armi.

Antigoccia: Grazie alla plafonetta a disposizione e montata sul pennello non ci sarà il rischio di gocce di troppo o sbavature importanti.

Qualità: Si tratta di un prodotto di alta qualità che riesce a garantire risultati sorprendenti su quasi ogni superficie.

 

Contro

Prezzo: Valutando il rapporto tra spesa e quantità, forse non è la soluzione più conveniente sul mercato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Pennelli Cinghiale con Ghiera Nichelata

 

Il miglior pennello non è solo quello che occupa il primo posto della nostra classifica, perché già al secondo abbiamo individuato un’altra soluzione validissima. Si tratta dei famosi Pennelli Cinghiale, nello specifico dotati di una ghiera nichelata e di un manico in legno rigido e comodo per tutti. L’azienda produttrice ha infatti pensato anche a chi impiega diverse tipologie di pittura e a chi ha necessità di lavorare su superfici particolari.

Questo pennelli si adattano infatti alla ruvidità e a tutte le altre consistenze e tipologie di materiali utilizzati per avere risultati ottimali. Buonissimo anche il rapporto qualità/prezzo, considerando che la confezione si compone di ben cinque pennelli totali, quindi è un vero e proprio set. Le setole naturali però vanno trattate adeguatamente altrimenti il rischio che si rovinino già dopo il primo impiego è alto.

 

Pro

Resistenza: Si tratta di pennelli realizzati con materiali particolarmente resistenti e di qualità, che permettono di ottenere risultati a lunga durata.

Versatilità: La confezione è dotata di una serie di pennelli resistenti e di qualità che possono essere adoperati in diverse occasioni.

Design: Una parte importante e interessante di questi pennelli è la loro struttura, che è pratica e maneggevole.

 

Contro

Cura: Le setole sono naturali perciò per evitare che si rovinino bisogna prendersene cura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Gardentools Pennello da Imbianchino con Setole Naturali

 

La terza posizione della nostra personale classifica è occupata da un altro pennello di qualità, questa volta firmato Gardentools. Si tratta di un modello dal design molto semplice ma non per questo poco funzionale ed efficiente. Infatti, le setole naturali disposte su una superficie ampia permettono di ottenere risultati di qualità.

Il manico in legno di faggio, invece, è particolarmente rigido e non si piega tanto facilmente.

Inoltre, sempre quest’ultimo, può essere rimosso e sostituito con uno più lungo, così da arrivare anche negli angoli alti. Anche in questo caso però, la confezione è composta solamente da un pennello, perciò bisogna acquistarne separatamente altri se si hanno altre necessità.

 

Pro

Design: Il manico è rigido e pratico, le setole invece sono particolarmente facili da impiegare per ottenere risultati di elevata qualità e perfezione.

Efficienza: Si tratta di pennelli altamente facili da utilizzare e che permettono di ottenere pitture compatte e senza sbavature.

Rigidità: Il manico è piuttosto rigido e può essere anche sostituito con uno più lungo per raggiungere angoli angusti.

 

Contro

Quantità: La confezione si compone di solo un pennello, perciò il rapporto quantità/prezzo non è dei migliori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Seezoomty Set Pennelli Professionali

 

La quarta proposta dei nostri consigli d’acquisto è l’ideale se volete fare una comparazione con le tre precedenti. Questa volta siamo di fronte a un signor set di pennelli, perché si tratta di strumenti pensati, progettati e commercializzati come professionali.

Del resto, l’elevata qualità si può notare già dalla tipologia di materiale costituente: il nylon sintetico. Le setole sono quindi morbidissime e soprattutto non si disperdono tanto facilmente, anche dopo molteplici lavaggi e utilizzi nel tempo.

Il manico rigidissimo permette anche ai principianti di avere un maggiore controllo nelle diverse mani, quindi ottenendo risultati sorprendenti.

Inoltre, sono pennelli ideali per diverse situazioni: dall’imbiancare al pitturare e così via, e anche il costo è decisamente basso rispetto alla media.

Si tratta, forse, del prodotto più economico della nostra classifica, sebbene la durata complessiva non sia lunghissima.

 

Pro

Versatilità: Essendo un vero e proprio set di pennelli, può essere utilizzato per diverse occasioni e per ottenere risultati specifici, su diverse superfici.

Rapporto qualità/prezzo: Si tratta di una confezione alla portata di tutte le tasche, con un costo competitivo.

Praticità: Ogni pennello è studiato e progettato per essere efficiente e semplice da usare, anche per i principianti.

 

Contro

Durata: Se vengono adoperati senza cognizioni di causa e con scarse attenzioni c’è il rischio che si rovinino con estrema facilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Pébéo Pennello con Setole di Cinghiale

 

Se state cercando di capire dove acquistare un set di pennelli lunghi allora ecco ciò che fa al caso vostro. Si tratta di una serie di tre prodotti pensati tanto per i principianti quanto per chi è già più esperto. Il design è molto semplice, ma non semplicistico, perché il manico rigido e di legno permette di avere una buona presa.

Le setole sono completamente naturali, perciò di cinghiale, quindi garantiscono risultati ottimali, nonostante necessitino di particolari attenzioni. I pennello Pébéo possono essere adoperati anche per togliere la polvere accuratamente dalle superfici. Ottimo il rapporto qualità/prezzo, ma fate attenzione alla manutenzione delle setole.

 

Pro

Resa: Questi pennelli, nonostante non siano i migliori, offrono una resa eccellente su quasi ogni tipo di superficie.

Versatilità: Grazie alla qualità delle setole e di tutta la struttura del pennello, potrete adoperarli con qualsiasi prodotto.

Design: L’azienda produttrice ha pensato bene a una serie di pennelli dalla buona resa, rigidi e di qualità.

 

Contro

Manutenzione: Per poter utilizzare a lungo i pennelli è necessario prendersi cura delle setole, che rischiano di rovinarsi con facilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Schuller Set di Pennelli Piatti

 

Ecco un nuovo set di pennelli firmati Schuller, che possono far brillare gli occhi agli amanti delle soluzioni più efficienti. Stiamo parlando di uno dei brand più conosciuti nel settore, che quindi ha un certo know-how in termini di efficacia e soddisfazione dei propri clienti.

Ciò che contraddistingue questi pennelli è innanzitutto il rapporto quantità/prezzo: ben tre modelli al costo di meno di 10 €, davvero un affare.

Inoltre, sono tutti pensati con un manico in legno altamente resistente e rigido, così da mantenere ben salda la mano quando si danno pennellate decise sul muro o su superfici che necessitano di più cura e attenzione ai dettagli. Si tratta di ottimi pennelli in particolar modo per smalti e primer di prima qualità. L’unico difetto è che devono essere lavati e accuratamente manutenuti, altrimenti si rovinano facilmente.

 

Pro

Versatili: Questi pennelli Schuller sono piatti, perciò permettono di avere una mano nettamente più decisa e particolare rispetto altri modelli.

Setole: Per dipingere e pitturare comodamente e perfettamente è necessario avere strumenti della giusta rigidità. Questi pennelli rispondono a queste necessità.

Rigidità: Il manico non è troppo morbido e anzi permette di impugnare e maneggiare facilmente i pennelli.

 

Contro

Cura: Per far durare più a lungo i pennelli è bene manutenerli accuratamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Wheel Trims Pennelli per Pittura

 

La settima posizione dei nostri consigli d’acquisto è invece occupata da un set di pennelli pensati in primis per la pittura. Di grandezze, durezze e tipologie differenti, tutti e cinque i pennelli inclusi nella confezione sono facili da utilizzare. Le setole sono facilmente lavabili perché realizzate con un materiale che si può facilmente asciugare all’aria senza troppe attenzioni.

L’unico difetto lo si può riscontrare nel manico in plastica, invece, che potrebbe risultare troppo leggero e quindi lasciar andare la mano a pennellate troppo veloci e imprecise.

In ogni caso, considerando che la confezione consta di cinque pennelli, il rapporto qualità/prezzo è eccellente.

 

Pro

Set completo: Si tratta di un set completo di tutti i pennelli che vi serviranno se avete intenzione di ridipingere o di pitturare le pareti o dei mobili in casa.

Leggeri: I pennelli, il manico e le setole sono particolarmente leggeri perciò adatti anche a chi ha già moltissima esperienza.

Economici: Se avete un budget ridotto non c’è il rischio di svuotare le tasche per cinque pennelli.

 

Contro

Resistenza: Il manico e le setole sono molto fragili, perciò dovrete prestare maggiore attenzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Aurstore Basa Set con Manico in Plastica

 

L’ultimo prodotto della nostra classifica è invece una confezione composta da tre pennelli di misure e utilizzi differenti. In particolare, tutti possono essere impiegati solamente per pareti e mobili (quindi non per le tele), ma ognuno per raggiungere spazi più o meno specifici.

Il neo che si evince però è che il manico in plastica non è particolarmente resistente, perciò c’è l’alto rischio che tutto si rovini nel giro di pochissimo tempo.

Le setole sono poco resistenti e hanno una durezza decisamente inferiore alla media, perciò bisogna prestare più attenzione a ogni mano ed evitare di mettere troppa vernice che poi si seccherà e lascerà le pareti rovinate. Sono molto fragili, ma del resto il loro costo è davvero irrisorio e interesserà senz’altro tutti coloro che hanno un budget ridotto.

 

Pro

Praticità: Si tratta di pennelli particolarmente facili da utilizzare anche da un principiante.

Convenienza: Non svuoterete le tasche se scegliete di acquistare questo mini set di pennelli per pitturare.

Diversi: La confezione consta di solo tre pennelli ma ognuno di questi è perfetto per tutto ciò che serve per dipingere pareti e mobili.

 

Contro

Durata: Per farli durare più a lungo, è bene che facciate in modo da prendervene cura il più possibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori pennelli

 

La moltitudine di proposte presenti sul web possono disorientare chi non ha dimestichezza con l’acquisto di pennelli. Niente panico: ci pensiamo noi a darvi le informazioni utili per scegliere il più utile.

Setole

Sono un elemento importantissimo di ogni pennello ed è necessario che siano sempre di qualità e resistenti. Infatti, senza questo componente sarà praticamente impossibile riuscire a utilizzare il pennello e avere risultati soddisfacenti.

In commercio possiamo dire che ci sono principalmente due tipologie di setole: quelle naturali e quelle sintetiche. Le prime sono generalmente ottenute dai peli del cinghiale, chiamati per l’appunto “setole”. La loro particolarità è quella di avere una specie di durezza che offre una precisione maggiore a chi le utilizza. Le seconde sono invece realizzate a partire dal nylon e spesso sono morbidissime e facili da lavare e asciugare. Infine, ultima menzione va a quelle miste, che vedono semplicemente l’unione delle due sopradette.

 

Design

Un aspetto altrettanto importante da prendere in considerazione quando non si sa quale pennello comprare è quello del design dello strumento. Infatti, se da un lato le setole devono essere di qualità, durevoli, resistenti e tenere bene durante l’impiego, dall’altro l’intera struttura deve essere maneggevole, pratica ed ergonomica.

Ciò vuol dire che se possibile scegliete pennelli dotati di una sorta di sporgenza che svolge la funzione di antigoccia, per esempio. In questo modo non ci sarà il rischio di sporcare tutto qualora dobbiate allontanarvi per far asciugare la prima mano di pittura o per altre ragioni.

 

Manico

Elemento importantissimo ma spesso e volentieri trascurato quando ci si ritrova indecisi di fronte agli scaffali virtuali o fisici. Stiamo parlando del manico: questo componente è importante che rispetti alcune caratteristiche specifiche.

In primo luogo, deve essere molto facile da tenere in mano, quindi maneggevole, per permettere a chi userà il pennello di non affaticarsi troppo. In secondo luogo, è bene che sia resistente, e qualora sia realizzato in legno anche ricoperto con una patina che permetta di evitare la formazione di muffe o le scheggiature. Quindi, prendetevi il tempo necessario per capire se il pennello che avete acquistato fa davvero al caso vostro oppure no.

 

Rapporto qualità/prezzo

Non si può negare e non c’è neanche nulla di male: cercare di spendere il meno possibile in un acquisto può e deve essere una priorità. Per questa ragione è fondamentale che quando si decide di comprare il miglior pennello si facciano una serie di valutazioni in merito al rapporto tra spesa e resa.

In primis potete guardare attentamente le recensioni lasciate dagli altri utenti, che rappresentano un po’ il banco di prova e la prova del nove della qualità del prodotto che avete individuato. In secondo luogo, tenete in considerazione che spesso e volentieri le aziende offrono anche veri e propri set completi, con cui potrete trovare anche ciò che fa al caso vostro senza spendere molto.

Versatilità

Ultimo fattore da prendere in esame quando non si sa come scegliere un buon pennello è senza dubbio la versatilità. Infatti, strettamente connesso alla qualità delle setole e del manico, questo aspetto rappresenta una discriminante davvero importante.

Immaginate di acquistare un pennello per un lavoro solo, ma di scoprire poi di averne bisogno anche per altre attività che non avevate preso in considerazione.

Ecco, se il prodotto che avete comprato è stato progettato per poter essere facilmente impiegato su diverse superfici e con diversi prodotti allora avete fatto bingo.

Altrimenti, nel peggiore dei casi, dovrete acquistare un altro pennello o un altro set.

Per questa ragione, più scegliete prodotti versatili (almeno in questo caso) e meglio è.

 

 

 

Come usare il pennello

 

Scopriamo come utilizzare, manutenere e conservare al meglio i pennelli dopo averli utilizzati per imbiancare o pitturare.

Lavare i pennelli

Per garantire una vita lunga ai propri pennelli è di fondamentale importanza lavarli accuratamente dopo ogni utilizzo. A tal proposito abbiamo alcuni consigli da darvi per garantire sempre risultati ottimali e mantenere le setole a lungo.

Innanzitutto, preferite l’acqua e il sapone neutro, così da evitare di impiegare prodotti eccessivamente aggressivi sulla superficie del pennello. In secondo luogo, lasciateli a mollo per qualche minuto, quindi lavateli accuratamente sotto l’acqua corrente, fino a quando non toglierete tutto il colore. Potrete capire che è arrivato il momento di farli asciugare al sole quando l’acqua sarà completamente limpida. Ecco quindi come pulire i pennelli dalla vernice senza rovinare la loro forma.

 

Come mantenerli a lungo

Li avete acquistati, quindi utilizzati e poi lavati e asciugati; ora però bisogna sapere anche qualche trucchetto per mantenerli il più a lungo possibile. Infatti, non basta sapere quale tipologia di pennello devo usare per affaticare meno il polso se poi, a tutti gli effetti, lo tratto malissimo.

Quindi, la prima cosa da fare è quella di chiedere a un professionista, magari anche un amico o un commesso in ferramenta, se ha da consigliare qualche prodotto che aiuti a mantenere intatte, sani e “vive” le setole del pennello. Se sì, allora iniziate a utilizzare il prodotto almeno una volta alla settimana, facendo attenzione a non creare nodi ogni volta che lo ponete nel cassetto.

Conservarli nel modo migliore

A proposito di conservazione, molti si chiedono perché il pennello perde peli anche quando non viene utilizzato. La risposta in realtà è molto semplice: le setole possono non essere incollate accuratamente al mastice e quindi iniziano a perdersi per strada.

In linea generale però, scegliendo sempre prodotti di alta qualità, questo non avverrà.

A maggior ragione se optate per conservare i pennelli in un cassetto e mai vicino a elementi arrugginiti e di metallo, che potrebbero compromettere la salute delle setole.

Inoltre, ogni tot andate a controllare se è tutto ok, non facendo mai prendere troppa luce.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire i pennelli dalla vernice?

Per pulire correttamente i pennelli dalla vernice ed evitare che quest’ultima si incrosti bisogna seguire alcuni semplici passaggi. In primis bisogna prendere un po’ di sapone neutro, quindi andare in un lavandino capiente, aprire l’acqua corrente e lasciarla scorrere sopra le setole. In secondo luogo, sarà necessario mettere un po’ a mollo i pennelli e quindi lasciarli stare così per qualche minuto. Non appena si saranno ammorbiditi, usare il sapone neutro e l’acqua corrente fino a quando quest’ultima non risulterà cristallina. A questo punto potrete tranquillamente mettere i pennelli ad asciugare al sole.

Quanto costano i pennelli per pitturare?

Acquistare dei pennelli per pitturare non è una spesa troppo costosa, per fortuna.

Tuttavia, dipende molto da cosa avete bisogno di svolgere: alcuni set sono molto specifici e quindi può capitare che i marchi alzino il prezzo a causa di particolari elementi impiegati nella progettazione del pennello. In ogni caso, che sia online oppure offline, il costo di un pennello per pitturare varia da 5 a 10 €, arrivando poi ai veri e propri set che possono anche costare 20 €.

 

Quale tipologia di pennello devo usare per affaticare meno il polso?

Per poter affaticare meno il polso durante l’impiego del pennello bisogna innanzitutto sapere che ciò che fa la differenza in realtà è il manico. Non esistono specifiche tipologie di pennello, ma solamente manici più o meno ergonomici che permettono una migliore maneggevolezza. A tal proposito vi consigliamo di optare per i manici in legno con una presa larga ma non troppo. In genere potete vedere se un pennello fa per voi fin da subito se tenendolo in mano non riscontrate difficoltà.

Inoltre, leggete molto anche le recensioni degli utenti online: possono darvi spunti e informazioni utilissime.

 

Perché il pennello perde peli?

Molti dicono che il motivo per cui il pennello perde peli sia il fatto che la qualità del prodotto lascia a desiderare. La verità però è un’altra, perché anche i migliori (come quelli Cinghiale) possono avere questo piccolo e fastidioso difetto.

Il motivo per cui il pennello perde peli è che alcune setole non sono riuscite a incastrarsi e a bloccarsi con il mastice alla base. Perciò, già dopo il primo utilizzo si può vedere che alcuni pezzi si perdano e vengano via.

 

Dove acquistare un buon pennello?

Oggigiorno non è più così complicato riuscire a trovare un buon pennello offline, eppure l’online riserva ancora grandi sorprese. Infatti, la prima cosa che bisogna considerare è il vantaggio di poter procedere all’acquisto direttamente seduti sulla poltrona o il divano a casa. Non deve spaventarvi la lontananza, perché grazie a recensioni e guide all’acquisto potrete senza dubbio fare la scelta migliore in base alle vostre esigenze e necessità.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS