Telwin Maxima 200 Synergic – Recensione

Ultimo aggiornamento: 30.11.22

 

Principale vantaggio

Le saldatrici Telwin si collocano al top di gamma per quanto riguarda gli impianti di saldatura. La Maxima 200 Synergic è un modello di alta qualità, controllato da un microprocessore e ha il vantaggio di essere estremamente versatile per quanto riguarda i tipi di saldature.

 

Principale svantaggio

L’unica limitazione della Maxima 200 Synergic è data dal prezzo abbastanza consistente, ma è anche comprensibile visti gli elevati standard produttivi della ditta Telwin; perfino gli accessori in dotazione sono di alta qualità.

 

Verdetto 9.9/10

La Maxima 200 Synergic è una saldatrice consigliata soprattutto ai professionisti, ma anche agli hobbisti e agli amatori più esigenti che non badano a spese.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

La “Cittadella della Saldatura”

La ditta italiana Telwin è famosa soprattutto per la sua sede principale, nota come “Cittadella della Saldatura” sia in Italia sia all’estero. Questo soprannome è dovuto non soltanto alle dimensioni dell’area, che raggiungono i 120.000 metri quadrati, ma soprattutto agli impianti tecnologicamente avanzati, con linee di produzione robotizzate, magazzini automatizzati, laboratori di sviluppo e aree per il testing e la dimostrazione dei prodotti, nonché per la formazione di personale altamente specializzato.

Gli impianti di saldatura Telwin sono venduti in tutto il mondo, e nonostante occupino la fascia più alta di mercato per quanto riguarda i prezzi, sono apprezzati anche da un’ampia fetta di utenza composta da hobbisti e amanti del fai da te.

Elevato grado di versatilità

La Maxima 200 Synergic è una saldatrice a filo inverter estremamente versatile sotto tutti gli aspetti: per i materiali che è possibile saldare, tra i quali l’acciaio, l’acciaio inox e l’alluminio, per il tipo di applicazioni possibili, che vanno dalla manutenzione all’installazione, e soprattutto per la varietà di saldature permesse dall’impianto.

Con questa macchina, infatti, si possono eseguire saldature con gas MIG-MAG, TIG DC-Lift, MMA, e Brazing, ma è predisposta anche per quelle senza gas e FLUX, di conseguenza può utilizzare sia gli elettrodi sia le bobine di filo.

La sua versatilità, inoltre, si estende anche a questi ultimi; in DC, infatti, è possibile utilizzare elettrodi dal diametro compreso tra gli 1,6 e i 3,2 millimetri, per la saldatura dell’acciaio può utilizzare fili del diametro da 0,6 a 0,8 millimetri, per quella dell’acciaio inox fili da 0,8 millimetri, e per la saldatura dell’alluminio fili da 0,8 a 1 millimetro. Inoltre può saldare anche con filo animato da 0.8 a 1,2 millimetri di diametro e con filo per brasatura da 0,8 millimetri.

 

Controllo sinergico tramite microprocessore

Nonostante i diversi tipi di saldatura possibili, la Maxima 200 Synergic è caratterizzata da una notevole facilità d’uso e per questo motivo, a dispetto del prezzo consistente, è molto apprezzata anche dai saldatori principianti e dagli hobbisti.

La regolazione dei parametri di questo specifico impianto di saldatura, infatti, avviene in maniera sinergica mediante un microprocessore, in modo da garantire i migliori risultati anche agli operatori più inesperti. Il campo di regolazione della corrente di saldatura varia dai 20 ai 170 A, l’assorbimento medio di potenza al 60% è di 1.600 Watt, ma arriva fino a 3.200 Watt quando viene usata al massimo.

La Maxima 200 è anche sicura, in quanto dotata di protezioni multiple contro surriscaldamento, sovratensione, sottotensione e sovracorrente; inoltre è dotata anche di una protezione con un range di tolleranza di +/- 15% per il motogeneratore, dal momento che è predisposta per il collegamento a uno di questi dispositivi.

Le manopole per le regolazioni sono collocate in modo da essere facilmente accessibili, e anche l’attacco della torcia è centralizzato, il vano per la bobina, invece, può alloggiare rocchetti di filo fino a un peso massimo di 5 chilogrammi.

 

Compatta e facile da trasportare

L’ulteriore vantaggio della Maxima 200 Synergic è rappresentato dalle sue dimensioni compatte e dalla presenza della comoda maniglia, che la rendono molto facile da trasportare quando si presenta la necessità di doverla usare in loco. 

L’impianto, infatti, misura appena 45 x 23,5 x 37 centimetri e ha un peso di soli 11 chilogrammi; inoltre la scocca è molto resistente e offre un grado di protezione IP23, quindi contro i corpi solidi di dimensioni superiori ai 12 millimetri e contro la pioggia.

L’alta qualità produttiva della ditta Telwin si può riscontrare anche negli accessori in dotazione alla Maxima 200, e cioè il cavo, la pinza e la torcia; una delle limitazioni principali di cui soffrono le saldatrici hobbistiche di fascia media e bassa, infatti, è rappresentata proprio dagli accessori scadenti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

10 COMENTARIOS

Marco

October 6, 2021 at 8:28 am

Buongiorno sto pensando di acquistarla ma oltre che al ferro o acciaio valuta o la saldatura ache dell’alluminio. Leggo che la macchina lo può saldare mig di sicuro ci saranno indicate li impostazioni ma come bisogna attrezzata oltre che la bombola con torcia rullini ecc? C’è ne vuole una seconda apposta per l alluminio? Con questa macchina è inoltre possibile saldare a elettrodo sempre l alluminio? Grazie marco

Répondre
Flavio EU

October 6, 2021 at 2:29 pm

Salve Marco,

con la Maxima 200 Synergic puoi saldare anche l’alluminio ma soltanto con il metodo MIG e adoperando il seguente kit di accessori Telwin (codice 802036) contenente l’apposito filo da 0,8 millimetri; inoltre serve anche il gas Argon, che è specifico per la saldatura dell’alluminio.

Saluti

Team EU

Répondre
Marco

October 7, 2021 at 7:43 pm

Grazie 1000 mi salvo il messaggio😊

Répondre
Massimo

June 23, 2021 at 6:32 pm

Salve qualcuno ha usato la saldatrice telwin maxima 200 con il contatore di casa? Funziona bene?

Répondre
Flavio EU

June 27, 2021 at 5:18 pm

Salve Massimo,

la Telwin Maxima 200 Synergic funziona con una tensione di 230V e se usata al 60% della potenza assorbe soltanto 1,6 kW, quindi può essere usata anche con il contatore di casa.

Saluti

Team EU

Répondre
Paolo

December 16, 2020 at 9:55 pm

Io uso la saldatura ad elettrodo e vorrei acquistare una a Tig

Répondre
Flavio EU

December 18, 2020 at 5:55 pm

Salve Paolo,

sfatiamo subito una leggenda metropolitana: non si possono eseguire saldature TIG senza l’uso del gas, a meno di non voler assistere ai fuochi pirotecnici di un arco che schizza da tutte le parti, elettrodi che si incollano e giunti che anneriscono di scorie. Fatta questa premessa, quindi, andiamo a precisare che la Telwin Maxima 200 Synergic è effettivamente in grado di saldare senza gas, ma in riferimento alle saldature MIG/MAG e non a quelle TIG; l’impianto della Telwin, infatti, è in grado di eseguire saldature MMA, Brazing, Flux, TIG e MIG/MAG. Queste ultime in particolare possono essere eseguite anche senza gas, mediante l’uso del filo animato.

Saluti

Team EU

Répondre
Paolo

December 16, 2020 at 9:54 pm

Buongiorno .scusate se ho capito male.questa saldatrice può essere usata ad saldare a Tig senza l’uso del gas ?

Répondre
Matteo

November 15, 2020 at 7:48 am

Buongiorno, sarei interessato a questa saldatrice telwin maxima 200..sono un hobbista ma desidero un prodotto che mi dia sicurezza. È possibile utilizzare questa macchina con il tradizionale contatore di casa?

Répondre
Flavio EU

November 16, 2020 at 11:09 am

Salve Matteo,

certo che la puoi usare; la Maxima 200 richiede una tensione monofase di 230 volt e può lavorare sotto un fusibile di rete da 16 A. Il picco massimo di potenza che può raggiungere è di 3,2 kW, quindi può essere tranquillamente collegata a un’utenza domestica da 3 kW.
All’occorrenza, inoltre, può essere alimentata anche mediante un gruppo elettrogeno con un range di tensione di 230 Volt +/- 15%.

Saluti

Team EU

Répondre