I 5 Migliori Carrelli Portautensili del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.09.22

 

Carrello Portautensili – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Scopri quali sono per espertoutensili.com i modelli che meritano particolare attenzione, due su tutti: Homcom E2-0004 è caratterizzato da ben cinque scomparti che permettono di conservare tutti gli utensili di cui si ha bisogno. I cassetti, in particolare, sono molto scorrevoli e possono essere chiusi a chiave. Numerosi utenti hanno apprezzato molto anche lo Stanley 1-79-206 che si contraddistingue per la sua struttura modulare che consente di smontare i vari scomparti. Utilissimo il reparto specifico per la minuteria.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior carrello portautensili?

 

In un’officina degna di questo nome non può davvero mancare un carrello nel quale collocare tutti gli attrezzi che ti servono per svolgere il tuo lavoro in modo comodo e pratico.

Sul mercato ci sono molte tipologie diverse di prodotti di questo tipo e, mettendo a confronto prezzi e caratteristiche, districarsi tra le numerose offerte non è certo semplice. Per questo abbiamo realizzato una guida all’acquisto che ti possa aiutare a scegliere un modello che si adatti al meglio alle tue necessità lavorative.

 

 

I giusti ingombri

Al primo posto della classifica degli aspetti di cui tenere conto c’è l’ingombro del carrello. La funzione principale di questo oggetto, infatti, è quella di essere dotato di ruote in modo da poter essere agevolmente spostato all’interno dell’officina così da avere sempre nelle vicinanze tutti gli utensili di cui potresti avere bisogno durante la lavorazione che stai eseguendo.

Valuta dunque con attenzione le dimensioni del carrello in modo che non risulti sovradimensionato rispetto allo spazio di cui disponi. Un modello con i giusti ingombri, infatti, potrà essere facilmente portato da un punto all’altro della stanza, senza che limiti eccessivamente i tuoi movimenti e senza che possa andare a sbattere contro le pareti o contro altri macchinari con il rischio di rovinarsi e rovinarli.

Da questo punto di vista l’offerta delle migliori marche del settore è talmente variegata che non avrai difficoltà a trovare sia un modello compatto, sia uno più ingombrante ma ovviamente più capiente e con un prezzo più alto.

 

Tipologia di carrello

Tipicamente sul mercato è possibile trovare carrelli più semplici, formati per esempio da due o tre ripiani sui quali collocare gli attrezzi, e modelli più completi, vere e proprie cassettiere portautensili, dotate di un numero variabile di cassetti all’interno dei quali posizionare pinze, martelli, avvitatori e quant’altro hai bisogno per poter svolgere il tuo lavoro.

Le cassettiere si sviluppano soprattutto in altezza e hanno un duplice vantaggio visto che consentono di attuare una più accurata suddivisione degli strumenti, collocando per esempio tutti i cacciaviti in un cassetto, i martelli in un altro e così via. Inoltre permettono una maggior protezione degli utensili che, una volta chiuso il cassetto, restano al riparo dalla polvere o dal contatto con sostanze che potrebbero rovinarli.

L’organizzazione ragionata degli spazi all’interno del carrello garantisce di riuscire a recuperare un attrezzo in modo rapido e immediato, senza sprecare tempo prezioso nella sua ricerca.

 

 

L’importanza dei materiali

Leggendo le recensioni dei carrelli portautensili venduti sul mercato emergerà spesso quanto sia importante che siano realizzati con materiali di qualità, visto che si tratta di oggetti facilmente soggetti a urti accidentali perché non è difficile che un utensile scivoli di mano e vada a sbattervi contro. Potresti optare, per esempio, per un modello realizzato in lamiera d’acciaio e verniciato con polveri epossidiche, destinato a durare nel tempo e che non verrà intaccato dall’umidità o dalla ruggine.

Il piano superiore, che verrà sicuramente sfruttato frequentemente per appoggiarvi sopra utensili e oggetti di vario tipo durante la lavorazione, deve necessariamente essere antiscivolo e anch’esso realizzato per resistere agli urti senza deformarsi.

È importante, infine, che le quattro ruote che agevolano gli spostamenti del carrello all’interno del luogo di lavoro siano dotate di bloccaggio a freno in modo da garantire stabilità al carrello quando deciderai di posizionarlo in un determinato punto e non muoverlo per il tempo necessario al completamento dell’operazione.

 

I 5 Migliori Carrelli Portautensili – Classifica 2022

 

Per poter eseguire al meglio un lavoro è indispensabile avere sempre a portata di mano gli strumenti giusti. Una soluzione in questo senso può essere rappresentata da un carrello portautensili che, grazie ai suoi ripiani e cassetti, permette di sistemare tutti gli attrezzi di cui hai bisogno. In questa pagina abbiamo selezionato quelli che, secondo noi, sono i cinque migliori carrelli portautensili del 2022.

 

 

1. HomCom Carrello Cassettiera Porta Utensili per Officina

 

Tra i carrelli portautensili che abbiamo messo in comparazione i modelli che sono dotati di cassetti risultano spesso quelli più comodi da utilizzare visto che permettono di avere un ampio numero di ripiani sui quali poggiare gli strumenti da lavoro.

Il prodotto di Homcom spicca perché è dotato di ben cinque cassetti, tutti con la stessa capacità di carico di 20 chilogrammi ognuno. In questo modo potrai ordinare i tuoi utensili a seconda della tipologia così da non perdere tempo a cercarli visto che, per esempio, in un cassetto ci saranno tutti i martelli, in un altro i cacciaviti e così via.

La struttura in metallo trasmette una buona sensazione di solidità, le guide dei cassetti scorrono in modo fluido e, a ulteriore sicurezza dei tuoi utensili, potrai anche bloccarne l’apertura con una chiave. La facilità di trasporto nei vari punti dell’officina è garantita dalle quattro ruote, che assicurano una buona stabilità, e dalla presenza di una maniglia nella parte superiore.

Come hai potuto vedere, i benefìci che questo modello offre sono diversi e adesso li riepiloghiamo brevemente. In più, cliccando sul link in basso, puoi accedere a un negozio dove acquistare il carrello Homcom a un prezzo molto vantaggioso.

 

Pro

Cinque scomparti: La presenza di ben cinque scomparti consente di tenere tutti i propri attrezzi perfettamente in ordine in base alla tipologia: sarà possibile conservare, per esempio, i cacciaviti nel primo, i martelli nel secondo e così via.

Cassetti: Ci sono diversi vantaggi offerti dai cassetti: in primo luogo, hanno una notevole capacità di carico che permette di conservare numerosi oggetti; in secondo luogo, sono molto fluidi grazie alle valide guide e, infine, possono essere chiusi per sicurezza mediante una chiave.

Trasportabilità: È un modello facilmente trasportabile grazie alle quattro ruote scorrevoli e alla pratica maniglia posta nella parte superiore.

Solidità: I pareri della maggior parte degli utenti concordano nel ritenere la struttura in metallo del carrello Homcom solida e resistente: quello che ci vuole per lavorare all’interno di un’officina.

 

Contro

Montaggio ruote: È stato registrato qualche piccolo problema nel montaggio delle ruote per via dei fori non perfettamente allineati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Stanley 1-79-206 Carrello Porta Utensili, 3 in 1

 

Filosofia particolare quella che sta dietro alla realizzazione di questo prodotto di Stanley, a nostro parare uno dei migliori carrelli porta attrezzi tra quelli venduti online.

Si tratta infatti di un prodotto che fa della versatilità il suo tratto distintivo visto che è modulare e può essere separato o unito, componendo tra loro i suoi tre elementi: cassetta superiore, elemento centrale con doppio cassetto e base con vano unico ad apertura basculante.

Il carrello è realizzato in plastica e acciaio, l’assemblaggio appare curato e il tutto restituisce una convincente sensazione di solidità, sia quando i tre elementi sono collegati tra loro sia se presi in considerazione singolarmente.

In particolare l’acciaio è utilizzato, con i cuscinetti a sfera, per le guide sulle quali scorrono i cassetti. La versatilità d’utilizzo e il prezzo di vendita aggressivo fanno di questo prodotto uno dei nostri consigli per l’acquisto più interessanti.

Il nuovo carrello portautensili Stanley si caratterizza dunque per l’originalità delle soluzioni adottate. Ecco un breve quadro riepilogativo di questo modello.

 

Pro

Modulare: La struttura modulare è il requisito che, più degli altri, contraddistingue il carrello Stanley. La possibilità di smontare gli scomparti o di tenerli uniti si rivela una soluzione ingegnosa e versatile perché, grazie alla maniglia presente, gli elementi possono essere trasportati singolarmente.

Cassetti: I tre cassetti non sono simili tra loro per cui, a seconda della maggiore o minore capienza, è possibile inserire attrezzi di diversa grandezza per recuperarli con più rapidità.

Minuteria: In particolare, si dimostra molto pratico il cassetto centrale poiché non ha un unico spazio ma è diviso, a sua volta, in tre scomparti specifici per la minuteria.

Qualità/prezzo: Stanley è un marchio che gli hobbisti e i professionisti conoscono bene per la qualità e l’affidabilità dei suoi prodotti. Il suo carrello non è da meno e al prezzo a cui viene offerto è un vero affare.

 

Contro

Solidità: La resistenza del propilene con cui è realizzato il carrello non può essere paragonata a quella del metallo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Einhell 4510150 BT-Tw 150 Carrello per Utensili Ed Attrezzi

 

Se stai pensando a come scegliere un buon carrello portautensili completo di cassetti di varie dimensioni e ruote che ne agevolano lo spostamento, ti consigliamo di tenere in considerazione questo modello di Einhell.

Si tratta di un prodotto che permette di tenere la tua officina o il tuo garage in ordine in virtù di sette cassetti estraibili grazie alle guide telescopiche su cuscinetti a sfera. In questo modo avrai sempre a portata di mano tutti gli strumenti necessari per eseguire le lavorazioni di cui hai bisogno.

Il carrello, per motivi di sicurezza, è studiato per consentire l’apertura di un cassetto per volta mentre quella di più cassetti in contemporanea non è permessa, aspetto che potrebbe non incontrare i tuoi favori.

Realizzato con un telaio in acciaio, garantisce robustezza ma soprattutto una portata massimo fino a 150 chilogrammi. Grazie alle quattro grandi ruote, due delle quali orientabili e dotate di freno, tra le peculiarità offerte c’è anche quella di assicurare un’ottima trasportabilità.

Non sarà il modello più economico della nostra classifica, ma il carrello portautensili Einhell rimane un prodotto di grande qualità. Ecco quali sono le sue caratteristiche principali.

 

Pro

Robustezza: Se è soprattutto la robustezza e la solidità che stai cercando, Einhell non delude le aspettative perché ha realizzato un prodotto in acciaio che, a detta della maggior parte dei consumatori, tra i vantaggi più evidenti vanta proprio la grandissima resistenza.

150 kg: La portata massima è di 150 kg, sufficiente a contenere la maggior parte dei piccoli attrezzi più comunemente utilizzati.

Ruote: Il vantaggio delle ruote sta nel fatto che non sono fisse ma direzionabili e due sono dotate di fermo per bloccare il carrello in sicurezza, l’ideale se ci si trova su un piano in pendenza.

 

Contro

Un cassetto alla volta: Non è possibile aprire più cassetti contemporaneamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Meister 8986100 Carrello Porta Attrezzi

 

Il prezzo di vendita è sempre una discriminante importante per fare propendere per l’acquisto di un prodotto piuttosto che un altro.

Tra i carrelli portautensili economici spicca questo modello di Meister, dalle dimensioni compatte e dalla fattura robusta grazie all’utilizzo di una lamiera d’acciaio.

Equipaggiato con quattro ruote, di dimensioni forse un po’ troppo piccole ma due delle quali dotate di freni di stazionamento, si caratterizza per la presenza anche di quattro cassetti nei quali collocare gli utensili più piccoli (fino a un peso massimo di 8 chilogrammi) e di uno scomparto molto più ampio, con sportello e maniglia a vaschetta, che consente di ospitare gli strumenti più ingombranti.

Il carrello non offre la possibilità di chiudere l’apertura dei cassetti con una chiave, perciò non potrai proteggere l’accesso agli utensili riposti al suo interno. Considerati prezzo, dimensioni e qualità generale, si tratta di un prodotto particolarmente indicato per gli hobbisti, meno per i professionisti.

Nella nostra guida per scegliere il miglior carrello portautensili trovi dunque un prodotto pensato soprattutto per gli hobbisti. Pratico ed economico, presenta le seguenti caratteristiche.

 

Pro

Acciaio: La presenza della lamiera in acciaio conferisce robustezza e solidità al modello che può quindi sopportare gli urti senza problemi.

Distribuzione cassetti: La distribuzione dei cassetti appare ottimale perché in quello più ampio posto sul fondo è possibile collocare gli attrezzi più voluminosi e negli altri quattro quelli più minuti.

Qualità/prezzo: Si tratta di un modello che ha soddisfatto la maggior parte degli hobbisti perché è solido, pratico, i cassetti sono spaziosi e il prezzo è davvero concorrenziale.

 

Contro

Sicurezza: I cassetti non possono essere chiusi con la chiave.

Portata: Probabilmente la portata di soli 8 kg dei cassetti più piccoli potrebbe non essere sufficiente per le esigenze di tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. TecTake Carrello Portautensili a 3 Piani

 

Nel momento in cui ti trovi con l’esigenza di decidere quale carrello portautensili comprare, una delle discriminanti potrebbe essere rappresentata dalla tipologia del prodotto stesso, tipicamente disponibile in versione cassettiera oppure con una serie di ripiani.

Il prodotto proposto da TecTake appartiene a questa seconda categoria ed è formato da tre spaziosi piani in acciaio verniciato capaci di sopportare, complessivamente, un peso fino a 100 chilogrammi. La trasportabilità è assicurata dalle quattro ruote poste alla base, due delle quali girevoli in modo da assicurare una buona manovrabilità.

Molti tra coloro che hanno avuto occasione di provarlo hanno apprezzato la semplicità dell’assemblaggio (anche se è meglio essere in due…) e la robustezza, anche se mantiene una leggerezza generale. Non si tratta di un prodotto per soddisfare le esigenze dei professionisti ma, in una piccola officina o in un garage dedicato al fai da te, assolve al suo compito, mantenendo anche un prezzo davvero competitivo.

Ecco dunque un carrello per chi vuole spendere il meno possibile. Semplice ma funzionale, merita un’occhiata.

 

Pro

Prezzi bassi: Difficile trovare un carrello a un prezzo più basso. Se non hai grosse esigenze ma il tuo obiettivo è soprattutto risparmiare, il TecTake potrebbe fare al caso tuo.

Trasporto: Grazie alla pratica maniglia laterale e alle quattro ruote, di cui due girevoli, non avrai problemi a manovrarlo e a trasportarlo.

 

Contro

Capienza: Se hai molti attrezzi da dover riporre potresti trovare la capacità del TecTake insufficiente.

Montaggio: Alcuni hobbisti hanno trovato il montaggio piuttosto problematico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un carrello portautensili

 

Nelle officine non può mancare il classico carrello portautensili, dotato di ruote e cassetti per contenere tutti gli attrezzi da lavoro, sempre disponibili e a portata di mano.

In base all’utilizzo che ne farete, potrete optare per carrelli ultra accessoriati o estremamente semplici, dotati quindi di un paio di ripiani a vista.

 

 

Ordinare l’ambiente di lavoro

L’acquisto di un carrello portautensili non permette solo di posizionare in modo semplice e ordinato tutti i propri strumenti necessari al lavoro, ma anche di proteggerli dall’usura e dalla polvere che, soprattutto in caso di strumenti con contatti elettrici, potrebbe rovinarli.

 

Materiali di costruzione

Bisogna prestare particolare attenzione ai materiali di costruzione dal momento che il carrello verrà spostato spesso, occhio quindi alle ruote. Assicuratevi che abbiano un sistema di bloccaggio adeguato e che siano solide e ben saldate al prodotto che dovrebbe preferibilmente essere in lamiera d’acciaio, verniciato con polveri epossidiche per garantire una maggiore durata e resistenza alla ruggine.

 

Piano antiscivolo

La parte superiore del carrello deve essere in gomma antiscivolo, potrete così appoggiare qualsiasi strumento, anche quelli in acciaio, che facilmente scivolano via, senza alcun timore di cadute che potrebbero rovinarli.

In base alle vostre esigenze potrete preferire i modelli dotati di una quantità di cassetti variabile, solitamente da un minimo di tre a oltre sette cassetti.

 

Apporre etichette ai cassetti

Per una semplice identificazione degli strumenti vi consigliamo di applicare delle etichette che possano ricordarvi subito cosa c’è all’interno di ogni cassetto. In tal modo, durante il lavoro non dovrete aprirli tutti per trovare ciò di cui avete bisogno. Tuttavia, nemmeno un’etichetta sapientemente posizionata può salvarvi dalla vostra disattenzione, ricordatevi quindi di riporre lo strumento nell’apposito cassetto dopo l’utilizzo.

 

 

Ruote gommate

Le ruote gommate sono le preferite dagli utenti poiché garantiscono resistenza e sicurezza, tuttavia, è necessario posizionare adeguatamente il sistema di bloccaggio, per evitare che, qualora lavoriate su superfici inclinate, la cassetta possa scivolare via, urtando automobili o altri oggetti di valore.

I sistemi di bloccaggio delle ruote variano in base al modello acquistato, è buona norma quindi leggere attentamente il libretto di istruzioni per identificare immediatamente quello del proprio prodotto e imparare a utilizzarlo nel minor tempo possibile.

 

Manutenzione

Fate attenzione anche alla manutenzione. Alcuni carrelli portautensili potrebbero necessitare dei particolari accorgimenti, soprattutto se non utilizzati per lunghi periodi di tempo. Qualora siano realizzati in plastica dovreste evitare di esporli a luce solare intensa o a fonti di calore eccessive per evitare deformazioni del materiale di costruzione.

Se sono realizzati invece con materiali metallici, privi di vernici antiruggine, sarebbe opportuno tenerli lontani da fonti d’acqua e pioggia, provvedendo magari personalmente a una mano di vernice antiruggine.

Per evitare invece accumulo di polvere, considerate la possibilità di coprire il carrello con un telo di plastica.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS