Come fare il telaio e come rivestire un paralume fai da te

Ultimo aggiornamento: 30.11.22

““Ciò che è vero alla luce della lampada non è sempre vero dalla luce del sole”.” – (Joseph Joubert)

Ecco alcune idee interessanti per la creazione di un paralume fai da te, realizzati sfruttando semplici materiali di recupero che tutti hanno in casa.

 

Le idee di design, quando si parla di prodotti come il paralume, si sprecano! Spesso si possono realizzare degli ottimi paralume fai da te con dei semplici materiali di recupero senza la necessità di acquistarne in negozi specializzati, tuttavia se pensate che la componentistica elettrica sia troppo difficile da maneggiare, potete anche limitarvi a creare un semplice telaio e un rivestimento pensati ad hoc per la vostra abitazione. Abbiamo raccolto nel nostro articolo tante idee interessanti che faranno sicuramente al caso vostro, dai paralume in tessuto fino alle lampade di carta.

 

Paralume in lana

Calda, morbida e avvolgente, la lana è un materiale perfetto per una lampada fai da te. Ciò di cui avrete bisogno è innanzitutto la materia prima, procuratevi quindi della lana da vecchi abiti che non utilizzate più, come per esempio dei semplici scaldamuscoli. Dopo aver rimosso eventuali bottoni, non dovrete far altro che calzare lo scaldamuscoli sul paralume preesistente della lampada. Tagliate la parte superiore in eccesso e risvoltate la lana su se stessa per misurare la circonferenza superiore del paralume, dovrete infatti inserire un elastico leggermente più piccolo che possa tenere la copertura di lana in posizione. 

Questo va posizionato nella parte superiore dello scaldamuscoli, ripiegando la parte superiore e cucendo l’elastico all’interno. Ripetete il procedimento con la parte inferiore o, eventualmente, decoratela a piacimento con piccoli nastri e fiocchi. Avrete creato così una copertura perfetta per il periodo invernale. Chi ha un po’ di competenza con l’uncinetto può andare oltre e creare un vero e proprio telaio fatto di sola lana, tuttavia l’operazione potrebbe essere molto più laboriosa e complessa

 

Paralume vetro

Forse una delle idee più ma semplici ma di grande effetto, è possibile realizzare dei paralume con del comunissimo vetro, da bottiglie a barattoli, tutto dipende dalla grandezza della lampadina che volete utilizzare. La soluzione che consigliamo è quella di utilizzare i barattoli di vetro, come per esempio le confezioni più grandi di maionese o marmellata, dopo averli ripuliti per bene verificate che la lampadina che utilizzerete può entrare all’interno senza problemi, dopodiché misurate la circonferenza della base della lampadina ed effettuate un foro nel coperchio in metallo del barattolo, che sia della stessa grandezza. 

A questo punto non dovrete far altro che inserire la lampadina nel foro, bloccarla avvitandola sul portalampada e chiudere il barattolo. Inserendo la spina nella presa della corrente elettrica vi ritroverete con un semplice ma simpatico lampadario in vetro. Per un effetto migliore consigliamo di associare altri due barattoli in vetro, di dimensioni diverse o anche uguali, a seconda delle vostre preferenze, per creare diversi punti luce nel vostro giardino per esempio.

Come fare un paralume shabby

Lo stile shabby chic è divenuto negli ultimi anni molto popolare ed è sempre più richiesto per qualsiasi tipo di decorazione, non poteva quindi mancare anche nel nostro articolo un bel paralume shabby da sfruttare in camera da letto o qualsiasi altro angolo della casa. Una delle idee più interessanti può essere realizzata con materiali di recupero, vi basterà quindi avere del tessuto, possibilmente di colore rosa antico, una pistola per colla a caldo e l’immancabile pazienza che contraddistingue i lavoretti a mano. 

Inizate dunque a tagliare il tessuto in tante strisce di dimensioni uguali, dopodiché arrotolate ogni pezzo di stoffa su se stesso creando un design che ricordi dei piccoli boccioli di rosa. Per tenere fermo il tutto dovrete aggiungere della colla a caldo, fino a quando avrete creato un bocciolo delle dimensioni che desiderate. Ripetete la procedura con tutte le strisce di stoffa, creando delle “rose” di dimensioni uguali o differenti, a seconda delle vostre preferenze e, quando ne avrete in quantità sufficiente a ricoprire il paralume, potrete incollarle sulla superficie senza lasciare spazi vuoti. Avrete così creato una perfetta lampada da tavolo fai da te in stile shabby chic.

 

Lampade di carta

Realizzare un abat jour fai da te con la carta potrebbe essere difficile, tuttavia l’operazione è sicuramente meno complicata qualora si scelga di optare per un vero e proprio lampadario. La carta è estremamente versatile quindi si presta bene a realizzare forme e composizioni di qualsiasi tipo. Chi ama fare origami giapponesi potrà costruire dei paralume unici per la stanza dei proprio figli mentre se preferite qualcosa di più solido potrete optare per pezzi di cartone da assemblare insieme in forme bizzarre.

Nel caso degli origami vi basterà acquistare del cartoncino solido del colore che desiderate e piegarlo in modo da ottenere delle semplici forme a cupola che possano ricoprire il portalampada, se avete deciso di optare per il cartone, come per esempio quello degli imballaggi e degli scatoloni, allora potrete dare sfoggio della vostra creatività. Una delle forme più interessanti è quella sferica, che può essere ottenuta tagliando il cartone in cerchi di dimensioni diverse e incollandoli poi l’uno sull’altro, allargando progressivamente la circonferenza e poi riducendola di nuovo per creare, strato dopo strato, una sfera che conterrà la lampadina.

Paralume con le cannucce

L’ultima idea è sicuramente quella più bizzarra ma che permette di utilizzare le cannucce di plastica senza doverle buttare via, evitando di contribuire così all’inquinamento del pianeta. Dopo l’utilizzo potrete lavarle e incollarle insieme con una pistola per colla a caldo, realizzando le forme più disparate che andranno a costituire il telaio del paralume. Non esiste un’idea migliore delle altre in questo caso, lasciatevi solo guidare dalla vostra creatività e magari coinvolgete partner, amici ed eventuali figli nel processo di costruzione del paralume per creare qualcosa di unico che possa arredare il vostro appartamento.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS