Makita BO3711 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 30.11.22

 

Principale vantaggio

La Makita BO3711 ha il vantaggio di essere prodotto da una ditta dagli standard molto elevati; nonostante sia inquadrato nella fascia hobbistica, infatti, è un utensile potente, solido e in grado di affrontare lavori impegnativi, ragion per cui è apprezzato anche da molti professionisti.

 

Principale svantaggio

Lo svantaggio della levigatrice Makita invece, è quello di essere abbastanza pesante e quindi un po’ scomoda da usare per tempi prolungati; in compenso, però, grazie al peso è più stabile e genera meno vibrazioni.

 

Verdetto 9.8/10

La Makita BO3711 è solida, potente e ha un livello di prestazioni che la rende adatta anche ai professionisti, quindi è consigliata soprattutto alla fascia di utenza più esigente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Alta qualità per hobbisti e professionisti

La ditta giapponese Makita è una delle stelle di prima grandezza nel settore degli elettroutensili; i suoi elevati standard produttivi, infatti, non soltanto assicurano il top delle prestazioni per l’ambito hobbistico, ma arrivano a soddisfare perfino le esigenze dell’utenza professionale.

I materiali di prima scelta e la loro durabilità, la progettazione, l’assemblaggio e le finiture estremamente curate fin nei dettagli sono il fiore all’occhiello di questa azienda, e la Makita BO3711 ne è un classico esempio. 

Si tratta infatti di una levigatrice  orbitale con piastra rettangolare, progettata per lavorare indifferentemente su legno, metallo e muratura semplicemente cambiando il tipo di carta abrasiva, e assicurando sempre lo stesso, ottimo, livello di prestazioni.

Potente e pesante, ma ergonomica e poco rumorosa

Una delle prime impressioni che la levigatrice BO3711 trasmette quando la si impugna, è l’estrema solidità e resistenza dell’utensile, soprattutto a causa del peso. Per alcuni questo rappresenta un limite, per altro l’unico contestabile a questo eccellente utensile, in quanto influisce notevolmente sul comfort d’uso quando si devono affrontare dei lavori impegnativi che richiedono il suo utilizzo per un tempo prolungato. 

Comparando il peso della levigatrice Makita con quello dei modelli analoghi prodotti dalle altre ditte, però, ci si accorge subito che la differenza è minima. Inoltre, proprio per questo motivo, le vibrazioni prodotte dalla BO3711 sono ridotte al minimo, e di conseguenza anche la rumorosità; nonostante una potenza di ben 190 Watt infatti, l’emissione sonora della BO3711 si riduce a un semplice ronzio.

L’enorme differenza esistente tra la levigatrice Makita e quelle prodotte dalle ditte concorrenti per lo stesso segmento di mercato, infatti, si nota proprio da questa caratteristica.

Tornando per un attimo sul comfort d’uso, invece, bisogna aggiungere che la BO3711 è un elettroutensile compatto dotato di un’impugnatura ergonomica con inserti in gomma morbida antiscivolo, cosa che contribuisce di molto a ridurre lo stress sulle braccia dovuto al peso, che in ogni caso è percepibile soltanto nei casi in cui si è costretti a lavorare senza l’ausilio di un appoggio in piano.

 

Velocità regolabile ed elevata versatilità d’uso

Un’altra caratteristica che distingue la levigatrice BO3711 dalla maggior parte di quelle prodotte dalla concorrenza, è la possibilità di poter ottimizzare il livello di prestazioni regolando la velocità del motore.

Mentre i modelli standard hanno una sola velocità di rotazione, infatti, la Makita BO3711 permette di scegliere tra cinque diverse velocità, da 4.000 a 11.000 orbite al minuto a seconda delle esigenze del caso. 

Questo aspetto, nonché la capacità di mantenere la velocità costante anche sotto sforzo, permette di lavorare su materiali di diverso tipo, quindi non soltanto sul legno ma anche sulla muratura e sul metallo; la piastra rettangolare di levigatura, infatti, è progettata per montare le comuni carte abrasive da 93 millimetri di larghezza per 228 di lunghezza, quindi basta semplicemente sostituire il tipo di carta in funzione del materiale su cui si desidera lavorare. La piastra è realizzata in alluminio, quindi oltre a essere estremamente durevole, è anche leggera e robusta allo stesso tempo.

 

Pochi ma essenziali accessori

La levigatrice Makita è dotata anche di un sistema di aspirazione delle polveri molto efficiente, che può utilizzare sacchetti oppure essere collegato a un aspiratore, a seconda delle esigenze o del volume di lavoro.

Nella confezione inoltre, a parte la levigatrice, sono inclusi come dotazione accessoria il sacchetto di raccolta delle polveri, la scatola in cui inserirli e il relativo filtro, il manicotto che serve a collegare la scatola alla levigatrice, un cuscinetto di rinforzo e la piastra di punzonatura che serve a praticare i fori nella carta abrasiva, in modo facilitare l’aspirazione delle polveri. Non sono incluse, però, le carte abrasive, che vanno quindi acquistate a parte.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS