Come scegliere le cerniere per ante e installarle correttamente

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Sia che abbiate bisogno di sostituire una cerniera, sia che vogliate creare un mobile ad ante, nel nostro articolo troverete tutte le informazioni importanti per compiere la scelta in modo informato.

 

Le cerniere sono degli strumenti indispensabili per l’apertura e chiusura di mobili e porte, pertanto gli utenti che vogliono sostituire quelle esistenti con altre tipologie, devono prendere in considerazione diversi fattori. Sul mercato potete trovarne di visibili, ovvero posizionate all’esterno, oppure invisibili, che si trovano all’interno dell’anta, realizzate in metalli differenti, per poter scegliere la finitura preferita. Nel nostro articolo vedremo come selezionare quella più adatta alle vostre esigenze e come queste debbano essere installate correttamente.

 

Come scegliere cerniere per ante

Per la scelta delle cerniere bisogna innanzitutto capire la destinazione d’uso, se si tratta quindi di cerniere per ante o per porte e se devono avere una rotazione di soli 90° o di 180°. Quando si parla di cerniere per mobili solitamente si preferiscono quelle con una rotazione di 90 gradi, poiché non c’è bisogno di aprire eccessivamente l’anta, tuttavia qualora vi siano esigenze particolari e spazio a sufficienza per un’apertura a 180°, ricordate che è possibile trovare cerniere in grado di accomodare questa esigenza. Vediamo quindi insieme alcune delle più popolari e come montarle.

 

Cerniere per ante a battuta interna

Queste sono le più popolari ed economiche, è possibile trovarle su qualsiasi tipo di mobile, da quelli per il salotto a quelli in cucina e installarle è estremamente semplice poiché il meccanismo si fissa direttamente alle due ante con comode viti per legno.

In caso dobbiate sostituire cerniere preesistenti, vi basterà scegliere quelle con foro dello stesso diametro, qualora invece stiate realizzando voi stessi il mobile, dovrete disporre di una punta Forstner per praticarlo sul legno. Posizionate la cerniera aperta in modo da allineare i fori sulle due estremità e con l’avvitatore inserite le viti necessarie, avrete così completato l’installazione della vostra cerniera.

 

Cerniere a perno

Le cerniere a perno per ante in legno permettono un’apertura a 180°, tuttavia è necessario installare dei cardini per permettere questa operazione, in modo che possono essere fissati al muro qualora si stia parlando di scuri. Il primo passo prevede l’identificazione del punto di installazione dei cardini, con il trapano quindi effettuate fori inclinati profondi almeno una decina di centimetri. Eliminate residui dal foro appena praticato e inserite la calza e, prima di aggiungere i cardini, dovrete dare solidità alla struttura,con dell’ancorante chimico. Questo deve essere versato nel foro fino a riempire la calza e solo successivamente potrete avvitare il cardine dalla parte filettata. Il movimento rotatorio creerà lo stesso pattern nell’ancorante chimico, dando maggiore solidità e tenuta. Completata l’operazione non resta che aggiungere le cerniere a perno sulle ante, assicurandosi che siano correttamente distanziate e che corrispondano ai cardini appena fissati. Effettuate qualche misurazione con il metro prima di procedere, così vi assicurerete che non vi siano problemi di sorta.

 

Cerniere per ante a ribalta

Queste possono essere verso il basso o verso l’alto. Spesso utilizzate per tavoli richiudibili o anche scrivanie, per la loro installazione è necessario avere a disposizione alcuni strumenti essenziali come un trapano con punta Forstner. Praticando un foro dello stesso diametro della cerniera, potrete installarla senza troppe difficoltà su mobili in legno, avvitando le due parti sulle rispettive estremità del mobile o del tavolo.

Al termine basterà agganciare le cerniere e avrete realizzato la vostra anta a ribalta. Sul mercato è possibile comunque trovare diverse cerniere per ante cucina di questo tipo, anche con sistema di bloccaggio qualora presenti l’apertura verso l’alto.

 

Come montare le cerniere a libro

Queste sono visivamente molto semplici, si tratta infatti di due piccole alette metalliche con dei fori per le viti. Spesso utilizzate per profili in legno, essendo semi-visibili le cerniere a libro possono fungere anche da elementi estetici qualora siano in ottone piuttosto che in semplice metallo zincato. Per l’installazione, devono essere fissate a circa 10 o 15 cm dal bordo superiore e inferiore dell’anto di un mobiletto. Con un metro a disposizione misurate attentamente la distanza e segnate il punto corretto con una matita. Ora non resta che fissare queste cerniere con apposite viti, utilizzando un comodo trapano avvitatore. L’installazione su plexiglass potrebbe essere un po’ più complicata poiché è necessario forare la lastra di plastica servendosi di strumenti appositi e, per bloccare la cerniera, non si potrà utilizzare una classica vite ma potrete usufruire di bulloni e dadi ciechi, esteticamente gradevoli.

 

Cerniere per porte pesanti

L’elemento più importante nella scelta di cerniere per porte è indubbiamente il peso che queste dovranno tollerare, tuttavia non bisogna sottovalutare anche il materiale della porta stessa. Per quanto riguarda quelle in legno, le cerniere sono generalmente ad avvitamento, mentre per quelle in metallo è necessario optare per cerniere da saldare.

Le cerniere a vite, chiamate anche anuba, hanno due elementi cilindrici, maschio e femmina, che si incastrano l’uno nell’altro per garantire che la porta resti ben salda. Sono molto economiche ma, allo stesso tempo, vanno bene principalmente per porte leggere, mentre quelle pesanti necessitano di cerniere un po’ più costose.

Differenza tra peso e portata

Sebbene possa sembrare la stessa cosa, in realtà si tratta di dati differenti. Il peso è il valore espresso in chilogrammi, banalmente ottenuto pesando la porta su una bilancia. La portata, invece, tiene conto del peso nominale della porta, del rapporto tra la sua altezza e larghezza e la frequenza di utilizzo. Le cerniere con marchio CE sono testate e certificate, per la scelta quindi è consigliato seguire la tabella qui in basso, che vi aiuterà a capire la portata.

Grazie ai nostri consigli sarete in grado di scegliere la migliore cerniera per le vostre esigenze, sia che abbiate bisogno di installarle in mobili in legno sia che ne abbiate bisogno per gestire l’apertura e la chiusura di una porta interna.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS