6 diverse pareti divisorie in vetro per l’interno di casa e ufficio

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Le pareti di casa e dell’ufficio non devono essere necessariamente chiuse e opprimenti, esistono oggigiorno tante opzioni alternative per valorizzare gli spazi, soprattutto con il vetro. Vediamo insieme alcune idee.

 

Cosa sono le pareti divisorie in vetro?

Quando si pensa a un’abitazione, generalmente si immagina la solita casa con stanze con separazioni nette, date da solide pareti. Ma se vi dicessimo che esistono soluzioni moderne che possono rendere una casa ancor più piacevole esteticamente? L’idea è questa: rendere trasparenti le pareti per poter vedere tutto, o quasi, ciò che avviene nell’appartamento. Come è possibile farlo? Grazie alle porte in vetro per interni, una scelta sempre più popolare poiché non solo permette alla casa di essere molto più luminosa, lasciando che la luce filtri attraverso ogni superficie, ma le dà un tocco di design.

 

Il problema della privacy

Sappiamo già che qualcuno dei lettori sta pensando alla mancanza totale di privacy, ma non è detto che dobbiate trasformare l’intera casa in un serra. Potrebbe essere infatti sufficiente dividere cucina e soggiorno con vetro, avrete così il vantaggio di creare una sorta di ambiente unico molto luminoso e moderno, oppure utilizzare pareti in vetro per rendere l’armadio trasparente, identificando gli abiti da utilizzare per l’outfit quotidiano ancor prima di aprirlo. In basso vi daremo alcune idee per la casa e l’ufficio.

Pareti cucina-soggiorno

Come abbiamo precedentemente accennato, questa suddivisione è una delle più interessanti poiché vi permetterà di avere la cucina a vista ma limitare gli odori provenienti dalla stessa. La diffusione della luce è ottimale, fattore molto importante soprattutto per quegli appartamenti che necessitano di quanta più luminosità possibile poiché non esposti al meglio. La parete in vetro è dunque molto meglio delle classiche idee muretto divisorio cucina soggiorno, poiché è in grado di bloccare i fumi e i vapori derivanti dalla cottura dei cibi, oltre a rappresentare una soluzione di design.

 

Zona letto

Il vetro utilizzato come pannelli divisori per interni è fondamentale nei monolocali, dove ricavare uno spazio specifico, come la zona letto, può essere molto difficile. La maggior parte degli utenti che abita in loft e open space preferisce lasciare il letto a vista, magari in un angolo della casa, ma con una o più pareti in vetrocemento potrete delimitare al meglio lo spazio senza però chiudere completamente il letto in una sorta di camera iperbarica.

Se il vetrocemento dovesse essere una soluzione eccessivamente costosa, dei classici divisori in vetro con eventuali tendine potrebbero fare al caso vostro.

Armadio a vista

Il problema degli armadi è che occupano molto spazio in casa e non possiamo rinunciarvi poiché tutti hanno bisogno di capi di vestiario da appendere. Vedere questi monoliti negli angoli di casa può essere stancante, soprattutto per gli utenti con appartamenti piccoli. Per dare un tocco di originalità e renderli meno opprimenti, è possibile utilizzare delle pareti in vetro scorrevoli al posto delle ante. Questa opzione ci dà subito due vantaggi: il primo è quello di poter vedere i capi di vestiario senza aprire l’armadio, scegliendo con tutta calma, il secondo è fornire maggiore luminosità all’ambiente.

Questa opzione però non è priva di svantaggi, i più disordinati infatti potrebbero vivere la situazione come un vero e proprio incubo. Attenzione alla gestione dell’armadio quindi e assicuratevi che tutto sia sempre perfettamente in ordine.

 

Vetro in bagno

In questo caso non parliamo di divisori stanze ma di vetrate che dividono la doccia dal resto del bagno. I più timidi potrebbero non apprezzare molto la scelta, preferendo i classici box doccia oscurati, tuttavia è difficile ottenere la stessa eleganza che un vetro perfettamente trasparente è in grado di conferire. Questa soluzione andrebbe presa in considerazione anche nei bagni ciechi, ovvero privi di finestre che danno sull’esterno poiché la poca luce che arriva dal resto della casa deve poter fluire senza alcuna interruzione.

Divisori ambienti in ufficio

Passiamo rapidamente all’ambito lavorativo, vedendo qualche soluzione che potrebbe rivelarsi interessante per gli uffici condivisi da due o più colleghi. Qualsiasi sia il vostro lavoro, essere gomito a gomito con qualcun’altro può rivelarsi un problema, soprattutto quando il livello di stress cresce. Bisogna pertanto avere degli spazi che, se non propriamente separati, siano almeno parzialmente divisi. I cubicoli con pareti scure sono davvero deprimenti, quindi perché non utilizzare pareti in vetro che lasciano passare luce e rendono il luogo di lavoro un po’ più tollerabile? Il vetro garantisce distanza senza però isolare, una soluzione sempre più apprezzata.

La sala riunioni dovrebbe sempre essere creata in vetro, insonorizzata per non disturbare tutto il piano, ma in modo quasi centrale rispetto all’ufficio, per renderla accessibile a tutti in modo veloce e magari dar modo di vedere dall’esterno eventuali presentazioni. Qualora sia necessaria privacy, si possono comunque installare tende bianche che isolino l’ambiente.

 

Pareti divisorie in vetro decorato

Il vetro decorato va usato con molta, anzi moltissima cautela poiché può sbilanciare immediatamente lo stile e il design. In un appartamento moderno che gioca su bianco, grigio e nero è sconsigliato, mentre potrebbe rivelarsi interessante in zone più rustiche, magari come divisorio tra la cucina e il soggiorno. Se proprio non volete privarvene, preferite disegni geometrici e schematici piuttosto che banali fiori e pattern curvi che potrebbero risultare un po’ fuori moda.

Queste sono le nostre idee per rinnovare la vostra casa e l’ufficio adottando mezzi moderni e di design. Prima di acquistare l’occorrente e armarvi di livella laser, però, consigliamo sempre di rivolgervi a un esperto del settore che possa aiutarvi a creare al meglio l’ambiente che desiderate. Il costo dell’operazione sarà indubbiamente maggiore ma almeno eviterete pasticci classici di chi è poco avvezzo al fai-da-te.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS